politica

Non convince l'operazione sviluppo: piuttosto 'operazione verità'. Esortando all'autocritica Altra Città chiede una nuova prospettiva di governo

domenica 24 settembre 2006
Non convince l'”Operazione Sviluppo” e, com'era del resto da prevedere, le forze di minoranza levano alta la voce verso le responsabilità di governo che portano l'Amministrazione ad alienare beni per far fronte a una situazione di passivo. Molto critica, sullo sfondamento del Patto di stabilità, l'associazione politico-culturale Altra Città che, con un comunicato stampa del presidente Andrea Scopetti, decreta il fallimento della filosofia politica con cui si è governata la città negli ultimi dieci anni. Invitando il Consiglio Comunale a “un'operazione verità” che metta in luce responsabilità e vere valutazioni sullo stato del bilancio comunale, Altra Città esorta la classe politica di centro sinistra ad avere “il coraggio di fare autocritica e di compiere gli atti conseguenti: solo così – conclude Scopetti nel comunicato - si potranno creare le condizioni per una nuova prospettiva di governo, attraverso una classe dirigente capace ed autorevole. Sentiamo la assoluta necessità di un’amministrazione pubblica di qualità che sia più vicino ai bisogni della comunità, valorizzando al meglio le enormi potenzialità della Città e del suo territorio, ma senza le aberrazioni del passato”. Di seguito la versione integrale del comunicato stampa di Altra Città:
La decisione della Giunta Comunale di Orvieto di non rispettare il Patto di Stabilità mette in luce, finalmente, la vera situazione finanziaria dell’Amministrazione. Riteniamo che con questo atto si sancisca il fallimento della filosofia politica con cui si è governata la nostra città negli ultimi dieci anni. Una filosofia che aveva come unica regola quella dell’osare ad ogni costo, del volare alto, e che oggi ottiene il risultato di dover affrontare una pesantissima situazione debitoria attraverso la vendita e l’alienazione del proprio patrimonio. Non ci risulta ancora chiaro di chi sia la responsabilità di questa situazione: della classe dirigente politica che non ha saputo adempiere ai propri compiti di indirizzo, programmazione e controllo o dell’apparato burocratico che non ha saputo realizzare e mettere in pratica tali intendimenti? A questa domanda qualcuno deve rispondere con la consapevolezza che un debito di parecchi milioni di euro non può essere giustificato con i tagli delle leggi finanziare, che tutte le istituzioni hanno avuto, o con le minori entrate della discarica, a cui la nuova amministrazione comunale aveva deciso di rinunciare, operando razionalizzazioni e risparmi. Il Programma dell’Unione si basa su tre valori fondamentali: Partecipazione, Rappresentanza, Governabilità; crediamo che quest’Amministrazione difetti, quantomeno, nella partecipazione dei cittadini alla vita pubblica, nell’efficacia dell’azione di governo per la tutela dei diritti dei cittadini e nella realizzazione del programma sul quale ha ottenuto il consenso. Il Patto di Stabilità, sia chiaro, è la migliore risposta, condivisa da tutte le istituzioni, per frenare i costi delle Amministrazioni, che sono continuati a lievitare senza che i servizi migliorassero, spesso, anzi, peggiorando. Il rispetto del Patto di Stabilità, sia nei suoi aspetti di ausilio ad una sana gestione della finanza pubblica, sia in quelli di promozione dello sviluppo sostenibile, rappresenta il miglior valore qualitativo di un’Amministrazione, soprattutto in un paese come il nostro dove incombe un enorme debito pubblico. Confidiamo nella capacità del Consiglio Comunale e comunque degli Organi preposti ai controlli, di fare chiarezza su questa situazione e di attuare una vera e propria “operazione verità”, che giunga ad indagare sino alle discutibili valutazioni sulla solidità del bilancio comunale svolte da qualificate agenzie di rating internazionale. Auspichiamo inoltre che le forze politiche di centrosinistra, con senso di responsabilità, riescano a chiudere una fase, per non ritrovarci tra un anno a redigere una nuova lista di cose da vendere, avendo il coraggio di fare autocritica e di compiere gli atti conseguenti: solo così si potranno creare le condizioni per una nuova prospettiva di governo, attraverso una classe dirigente capace ed autorevole. Sentiamo la assoluta necessità di un’amministrazione pubblica di qualità che sia più vicino ai bisogni della comunità, valorizzando al meglio le enormi potenzialità della Città e del suo territorio, ma senza le aberrazioni del passato”.

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 ottobre

"Come difendersi da truffe e raggiri". Incontro all'Unitre con il maggiore Rovaldi

Un progetto di formazione per operatori del sociale porta "attimi di resilienza" a Parrano

"Sulle Tracce del Mistero. Una settimana dedicata a ignoto, mistero e paranormale"

Terminati i lavori sulla SR 205 Amerina, sistemate barriere di sicurezza e paramassi

Fissate al 26 ottobre le elezioni del Consiglio Comunale dei Ragazzi

Carta Tutto Treno Umbria sospesa, Sacripanti (GM): "Il sindaco si attivi"

Karate, la Scuola Keikenkai in partenza per i Mondiali Iku a Kilkenny

Venticinque candeline per Umbria jazz Winter, nel segno di Thelonious Monk

Cambio al vertice di Ance Umbria. Stefano Pallotta succede a Massimo Calzoni

Orvieto per Tutti: "Varco di Via Malabranca, nuovo provvedimento disomogeneo"

Infoteam della Scuola Sottufficiali dell'Esercito per la Giornata Tricolore

#UjW25, ricco programma di star per celebrare un grande anniversario

Umbria Jazz Winter, storia di passioni e successi

Quattro passi tra le meraviglie di Viterbo. Visita guidata nel centro storico

Turismo, Anci e CAI rilanciano quello sostenibile dei 110 mila chilometri di sentieri italiani

Cammini ed escursioni, intesa tra Pro Loco e CAI per la valorizzazione

Modifiche allo statuto dell'Associazione "Lea Pacini", prima la Commissione costituente

Umbria Jazz Winter # 25, un connubio indissolubile con la Città del Duomo

Quattro giorni nel Villaggio del Teatro con Isola di Confine

"Campioni in Cattedra". I più piccoli intervistano il campione di pallavolo Jack Sintini

Accanto al Duomo, Ippolito Scalza "perde" la testa

Mogol si racconta ad Alessandra Carnevali: "Il mio mestiere è vivere la vita"

Ripartono le attività del Lions Club Orvieto. Anno lionistico 2016/17 dedicato ai giovani

All'Unitre torna "Solo solo canzonette?". La quarta puntata del format è dedicata agli anni '80

Incontro sul Soccorso Alpino e Speleologico Umbria "Sasu" promosso dal CAI

I ladri colpiscono ancora. Nel mirino bar e tabaccherie ai piedi della Rupe

Il Comitato per il No di Parrano diventa sempre più grande

Il patto scellerato

Viabilità, lavori per 250mila euro sulle strade regionali 79 e 61

L'associazione Ippocampo presenta i corsi di teatro per bambini, ragazzi e adulti

Editoria, preadottata la nuova legge regionale. Via alla partecipazione

Nuova seduta per il consiglio provinciale. L'ordine del giorno dei lavori

Tutto pronto per "Zafferiamo". Colori, aromi e sapori invadono Città della Pieve

Umbria Jazz Winter #24, dal 20 ottobre via alle prevendite. Tutto il Programma

Nuove attività all'Unitre. Il plauso del sindaco Gianluca Filiberti

Stella al Merito Sociale al giornalista orvietano Stefano Corradino

Informazione locale, Asu: "Bene la preadozione del Ddl regionale"

"Orvieto sotto le stelle", quaranta auto storiche per la terza edizione

Nuovo incontro ISAO: Agostino Paravicini Bagliani e "Il Bestiario del Papa"

Testate giornalistiche digitali locali, Anso protagonista a Dig.it

Sciopero FS, Trenitalia regionale: "Frecce e servizi locali regolari"

Teatro Null, si riparte. Laboratorio di Teatro al Palazzo della Cultura

Legambiente fa le pulci alla differenziata dell'Umbria. "E i Comuni che fanno?"

Il volo nascosto

Il Grand Tour di Dodecapoli arriva a Vigevano. Ambra Laurenzi e Laura Ricci alla Cavallerizza del Castello Ducale per la rassegna letteraria “Italia Italiae”

Continua la raccolta tappi. I risultati dei primi due anni della benefica iniziativa

Bagni, frazione dimenticata. Grido d'allarme dei Comunisti Italiani: "non c'è più nemmeno il cartello di località!"

Lei lo lascia, lui la insegue, lei chiama il 112. In manette trentottenne di Ficulle per stalking

Approvato il progetto preliminare per i lavori di completamento della Biblioteca "Luigi Fumi"

Energia da fonti rinnovabili, la Giunta individua alcune aree giudicate non idonee alla installazione di impianti

Linux Day #6. Approfondimenti su didattica e sicurezza informatica al Centro Studi

Il Gal Trasimeno-Orvietano finanzia 14 progetti "Cultura che nutre" nelle direzioni didattiche del territorio

Più potere alle donne. A Orvieto forum nazionale delle amministratrici del Partito Democratico

1° Forum nazionale delle Amministratrici democratiche - Programma

Turreni in merito alla falsa lettera attribuita al presidente Frizza: "Sfido il PD a denunciare la mia presunta incompatibilità"

Le produzioni di ArTè. Gli appuntamenti di Ottobre nei vari teatri

Confermare la cassa integrazione alle lavoratrici della Grinta. La CGIL torna sulla vicenda del tessile orvietano

I parlamentari umbri del PD chiedono un rapido intervento del Ministro della Giustizia: "fatti non parole per le carceri umbre"

"Sogni di Autori Vari". Parte il progetto finanziato dalla Fondazione CRO dedicato a ragazzi e ragazze con diversa abilità

"Sogni di autori vari" - Il progetto e le modalità di accesso ai corsi

Una diffusa esigenza di cambiamento

Presentato ad Allerona il progetto Parchi Attivi

Bilancio: Il riequilibrio del poco o niente

Ma secondo il PdL siamo a un passo dal risanamento