politica

Precisazione del Sindaco Mocio sulla 2° fase del programma per la riqualificazione dell’ex Caserma Piave e sulle Partecipate

venerdì 17 novembre 2006
Con una breve replica, il Sindaco Stefano Mocio risponde alle odierne notizie di stampa relative alle prospettive del progetto di rifunzionalizzazione del complesso dell’ex caserma Piave, alla luce dei risultati e dei costi del lavoro prodotto dalla ex RPO / Spa, oggi divenuta Srl con il ruolo di strumento operativo che affianca il Comune nell’attuazione del programma di sviluppo della città, così come stabilito, l’estate scorsa, in occasione dell’aggiornamento delle linee di indirizzo del programma di governo del Sindaco. “E’ sbagliato sottovalutare il lavoro svolto finora da RPO – dice il Sindaco, Stefano Mocio - il business plan è infatti il punto di partenza della seconda fase dello sviluppo della Caserma, di cui in sede di intervento, si manterrà comunque, una visione unitaria. L’Amministrazione Comunale nella sua totalità e la città decideranno come affrontare questa seconda fase. Sono all’esame diverse opzioni tutte estremamente valide e, comunque, nella prossime settimane verrà fatto il punto su tutte le Partecipate del Comune di Orvieto. Verifica i cui risultati saranno messi a disposizione dei cittadini. Sicuramente ci saranno delle cose positive ed interessanti per questa città”.

Commenta su Facebook