politica

La Giunta Comunale stupita delle dichiarazioni di Stefano Cimicchi sull'ex Ospedale. Mocio: l'amministrazione non si lascerà intimidire

lunedì 21 maggio 2007
L’Amministrazione Comunale esprime “stupore” per le odierne dichiarazioni dell’ex Sindaco, Stefano Cimicchi in merito alla destinazione d’uso dell’ex Ospedale. “Si rileva, infatti – dichiara il Sindaco Stefano Mocio a nome della Giunta – una palese contraddizione tra quanto da egli affermato oggi e quanto egli fece votare nel 2000 dal Consiglio Comunale. Si ricorda, infatti, come quella decisione – da lui direttamente assunta di dare all’ex Ospedale anche la destinazione urbanistica alberghiera - non fosse da tutti condivisa". "L’Amministrazione Comunale - continua il comunicato diffuso dall'Ufficio stampa del Comune - sta peraltro predisponendo, insieme alle altre Istituzioni interessate, un progetto organico di valorizzazione di tutte le strutture pubbliche presenti nel centro storico. Una discussione, oggi, sull’ex Ospedale sembra prematura in quanto si deve prima completare l’iter burocratico previsto dalla legge di trasferimento del bene dalla ASL alla Regione, così come sta avvenendo per tutti gli ex ospedali regionali”. “In riferimento al Centro Studi – aggiunge – esso continuerà ad essere rafforzato e lo faremo nell’ambito del Consorzio e valorizzando la sua vocazione di istituzione che guarda all’Italia e al mondo. L’Amministrazione non si farà intimidire e, anzi, intende continuare a lavorare per portare di fronte alla città la realizzazione del programma, assicurando la più ampia partecipazione”.

Commenta su Facebook