politica

Bilancio di previsione 2007: giro di boa per l'amministrazione di Porano. Una politica virtuosa quadra il bilancio senza chiedere nuovi sacrifici ai cittadini.

martedì 17 aprile 2007
Gli ultimi anni sono stati, per l'amministrazione poranese, anni di grande importanza, durante i quali l'amministrazione guidata dal Sindaco Brugnoli è riuscita a completare le infrastrutture programmate e a dare impulso ai servizi importanti per le famiglie, per l’infanzia e l’adolescenza e per le fasce più deboli. In particolare, gli investimenti che sono ormai conclusi o si stanno concretizzando, appaiono evidenti: il Teatro Comunale è ormai una realtà, l’area attrezzata del “Boschetto di Ca’ Galvana” sta raggiungendo la sua fisionomia, il centro polivalente nell’ex-consorzio agrario si avvia alla sua ultimazione. E’ stato inoltre acquistato un nuovo scuolabus che ha consentito di potenziare il servizio di trasporto scolastico e tra breve saranno avviati i lavori per la costruzione del nuovo Asilo Nido, così come i lavori per la realizzazione del Parco Archeologico. Continua anche la realizzazione di marciapiedi sulle direttrici maggiori del Comune al fine di dare sempre più sicurezza al traffico pedonale e veicolare. La legge finanziaria, ha previsto dei vantaggi per i Comuni, laddove ha istituito dei meccanismi che premiano i comuni virtuosi e, soprattutto per quelli che hanno attuato politiche positive nel sociale, specialmente se rivolte all’infanzia e alla terza età. "Il nostro Comune - dichiara il Sindaco Enrico Brugnoli - ha potuto beneficiare di questo vantaggio avendo ricevuto un’assegnazione di 50 mila euro. Questo ci ha senza dubbio consentito di affrontare la programmazione 2007 con maggiore ottimismo, anche se questa cifra modesta non stravolge i termini del problema nel nostro bilancio di previsione. Certamente, maggiori entrate consentirebbero manovre più ampie nella risoluzione dei problemi e consentirebbero di rispondere meglio alle esigenze della Cittadinanza". La legge finanziaria ha consentito anche per i comuni l’aumento dell’addizionale IRPEF, o il ricorso a tasse di scopo per il cofinanziamento di OO.PP., consistente in definitiva in un addizionale sull’ICI. L'amministrazione di Porano ha deciso di non ricorrere a nessuna di queste tasse e in aggiunta ha deciso di mantenere l’imposizione ICI ai livelli attuali, quindi senza nessun aumento per i cittadini e le famiglie. Il bilancio di previsione del 2007 non prevede, insomma, nemmeno un centesimo di aumento dell’imposizione fiscale alle famiglie. Anche per i servizi a domanda individuale sono state mantenute immutate le tariffe. Questo risultato per i cittadini non è di poco conto, in considerazione del fatto che Porano è uno dei pochissimi comuni che è riuscito, con una politica virtuosa negli ultimi anni, a quadrare il bilancio senza dover chiedere nuovi sacrifici ai cittadini.

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 dicembre

Auguri in versi di Buone Feste dall'Unitre Orvieto

La sabbia, amore mio

I cigni

Noi ci svegliammo piangendo

Tra democrazia e demagogia

Zambelli Orvieto sensazionale, batte Ravenna ed è prima

L'Orvietana vince col Clitunno e mantiene il passo

Lucio Dragoni è il nuovo allenatore giallorosso. "Uomo di calcio e Maestro di calcio"

Con le corde, dentro il Pozzo della Cava, per il nuovo presepe-evento: "I Quaranta Giorni"

Sisma, firmata la convenzione Regione-Comuni. Si avvia l'Ufficio speciale per la ricostruzione

Ammissione ai collegi del mondo unito, riaperto il bando selezioneper gli studenti dei Comuni colpiti dal sisma

Castello di Alviano aperto per le feste. Visite al maniero e ai musei che ospita

Uisp Orvieto Medio Tevere, elogio ai giovani ambasciatori dello sport orvietano

L'Avis dona fondi per acquistare uno scuolabus per i bambini di Preci

A Perugia incontro pubblico su fare libri e lettori

Cespuglio di more

Verso le elezioni, due candidati per la presidenza. Tre liste per il consiglio provinciale

Ascensori di Via Ripa Medici in manutenzione, navetta sostitutiva fino a venerdì

I Borghi più belli dell'Umbria discutono di temi e progetti di sviluppo turistico

Lo Sportello del Consumatore, riflessioni su presente e futuro del servizio

La TeMa si aggiudica il bando Psr per sviluppo e commercializzazione del turismo

"Capodanno in Famiglia" al Santuario dell'Amore Misericordioso

L'Università della Tuscia è il primo Ateneo statale del Lazio e il settimo del Centro Italia per la qualità della ricerca