politica

Un piano economico-sociale per risolvere i problemi del territorio. Lo chiede in discussione nell'apposita Commissione il capogruppo provinciale del PDCI Buconi

venerdì 12 gennaio 2007
“Un Piano economico-sociale che sia in grado di affrontare e risolvere i problemi di sviluppo della provincia di Terni, mettendo in campo le migliori condizioni per creare nuove opportunità di lavoro e di crescita del tessuto produttivo e del sistema economico e sociale del territorio, incentivando le potenzialità esistenti, sostenendo l’iniziativa privata e tutelando le famiglie e i cittadini”. E' quanto propone il Capogruppo del PDCI in Consiglio provinciale, Danilo Buconi, che in una mozione rilancia il tema dello sviluppo e della lotta alla crisi economica, chiedendo l’immediato inserimento della discussione all’ordine del giorno dei lavori della Seconda Commissione consiliare permanente della Provincia di Terni. “Le difficili condizioni dell’industria ternana e della piccola e media impresa sul territorio provinciale – sostiene Buconi – la precarizzazione del lavoro, le peggiorate condizioni di vita delle famiglie, la compressione dei diritti civili e di cittadinanza, anche nella nostra provincia, la tenuta economica e sociale della piccola imprenditoria e le questioni sociali, impongono all’amministrazione provinciale l’adozione di misure atte ad affrontare i tanti problemi sul tappeto. Un primo importante passo in questo senso va compiuto attivando una serie di iniziative che riguardano: la collaborazione tra le varie amministrazioni pubbliche del territorio, la definizione di regole, in ambito locale, il più possibili uniformi in materia urbanistica e fiscale, il mantenimento di un efficiente ed elevato livello dei servizi pubblici con particolare attenzione alle fasce sociali e ai settori produttivi maggiormente in difficoltà. Occorre inoltre mettere in atto azioni positive nei confronti degli Istituti di credito per incentivare le famiglie e la piccola e media impresa, promovendo infine azioni forti e concrete in campo culturale. Per tutti questi motivi – conclude il Capogruppo del PDCI - la Provincia deve tempestivamente mettere in atto iniziative concrete per definire un Piano di sviluppo economico e sociale che abbia respiro provinciale rivolgendosi in particolar modo alle realtà comunali, sociali ed economiche minori”. mc/gen/07

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 gennaio

Madame Bovary

Indagine della Procura, le puntualizzazioni di Enel

Giorno della Memoria, ricordare per prevenire. Iniziative della Cgil a Perugia e Terni

Conferenza su "Il mito di Giulia Farnese: amori, potere, storia…"

Robotica e agricoltura di precisione con il Progetto Pantheon

Orvieto FC, la prima squadre batte il GubbioBurano secondo in classifica

Per la Zambelli Orvieto è un momento magico, conquistata Montecchio Maggiore

Orvietana, sconfitta pesante contro il San Sisto

Finisce in carcere per una rapina in banca messa a segno due anni fa

Sicurezza, trecento controlli in due settimane sul territorio

Rti avanza richieste economiche al Comune, Tardani interroga il sindaco

Lia Tagliacozzo presenta il libro "La Shoah e il Giorno della Memoria"

L'Istituto per la Storia dell'Umbria Contemporanea per il Giorno della Memoria

In biblioteca lettura di "Sonderkommando Auschwitz" di Shlomo Venezia

Dal Castello Baronale alla Cappella Baglioni, fino al caffè a Villa Lais

Contro Azzurra Orvieto, Campobasso resiste ma non passa

Una brutta Vetrya Orvieto Basket lascia la vetta a Perugia

Violenza di genere, firmato il protocollo d'intesa per la realizzazione del sistema regionale di contrasto

"A spasso con ABC", giornata finale per i narratori del futuro

Sul palco del Rivellino, Anna Mazzamauro è "Nuda e Cruda"

Iniziative in tutta l'Umbria per San Francesco di Sales, patrono di giornalisti e comunicatori

"Col trattore in Complanare", in 140 a Ciconia per la benedizione dei mezzi agricoli

Il consiglio regionale FIE Umbria conferma alla presidenza Giulia Garofalo

Rumori di lavori in corso a Palazzo Monaldeschi, Olimpieri (IeT) interroga il Comune

Al Concordia, serata dedicata al teatro con "Il Canto del Gallo"

Comitato Scansano Sos Geotermia: "Il pericolo non va esportato in Maremma"