politica

La dichiarazione del presidente di RPO Franco Raimondo Barbabella

lunedテャ 20 novembre 2006
In merito alle dimissioni in blocco del CdA di RPO c定 da dire solo che le motivazioni sono chiaramente evincibili dalla lettera inviata al Sindaco, dalle due lettere precedenti in essa richiamate e naturalmente dagli atti ufficiali che sono stati via via trasmessi all但mministrazione Comunale. Personalmente per ora aggiungo solo che io avevo accettato l段ncarico, certo in base ad un accordo politico, ma anche e soprattutto nella convinzione che fosse necessario e possibile fare un弛perazione di rifunzionalizzazione della Piave assolutamente seria, con l置nico obiettivo di dare nuovo slancio alla citt ed al territorio secondo le vocazioni da tempo individuate e consolidate nella coscienza comune e nella politica delle istituzioni. In questo senso, e in perfetta e continua sintonia con gli altri membri del CdA, mi sono impegnato perch si giungesse ad un risultato concreto nel tempo pi breve possibile, pur in condizioni estremamente complesse e difficili, che hanno preceduto, accompagnato e soprattutto seguito, l誕pprovazione del business plan da parte del CC. Eravamo ad un passo dal risultato. Ci stato impedito di raggiungerlo. Mi spiace perci dover constatare che quella convinzione era infondata: la politica segue purtroppo altre strade, che la mia formazione e la mia coscienza non mi consentono di avallare. Sento il dovere di ringraziare innanzitutto i membri del CdA e del Collegio Sindacale, che, senza eccezione alcuna, hanno dimostrato con i fatti di saper mettere a disposizione il proprio patrimonio di esperienza, capacit e professionalit. Ringrazio inoltre tutti coloro che, rappresentanti delle istituzioni di maggioranza o di opposizione, del mondo culturale, economico o dell段nformazione, o anche semplici cittadini interessati alle vicende della comunit, hanno dato in diversi modi un contributo positivo. Ora la discussione cambia di registro e si sposta altrove. Il mio contributo, in altra veste, non verr meno agli impegni che mi sono assunto sia sul piano politico che istituzionale, sempre ed esclusivamente per quelli che ritengo essere gli interessi fondamentali della citt. 20.11.06 Franco Raimondo Barbabella

Questa notizia ティ correlata a:

Si dimette il Consiglio di amministrazione di RPO. All'immobiliare regionale la ex Piave

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità