politica

La giunta approva importanti progetti esecutivi. Via libera al Palazzo delle Istituzioni e al consolidamento di Rocca Ripesena

giovedì 21 giugno 2007
Approvati, dalla Giunta comunale di Orvieto, due importanti progetti esecutivi. Uno riguarda gli interventi integrativi per la regimazione delle acque ed il consolidamento delle pendici delle Rupe di Rocca Ripesena, l'altro l'atteso Palazzo delle Istituzioni all'ex Caserma Piave. Lestensione dellintervento di consolidamento sul versante sud-est della rupe della Rocca Ripesena ha un importo complessivo di 95.000 Euro, finanziati con parte del contributo straordinario assegnato dalla Regione Umbria al Comune di Orvieto (pari a 2.400.000 euro) in attuazione dellordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri relativa allemergenza danni e dissesti causati dalle precipitazioni del dicembre 2004. Quanto ai lavori, verranno rimossi dalla parete degli elementi in tufo in equilibrio precario, verr effettuata la pulizia ed il diserbo con la sigillatura delle micro e macro lesioni e, per arginare le acque meteoriche, prevista lesecuzione di cigli in muratura di tufo, con canalizzazioni per il convogliamento delle acque nella rete di smaltimento del percorso. Sia per iniziativa pubblica che privata - afferma in proposito lassessore ai Lavori Pubblici, Marino Capoccia - si va man mano completamento il consolidamento della Rupe e la riqualificazione del borgo di Rocca Ripesena. Tra i vari interventi, infatti, va segnalato che dal recupero di un vecchio immobile sar di prossima realizzazione anche un centro sociale che, con le attivit che vi si svolgeranno, contribuir alla qualificazione della frazione anche in termini di offerta turistica. Un processo di riqualificazione del paesaggio e del territorio, dunque, che sta avvenendo con uno sforzo congiunto di pubblico e privato nel pieno rispetto delle direttive per lo sviluppo. Quanto al restauro e alla rifunzionalizzazione delledificio Infermeria dellex caserma Piave, da adibire a Palazzo delle Istituzioni, la Giunta Comunale ha approvato nei giorni scorsi il primo stralcio funzionale riguardante il recupero di gran parte dei locali a piano terra e il progetto esecutivo per il secondo e ultimo stralcio funzionale redatti dal Responsabile dellUfficio PRG del Comune, Arch. Rocco Olivadese. Ledificio oggetto del primo intervento quello dellex infermeria. Realizzato in cemento armato, composto da tre piani fuori terra, la costruzione un notevole esempio di architettura razionalista. Per questo, senza stravolgere limmagine e il linguaggio delledificio, lintervento progettato tende ad eliminare gli elementi di degrado e a costruire uno spazio qualificato adeguato alle nuove utenze e destinazioni di Palazzo delle Istituzioni. Per restaurare limmagine modificata nel corso degli anni e ricostruire la simmetria speculare originaria del complesso, nel 1 stralcio, equivalente a 141.448,77 Euro, si recupera una zona al piano terra fino alla completa rifunzionalizzazione. Con il Progetto Esecutivo II e ultimo stralcio funzionale, per un totale di 857.842,03 Euro si recupera invece lintero fabbricato. Complessivamente gli interventi previsti riguardano tutte le componenti strutturali ed impiantistiche delledificio, con il principio del recupero sia architettonico che delle finiture, come ad esempio la conservazione della scala centrale, la pavimentazione interna, la sostituzione degli infissi con altri analoghi, lintegrazione degli impianti gi funzionalmente adeguati. Lintervento di restauro delledificio Infermeria dellex Caserma Piave, da adibire a Palazzo delle Istituzioni dice lassessore ai Lavori Pubblici e vice Sindaco, Marino Capoccia - previsto nel Programma Triennale delle Opere Pubbliche 2007/2009 e nellelenco annuale 2007 per un importo complessivo di 999.280 Euro. Si tratta di un primo passo concreto verso il progetto di riqualificazione del centro storico. Nel caso specifico si realizza la possibilit di offrire ai cittadini servizi meglio organizzati e pi facilmente accessibili, permettendo al tempo stesso allAmministrazione Comunale di risparmiare somme oggi destinate ad affitti per locali che non sono di propriet". Il Palazzo delle Istituzioni comprender gli uffici comunali dellAnagrafe, Elettorale, dei Servizi Sociali, lUfficio della Cittadinanza, lUfficio Scolastico e lUfficio Sport, oltre allo Sportello Unificato per le Attivit Produttive (SUAP), alla Banda Luigi Mancinelli e alla Scuola di Musica. Unitamente al restauro e alla rifunzionalizzazione dellex Mensa da parte dellASL, complesso che sar destinato a Palazzo della Salute, in cui verranno riunificati tutti i servizi sanitari oggi sparsi in pi sedi, costituir un nucleo importante di servizi pubblici per i cittadini. "Lobiettivo che il soggetto pubblico ha inteso perseguire - aggiunge l'assessore Capoccia - linnalzamento della qualit dei servizi resi ai cittadini sia per tipologia, sia per servizi accessori, come i parcheggi e quantaltro. Va aggiunto che questi interventi di riqualificazione avviano concretamente anche la prospettiva di utilizzare a fini abitativi e residenziali altri immobili liberati e precedentemente adibiti ad uffici nel centro storico. Per la realizzazione e il completamento dellintervento nel Palazzo delle Istituzioni allex Infermeria, che sar concluso entro il 2007, sono attualmente in fase di conclusione le procedure di gara.

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità