politica

Banda Larga: il CIPE stanzia 40 miliardi per l'Umbria

giovedì 23 marzo 2006
di red.

"Per il cablaggio della regione sono stati stanziati dal CIPE 40 milioni di euro e parte di questo fondo sarà destinata al territorio della provincia di Terni". Lo ha affermato l’Assessore alle "Politiche di sviluppo economico" della Provincia di Terni, Carlo Ottone, rispondendo ad un'interrogazione presentata dal Consigliere dello SDI Marsilio Marinelli, nella quale si chiedeva agli Amministratori di Palazzo Bazzani di adoperarsi "affinché l’intero territorio dell’Orvietano possa essere attraversato dai servizi di connessione a banda larga, evitando situazioni penalizzanti per i cittadini e le attività economiche". "L'intero sistema di connessione a banda larga - ha proseguito l’Assessore- va messo a punto nella nostra regione. Il progetto prevede la sua estensione a tutta l’Umbria. E' prossima l'adesione dei Comuni di Terni ed Orvieto alla 'Centralcom', la società di gestione che opera a livello regionale. L'Amministrazione provinciale, oltre ad impegnarsi per garantire la copertura di tutti i Comuni non inseriti nella Centralcom - ha concluso Ottone- si adopererà per l’elaborazione di un progetto di connessione per tutto il territorio provinciale inserito nella programmazione regionale, nella consapevolezza che questa infrastruttura è determinante per lo sviluppo locale ed imprescindibile per una qualificazione dell’offerta” . Soddisfatto per le assicurazioni ricevute si è dichiarato il Consigliere Marinelli nella replica, chiedendo all’Assessore "di garantire una particolare attenzione verso i piccoli Comuni".

Commenta su Facebook