politica

Alleanza Nazionale interpella l’amministrazione sui conti della Farmacia e sulla Biblioteca Comunale

giovedì 7 dicembre 2006
Con due interpellanze rivolte all’amministrazione comunale, il gruppo consiliare di Alleanza Nazionale del Comune di Orvieto chiede aggiornamenti rispetto allo stato dell’arte della realizzazione dell’annosa situazione della nuova Biblioteca Comunale. “Sono passati moltissimi anni – dice AN – da quando l’immobile di proprietà comunale ubicato in piazza Febei, già sede dell’Istituto Tecnico per Geometri e Ragionieri, è stato destinato a Biblioteca Comunale”. “Ad oggi la situazione del progetto culturale, di per sé valido e di livello, sembra essersi arenata insieme ai fermi lavori di ristrutturazione dell’intero immobile. La parte ristrutturata è in stato di completo abbandono, mentre tutta l’altra parte dell’edificio versa in condizione di gravissimo degrado”. Con l’interpellanza si chiede di sapere “se la situazione all’interno del fabbricato sia tollerabile, se l’intero complesso rimarrà nella totale disponibilità del Comune e se, dal punto di vista urbanistico ed architettonico, il progetto iniziale è ancora valido o ha subito o dovrà subire delle modifiche”. L’altra questione sollevata è quella concernente i conti economici prodotti dalla Farmacia Comunale, che “dal 2004 ad oggi ha registrato diverse perdite di bilancio per circa 170 mila euro. Questa perdita accertata dalla Corte dei Conti – critica AN – ha imposto alla maggioranza di centro-sinistra di iscrivere nel bilancio del Comune una posta pari all’importo della perdita di bilancio della farmacia”. “Il Consiglio di Amministrazione – aggiunge – formato da cinque membri, vede da qualche mese le dimissioni del Presidente dello stesso, nominato in quota a Rifondazione Comunista”. Quello che Alleanza Nazionale chiede, alla luce di questi fatti, è se l'Amministrazione Comunale è soddisfatta dei conti economici prodotti dalla Farmacia Comunale.

Commenta su Facebook