politica

Il comunicato stampa di Forza Italia

venerdì 22 settembre 2006
Il Coordinamento Comunale di Orvieto di Forza Italia, di concerto con il Vice-Coordinatore Regionale, il Consigliere Raffaele Nevi, manifestano sconcerto e preoccupazione per lo stato disastroso del bilancio del Comune di Orvieto. Si invitano pertanto il Sindaco e la Giunta Comunale a prendere in seria considerazione la possibilit di rassegnare quanto prima le dimissioni. Si invitano altres tutte le forze politiche della maggioranza del Consiglio Comunale che abbiano ancora un briciolo di seriet e di responsabilit politica, a mettersi una mano sulla coscienza e adoperarsi perch le dimissioni siano rassegnate nel pi breve tempo possibile, al fine di non aggravare ulteriormente il gi palese dissesto del bilancio, con azioni affannose e sconsiderate volte alla svendita dei gioielli di famiglia in una disperata azione demergenza dai risultati tuttaltro che scontati. Anzich incolpare, con il solito ritornello, la finanziaria del passato governo, il Sindaco e la maggioranza di sinistra farebbero bene a recitare un mea culpa convinto ed incondizionato, per le scelte politiche scellerate del passato e del presente, quando hanno consapevolvemente concorso a determinare il fallimento totale della gestione politica, economica e sociale della Citt, senza alcuna soluzione di continuit. Auspichiamo inoltre che il fosco scenario del commissariamento, ormai pressoch inevitatabile, non pregiudichi il ritorno alle elezioni in tempi brevi, perch vinca in futuro la linea del rigore, rispetto allallegra dissipazione degli innumerevoli mutui gi in essere che hanno impinguato solo il sistema di potere, e che hanno irrimediabilmente ipotecato nel futuro la gi precaria situazione politico-economica. Manifestiamo infine seria preoccupazione per le fosche prospettive di vita che si presentano sullo scenario di vita dei nostri figli e probabilmente anche dei nipoti, i quali - forse - potranno ricominciare a parlare della risoluzione di ci che poteva rappresentare una opportunit e che ora si invece trasformato in problema: dalla ex Caserma Piave alla complanare, dalla gestione del Teatro Mancinelli alle aziende partecipate, per giungere allabbassamento delle imposte locali per lo sviluppo economico e sociale che la citt invece meriterebbe. GuidoTurreni Portavoce di F.I. Orvieto.

Questa notizia è correlata a:

Aria di fine impero : Forza Italia chiede le dimissioni del Sindaco e della Giunta

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità