politica

Aria di fine impero : Forza Italia chiede le dimissioni del Sindaco e della Giunta

venerdì 22 settembre 2006
di laura
Nella difficile situazione di bilancio che l'Amministrazione comunale di Orvieto si trova ad affrontare - difficile e improrogabile per la manovra di riequilibrio che dovrà essere discussa e portata all'approvazione del Consiglio Comunale il prossimo 27 settembre - si insinua con piglio deciso, ad affondare il ferro nella già bruciante ferita, il Coordinamento Comunale di Forza Italia Orvieto che, tramite il portavoce Guido Turreni e di concerto con il vice-coordinatore regionale, il consigliere Raffaele Nevi, oltre a manifestare sconcerto e preoccupazione per il “disastroso stato” del bilancio del Comune di Orvieto, invita il Sindaco e la Giunta Comunale a prendere in seria considerazione la possibilità di rassegnare le dimissioni. Né basta, in quanto anche tutte le forze politiche della maggioranza del Consiglio Comunale “che abbiano ancora un briciolo di serietà e di responsabilità politica”, sono chiamate da FI ad adoperarsi “perché le dimissioni siano rassegnate nel più breve tempo possibile, al fine di non aggravare ulteriormente il già palese dissesto del bilancio, con azioni affannose e sconsiderate volte alla svendita dei 'gioielli di famiglia' in una disperata azione d’emergenza dai risultati tutt'altro che scontati”. Le alienazioni di patrimonio, annunciate ieri da un comunicato del sindaco Mocio come inevitabili per poter procedere a un riequilibrio e a un risanamento del bilancio che richiede nell'immediato, per far fronte alla spesa comunale fino al 31 dicembre, una disponibilità di 6 milioni di euro che in cassa non ci sono, dovrebbero riguardare vari immobili, tra cui negozi e appartamenti nel centro storico, una buona parte dell'immobile delle Zitelle Sperse di Via Pecorelli, l'ex mattatoio, l'istituto professionale, parti della ex caserma Piave e altri beni fino ad arrivare a una cifra che sia superiore ai 6 milioni che occorrono per l'immediato pareggio, in modo da poter utilizzare “l'eccedenza”, insieme ai fondi che potranno essere introitati con la rottura del patto di stabilità, per attuare le azioni previste dalla programmazione politica: complanare, parco archeologico dell'Orvietano, rifunzionalizzazione del centro storico. Nel massimo riserbo degli amministratori, che hanno scelto la via delle “non dichiarazioni”, tutta la manovra dovrebbe essere meglio precisata da un ulteriore comunicato del Sindaco Stefano Mocio, atteso per la giornata di domani. Lo sfondamento del patto - che porterà conseguenze quali il non poter accedere a nuovi mutui, il blocco delle assunzioni e la riduzione del 10% della spesa – è stato ritenuto dagli amministratori più conveniente rispetto al non poter introitare somme già stanziate e disponibili. Ma è indubbio che la situazione è tutt'altro che rosea, anche considerando la posizione di Rifondazione che, trovandosi senza rappresentanza in Consiglio Comunale dopo la sfiducia operata nei confronti di Imbastoni, potrebbe anche decidere di far mancare il proprio appoggio alla coalizione di maggioranza. Una volta effettuata, con le modalità annunciate, la manovra di riequilibrio, potrebbe anche aprirsi una crisi politica. Nel comunicato del Sindaco non si parla delle prospettive per la ex Piave. Ma sembra abbastanza lapalissiano che, se si procederà alla vendita di parte delle ex caserme, non sarà più perseguibile come un piano integrato e univoco quel progetto d'insieme che la città aspettava come possibile volano di rilancio e di sviluppo. Forse non si verificherà quel “fosco scenario del commissariamento” preconizzato da Forza Italia, ma non possiamo negare, all'atmosfera che si respira, una qualche aura da fine impero. Su tutti i fronti il sogno di grandezza di Orvieto sembra incrinarsi. Viene da chiedersi: che sia stata una città “superba”? che abbia voluto costruir piramidi mentre poteva innalzare solo torri? Se così fosse, l'invito è di tornare al principio di realtà senza problemi e senza remore: in fondo, nella loro austera misura, anche le torri possono essere alte e nobili.

Il comunicato stampa di Forza Italia

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 ottobre

Il Boni pronto a volare. Aperta la campagna abbonamenti, via alla nuova stagione teatrale

Sogni incrociati

Bollette pazze, Olimpieri (IeT) chiede conto con un'interpellanza dell'accaduto

L'Istituto Agrario di Fabro vola in Sicilia per conoscere la cooperativa "Lavoro e non solo"

Le impressioni di capitan Serena Ubertini dopo l'esordio vincente della Zambelli Orvieto

Uffici postali. Gori: "Bene tavoli confronto regionale, impegno comune evitare riduzioni servizio"

Ceramica, Paola Biancalana e Andrea Miscetti sul podio del concorso "Il segno del tempo"

Forza Italia: "Acquapendente invasa dai topi, c'è troppa immondizia in giro"

In marcia con la Polisportiva verso la chiesa della Madonna di Loreto

Le tre slide mancanti di Palazzo Chigi

"Senza Monete" compie tre anni. Festa all'Emporio del Riuso e dello Scambio

Per "Lezioni di Storia" al Teatro Mancinelli arriva Alberto Mario Banti

Mano tesa tra la Scuola di Musica "Casasole" e la Filarmonica "Mancinelli"

Sicurezza all'ex caserma Piave con "Crash Scene. Indicazioni Salva Vita"

Dopo otto anni torna il "Bollettino sulla situazione economica e sociale dell'Area Orvietana"

Case popolari, c'è il bando. Per la presentazione delle domande c'è tempo fino al 29 novembre

FotograMia

Giubileo, in corso le iniziative per le Settimane della Misericordia

Torna l'Operazione Mato Grosso. Giovani al lavoro a sostegno dell'America Latina

"Aspettando Halloween". Festa alla sala parrocchiale della Segheria

"Non c'è sicurezza senza prevenzione". Sul tavolo, le criticità del territorio umbro

Ritrovato l'uomo smarrito nei boschi. Terzo caso in quindici giorni

Orvietana, faccia a faccia con i due fratelli Fillippo e Giuliano Avola

Al frantoio Cecci di Monterubiaglio torna "Pane e Olio". Le degustazioni si fanno solidali

Ilaria Alpi si è suicidata?

"Arte sui muri. Street art e urban art". Giornata di studi all'Università della Tuscia

Meteo

giovedì 19 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento

--

--

--

--

--

--

--

--

--

--

--

--

21:00 11.2ºC 78% buona direzione vento
venerdì 20 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 18.0ºC 54% buona direzione vento
15:00 21.6ºC 38% buona direzione vento
21:00 11.7ºC 75% buona direzione vento
sabato 21 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 17.7ºC 55% buona direzione vento
15:00 21.9ºC 43% buona direzione vento
21:00 13.1ºC 90% buona direzione vento
domenica 22 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 17.7ºC 83% buona direzione vento
15:00 19.4ºC 69% buona direzione vento
21:00 10.6ºC 85% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni