politica

Giorgio Posti riconfermato coordinatore dei Democratici di Sinistra dell'orvietano

venerdì 25 maggio 2007
Con un voto all’unanimità, Giorgio Posti è stato riconfermato Coordinatore dei Democratici di Sinistra dell’Orvietano. Si completa così, con qualche ulteriore passaggio, il quadro degli organismi anche a livello comprensoriale. Un organismo costituito per funzioni, rinnovato per il 40%, che ha visto l’ingresso di tanti giovani Segretari delle Unioni Comunali pronti ad impegnarsi nel percorso del Partito Democratico. I numerosi interventi hanno ribadito l’importanza e il ruolo del Coordinamento Intercomunale, in un contesto territoriale vasto con 12 Comuni e una Comunità Montana amministrati. Ruolo di sintesi e organizzativo per le Unioni Comunali e di supporto anche ai temi più importanti che si trovano ad affrontare le istituzioni, dalla Sanità ai trasporti, dai servizi pubblici locali al turismo, ai problemi dell’ambiente, con una grande attenzione alle potenzialità che questo territorio può e deve esprimere nella produzione di energia da fonti rinnovabili. In tutto il Comprensorio si costituiranno i Comitati, aperti alla società civile oltre che ai rappresentanti dei D.S. e Margherita, per preparare l’elezione dell’Assemblea Costituente del Partito Democratico il 14 ottobre. Questo, ha sottolineato Posti, è il nostro primo ambizioso traguardo. Naturalmente il lavoro delle prossime settimane passerà attraverso anche le nostre feste de l’Unità, che partiranno nella seconda metà di giugno e che dovranno caratterizzarsi in modo dinamico verso il nuovo soggetto politico. Partito Democratico, un partito che si pone l’obiettivo di riavvicinare i cittadini alla politica attraverso un coinvolgimento diretto e partecipativo, che possa affrontare i molti problemi delle famiglie italiane e dei pensionati; occorre un nuovo welfare che proponga un nuovo modello di sviluppo economico che possa limitare i danni al nostro ambiente e soprattutto un partito laico, che abbia al centro del suo programma i diritti alle persone, con una grande attenzione alle nuove generazioni, attraverso un forte impegno sul versante del precariato. Occorre un grande sforzo da parte di tutti per portare avanti la fase costituente del Partito Democratico, ma anche per affrontare tutte le altre problematiche, e sono tante, che oggi sono all’ordine del giorno dell’agenda politica. L’organizzazione di una Conferenza Istituzionale in autunno dovrà inoltre fare il punto sull’attuazione dei programmi amministrativi degli Enti e definire un quadro di priorità di fine legislatura. Infine un rammarico è stato espresso sia da Posti che da tutti gli intervenuti per la scelta che altri compagni hanno fatto, aderendo al nuovo movimento politico della sinistra, auspicando anche che i percorsi politici paralleli possano un giorno reincontrarsi. Nel concludere, il neo Coordinatore ha voluto ringraziare tutti per la collaborazione fattiva ricevuta in questi due anni trascorsi, e nel rivolgersi ai moltissimi giovani presenti per la prima volta all’incontro, ha auspicato che il loro entusiasmo, la passione dimostrata durante i congressi, possa essere da stimolo per tutti nel nuovo percorso intrapreso.

Commenta su Facebook