politica

Nuovo casello sull'A1: Orvieto Nord o Castiglione in Teverina? Punto fermo la Complanare

martedì 20 giugno 2006
Il 4° casello umbro lungo l’A1 è stato al centro del dibattito del Consiglio provinciale di Terni nella seduta di ieri. L’argomento è stato sollevato da una mozione presentata dal Consigliere del PdCi Danilo Buconi, che chiedeva l’apertura del casello “Orvieto nord” in località Le Prese “per servire la relativa area industriale e decongestionare il traffico nelle frazioni di Sferracavallo ed Orvieto Scalo, per accogliere il traffico proveniente da Castel Viscardo e dai comuni di Allerona, Castel Giorgio e Ficulle”. Variegate le posizioni espresse dai vari Consiglieri, alcuni a sostegno dell’iniziativa, altri per l’apertura di un ulteriore casello a Castiglione in Teverina, che vedrebbe il sostegno economico anche della Regione Lazio che ha già stanziato 3 mln €. Due, però, gli schieramenti più evidenti: da un lato i Consiglieri eletti nell’Orvietano (Danilo Buconi e Mario Montegiove-AN), che hanno manifestato la propria adesione a questo progetto “che - hanno affermato - non è alternativo alla Complanare di Orvieto”; dall’altro i “Narnesi-Amerini” (Alberto Sganappa-SDI, Alfredo Santi-UDC e Torquato Petrineschi-FI) che vedrebbero di buon occhio la realizzazione di un 4° casello a Castiglione, “a servizio anche - hanno affermato - di una parte del Lazio che ha rapporti con questa area e, quindi, necessità di trovare sbocchi sulla A1”. Più moderato il Consigliere Giorgio Finocchio-DS che ha ravvisato la necessità di approfondire la questione in termini più tecnici e meno campanilistici. “Abbiamo bisogno di dati certi - ha detto - e di un’analisi di diversi fattori che ci consentano di dare un giudizio più obiettivo e prendere decisioni più consone alle vere necessità”. La stessa posizione era stata espressa in precedenza dalla Vice Presidente della Provincia Loriana Stella, la quale aveva affermato: “Abbiamo compiuto delle verifiche sui volumi di traffico ed una soluzione è rappresentata dall’apertura di un casello completamente automatizzato a nord di Orvieto per accogliere il traffico che insiste in quella zona. Poi si potrebbe valutare la possibilità di aprire un nuovo casello tra Attigliano e Baschi. La questione infrastrutturale è all’esame della Regione ed anche da questa analisi potremmo trarre delle decisioni conseguenti”. Anche il Presidente di Palazzo Bazzani, Andrea Cavicchioli, ha ribadito che “la possibilità di aprire un casello con l’esazione automatizzata ad Orvieto nord potrebbe rappresentare una soluzione interessante, che consentirebbe alla Società Autostrade di prendere in esame il progetto. Per tutto questo però – ha proseguito - occorre un atto preliminare dell’“Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato”, pregiudiziale all’apertura del nuovo casello per le valutazioni di sua competenza. La soluzione è stata caldeggiata anche da una risoluzione del Consiglio comunale di Orvieto e non è assolutamente in contraddizione con la Complanare che va realizzata secondo il cronoprogramma approvato e tenendo conto delle linee d’indirizzo in materia della Regione dell’Umbria. Siamo, però, anche disponibili ad analizzare la proposta per la realizzazione di un casello nell’area territoriale di Castiglione in Teverina, tenendo conto della necessità di verificare i volumi di traffico e l’orientamento della Società Autostrade”. Alla luce di questi interventi, il Consiglio provinciale ha deciso di soprassedere alla votazione della mozione presentata da Buconi, al fine di acquisire ulteriori elementi inerenti alle valutazioni della Società Autostrade.

Questa notizia è correlata a:

Dalla Provincia

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 febbraio

Il Treno Verde di Legambiente e FS fa tappa in Umbria. A bordo, l'economia circolare

GamberoRosso - Il vino, di generazione in generazione. L'Orvieto

TouringClub - Le più belle città sotterranee in Italia - regioni del Centro

L'esordio in campionato di Simone Mari (Orvieto Fc) regala subito due goal

Lei espone quadri astratti di anima

"M'illumino di meno". Ecco dove la condivisione accende il risparmio energetico

La Zambelli Orvieto disputa un'amichevole contro Sant'Elia Fiumerapido

Per Orvieto città sicura, Spagnoli (Consap): “Telecamere, giustizia più severa e risorse a forze dell’ordine”

“Orvieto Sicura” che fine ha fatto il progetto?

CNA: "Dalla fusione dei Comuni tante risorse all'Umbria"

Le sculture esterne della Collegiata in un video promozionale a scopo turistico

Comune all'opera per lo "Street Music Festival 2017". A giugno, la settima edizione

Una barba bianca, da grigia che era

Conclusi i lavori al cimitero di Asproli-Porchiano, in partenza a Torregentile

Verdecoprente, il bando scade l'8 marzo. Spettacoli di residenza artistica in sei Comuni

Potatura in corso, senso unico alternato a Canale

Tecnici al lavoro, interruzione di energia elettrica per un'ora nel centro storico

Parterre di mute internazionali per il 31esimo campionato Sips su cinghiale

Sisma e agricoltura, erogati da Agea oltre 28 milioni di euro

Meningite: 23enne ricoverata a Terni, attivata la profilassi

Effetti post sisma sul turismo: minoranze chiedono sgravio su Imu, Tasi e Tari

Nel Cremonese, l'ultimo saluto a monsignor Carlo Necchi

La pineta

Casa di Riposo "San Giuseppe", a giorni il bando europeo per la gestione

Rifiuti, Camillo: "Il sindaco eviti strumentalizzazioni politiche"

Province, azzerati dalla Conferenza Unificata i tagli 2017

Carta Tutto Treno, raggiunto l'accordo con Comitati pendolari e Federconsumatori

Accordo riparto Fondo sanitario nazionale, all'Umbria oltre 1,6 miliardi di euro

Quaresima Eucaristica, il calendario delle celebrazioni

Sì del Consiglio dei Ministri al decreto legge, previste forme di cooperazione rafforzata

Anci: "Ai sindaci più poteri per garantire ordine pubblico e qualità della vita ai cittadini"

Verso "Orvieto in Fiore 2017". Terremoto e rinascita il tema delle infiorate