politica

Bilancio di fine d'anno per il Consiglio Comunale di Orvieto. Un'assise presente e attiva, un anno difficile ma molto produttivo

lunedì 22 gennaio 2007
Un Consiglio che lavora attivamente - sia nell'assise cittadina sia, anche e soprattutto, nelle commissioni e nelle audizioni che ne preparano l'attività deliberativa – che sa farsi carico delle notevoli e non sempre facili responsabilità e che, al di là delle diverse posizioni politiche, sa discutere e procedere nel rispetto delle regole e dei compiti istituzionali. E' questo il quadro emerso questa mattina dalla Conferenza Stampa dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Comunale di Orvieto, convocata per tracciare il bilancio dell’attività dell’Assise Civica e delle Commissioni Consiliari nell’anno 2006. Alla conferenza stampa hanno partecipato il Presidente del Consiglio Comunale, Evasio Gialletti, il Vice Presidente, Stefano Olimpieri (AN), i Presidenti della II^ e della IV^ Commissione Consiliare, Gianpietro Piccini (capogruppo dei Comunisti Italiani) e Leonardo Mariani (gruppo de “La Margherita per l’Ulivo”) e i capigruppo Giancarlo Imbastoni (PRC), Massimo Gambetta (DS per l’Ulivo), Massimo Morcella, recentemente dimessosi da Forza Italia e non ancora confluito in alcun gruppo. Per andare ai numeri, complessivamente il Consiglio Comunale nel 2006 si è riunito in 18 adunanze, di cui una seduta straordinaria, ha esaminato complessivamente 145 pratiche, tra queste sono stati trattati 73 argomenti (mozioni, ordini del giorno, interrogazioni e interpellanze); le Commissioni Consiliari Permanenti si sono riunite 46 volte per l’esame preliminare delle pratiche, con 13 riunioni della 2^ Commissione “Affari Generali e istituzionali”, 5 riunioni della 3^ Commissione “Bilancio, tributi, servizi alle persone e servizi alle imprese” e 14 incontri per la 4^ Commissione “Urbanistica, PRG, Ambiente”; la 5^ Commissione “Controllo e garanzia” si è invece riunita una sola volta. Anche la 1^ Commissione Consigliare / Conferenza dei Capigruppo si è riunita metodicamente all’inizio di ogni mese ed oltre ad aver concertato le sedute consiliari del mese in corso, ha esaminato le tematiche più rilevanti, tracciando i punti salienti dell’attività consiliare Nel 2007, questa Commissione ha già effettuato un’audizione con i soggetti interessati sul progetto provinciale della Multiutility, che comincerà ad andare all'attenzione del Consiglio nella seduta del prossimo mercoledì. Sottolineando l'importanza del ruolo di indirizzo e di controllo del Consiglio e il fatto che non è un organo di pura ratifica delle decisioni dell’Esecutivo, ma che ha un'azione politica autonoma attraverso il ruolo svolto da ogni singolo consigliere comunale, il Presidente Evasio Gialletti ha definito difficile l'anno appena trascorso, ma anche molto produttivo e incisivo, considerando che si è trattato di un anno in cui si è riprogettata la città con l'adozione delle varianti al PRG/Strutturale ed Operativo, con le scelte sulla riqualificazione dei grandi quartieri di Orvieto Scalo e della Porta di accesso dall'Amerina, e con le previsioni urbanistiche contenute nell’approvazione delle linee guida per la riqualificazione e la valorizzazione del Centro Storico (comparto piazza Cahen, Via Roma, area caserma Piave, Fortezza Albornoz). Si sono fatti inoltre passi avanti rispetto alla Complanare e all'insieme delle infrastrutture viarie “Le difficoltà delle entrate di bilancio hanno imposto sia la scelta del superamento del patto di stabilità per la necessità di introitare fondi, sia la scelta delle alienazioni: - ha aggiunto Gialletti: sono state decisioni che, pur tra una serie di difficoltà, ci hanno portato alla stabilizzazione del bilancio”. Apprezzato e lodato, dal Presidente del Consiglio, l'impegno degli organismi di supporto al Consiglio Comunale, quali le Commissioni Consiliari e la Conferenza dei Capigruppo, e manifestato l'auspicio che si risolva con un ripensamento e un rientro del Presidente Maurizio Conticelli l'increscioso episodio relativo alla Commissione di Controllo e di Garanzia, che “per difficoltà di comunicazione interna – ha affermato Gialletti - non è stata effettiovamente messa in grado di lavorare. Ora i problemi sono risolti – ha continuato il Presidente -e tutti i consiglieri auspicano che una Commissione così importante possa svolgere al meglio il suo ruolo”. Un notevole lavoro è stato riservato dalla 2^ Commissione, presieduta da Giampietro Piccini, alla preparazione del nuovo ed attuale Regolamento del Consiglio Comunale. Prossimo impegno, al quale la 2^ Commissione sta già provvedendo, è il lavoro di preparazione del nuovo regolamento dei Consigli di Zona che dovranno essere rinnovati, sulla base delle nuove regole che il Consiglio stabilirà, a primavera. Soddisfazione complessiva sull'operato del Consiglio è stata espressa anche dal vice Presidente Stefano Olimpieri, che ha sottolineato i corretti rapporti personali e istituzionali, e ha voluto ricordare anche l'attività di promozione della cultura svolta dalla Presidenza del Consiglio Comunale, con particolare riferimento al Concerto di Natale e al Concorso per Giovani Musicisti che, con il contributo di Assindustria, assegna da quest'anno un premio che consiste nella frequenza gratuita, per un anno, della Scuola di Musica comunale. Gianpietro Piccini capogruppo PDCI e Presidente della II^ Commissione Consiliare, ha tra l'altro enumerato quelle che dovranno essere le priorità 2007 per il Consiglio Comunale di Orvieto: viabilità, valorizzazione dei territori, azione incisiva relativamente alle tematiche ambientali, futuro del Centro Studi Città di Orvieto nel nuovo contesto di adesione al Consorzio Universitario Ternano, futuro della Caserma Piave, Orvieto patrimonio dell’UNESCO. Anche gli altri presenti - il Presidente della IV^ Commissione Consiliare Leonardo Mariani, (La Margherita per l'Ulivo) il consigliere Giancarlo Imbastoni (RC) e ilconsigliere Massimo Gambetta (capogruppo DS per l’Ulivo) hanno parlato di un impegno serrato del Consiglio, nel quadro di un 2006 difficoltoso ma risolto grazie al senso di responsabilità dell'esecutivo e dei consiglieri. Considerata buona, dal Presidente Gialletti, l'assiduità delle presenze, in media superiori ai due terzi dei consiglieri sia in Consiglio che nelle Commissioni.

Altra Città: avremmo preferito questa conferenza stampa in un altro momento per poter essere presenti

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità