politica

La vicenda del Comune di Terni diffonde l'allarme BOC. AN chiede chiarimenti sui BOC emessi dal Comune di Orvieto

martedì 23 gennaio 2007
Invita alla cautela, secondo i consiglieri del gruppo di Alleanza Nazionale (Giardini, Olimpieri, Zazzaretta), il recente procedimento della Corte dei conti relativamente ad alcuni investimenti attivati dal Comune di Terni con l'emissione di BOC. Dato che anche l'amministrazione comunale di Orvieto ha proceduto, per alcuni investimenti relativi al 2005 e al 2006, con lo strumento dei BOC per una somma complessiva di circa 33 milioni di euro, constatando che la tipologia delle motivazioni addotte per il procedimento sostanzialmente simile a quella adottata dal Comune di Terni, Alleanza Nazionale chiede, con un'interpellanza da iscriversi in Consiglio comunale, chiarimenti rispetto alle procedure adottate. "In sostanza si ritiene fino a prova contraria - affermano i consiglieri di AN nell'interpellanza - che l'Amministrazione del Comune di Orvieto abbia agito in maniera consona alle disposizioni di legge; la questione per all'ordine del giorno sulle pagine dei giornali e nei dibattiti tra gli attori principali della politica provinciale: perci necessarioche tale situazione venga chiarita, soprattutto per quei consiglieri comunali che hanno votato favorevolmente gli atti che hanno determinato queste operazioni finanziarie": AN chiede pertanto se l'amministrazione ritiene di aver agito secondo le prescrizioni di legge in tutte le procedure espletate per la gestione dei Buoni Ordinari Comunali emessi.

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 febbraio