politica

Ex Piave e Bilancio: nulla di nuovo sul fronte comunale, se ne riparla a febbraio

giovedì 18 gennaio 2007
di laura
Dovremo aspettare ancora per sapere qualcosa di più sul destino della ex Piave. Le soluzioni possibili sono tutte al vaglio dei due funzionari amministrativi che Sindaco e Giunta hanno individuato per questa fase che è stata definita “tecnica”, il responsabile dei procedimenti amministrativi dottor Alvaro Rosati e l'ingegner Angelo Mazzi; spetterà poi alla parte politica, dopo la necessaria fase di partecipazione e condivisione, fare una scelta prima in sede di Giunta e poi di Consiglio Comunale. E' questo quello che è stato ripetuto oggi in sede di conferenza stampa dal Sindaco Mocio. Al varo i pro e i contro di quattro possibili soluzioni: - La concessione di costruzione e gestione - Il project financing - Il conferimento nel Fondo regionale - La cartolarizzazione “Ma giusto i pro e i contro – ha affermato il sindaco Mocio – nessuna decisione”. La cartolarizzazione (ossia la cessione del bene, dietro anticipo del credito, a una banca o altra finanziaria che lo venderebbe al posto dell'ente proprietario) sembrerebbe percorribile solo per beni più consistenti; la concessione di costruzione e gestione avrebbe criticità legate al fatto che gare di questo tipo vanno deserte; il project financing, dal canto suo, presupporrebbe, in questo caso, una forte prevalenza della parte pubblica; quanto alla politica dei Fondi, “ormai all'avanguardia” ha detto il Sindaco, presuppone una valutazione sul dimensionamento, perché in genere si investe solo su alti livelli di valore. Insomma, tutto ancora da valutare, tutto sempre sospeso, per andare presumibilmente a un'individuazione del che fare verso febbraio. Quello che il primo cittadino ha inteso ribadire è che si tratterà di una soluzione che mirerà a non smembrare il bene, e a farlo presupposto di un progetto unitario non solo per quanto riguarda il bene stesso – che per ora ha comunque di certo la realizzazione del Palazzo delle Istituzioni e di quello della Salute – ma anche la sua connessione con i progetti complessivi di riqualificazione della città. Ripresa anche l'idea – personale, ha ribadito il Sindaco, e ancora da discutere e verificare a livello politico – di destinare una parte della ex Piave all'edilizia residenziale, “ma non popolare, e tanto meno con cordate d'assalto pronte, come è stato scritto dalla stampa nei giorni scorsi”. La ricerca di una soluzione, è stato detto, vedrà coinvolte le altre istituzioni interessate: Regione, ASL, Sovrintendenza dei beni naturali, ambientali e architettonici. Risposte ancora vaghe anche per quanto riguarda il Bilancio, in quanto la sua redazione slitta a febbraio in attesa dei decreti del Governo sugli aspetti della Finanziaria che contrastano con la legge 267. Questo non significa, però, che non si stia lavorando, ha affermato il Sindaco. Riconosciuto che è un aspetto critico e che bisogna andare a una sua stabilizzazione, le strade appaiono una individuazione delle entrate, che ora sono meno incerte, e una rivisitazione delle spese, che l'amministrazione intende fare con qualche sacrificio – ancora non deciso quali - e senza la perdita della connotazione solidaristico-sociale e culturale della città. Di certo, riguardo alle maggiori entrate, ci sono circa 700 mila euro provenienti dalla lotta all'evasione e all'elusione rispetto al 2006, e un milione circa di euro che dovrebbe provenire dall'aggio per l'impatto ambientale della discarica che l'Ato rifiuti riconoscerà al Comune di Orvieto. D'altro canto andrà però ad aumentare, per il Comune, il costo del conferimento dei rifiuti, che vedrà raddoppiata l'attuale tariffa di circa 19 euro a tonnellata. Quando sarà chiaro il quadro tra entrate e uscite, in base al differenziale la Giunta valuterà su cosa tagliare e, se necessario, cosa tassare. Nessuna anticipazione: sembrerebbe che per ora non se ne sia parlato. Tutto rimandato dunque, i nodi urgenti non si sono ancora sciolti. Nulla di nuovo sul fronte comunale, per le questioni calde bisogna aspettare febbraio.

Il Sindaco: per il controllo sul bilancio deve lavorare la Commissione di controllo e garanzia

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 febbraio

Meteo

sabato 24 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento

--

--

--

--

--

--

15:00 9.2ºC 80% buona direzione vento
21:00 5.0ºC 94% buona direzione vento
domenica 25 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 0.5ºC 93% discreta direzione vento
15:00 -1.2ºC 91% discreta direzione vento
21:00 -3.4ºC 87% buona direzione vento
lunedì 26 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 -4.3ºC 71% buona direzione vento
15:00 -4.1ºC 62% buona direzione vento
21:00 -8.1ºC 95% buona direzione vento
martedì 27 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 -3.6ºC 68% buona direzione vento
15:00 -1.7ºC 55% buona direzione vento
21:00 -8.0ºC 86% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni