politica

Gialletti: il documento sul centro storico pietra miliare del programma di governo

mercoledì 22 marzo 2006
di red.

"Abbiamo messo a punto il nostro programma elettorale, passando da una fase progettuale ad una fase operativa". Questa la riflessione del Presidente del Consiglio Comunale di Orvieto Evasio Gialletti a proposito delle nuove linee di indirizzo per la riqualificazione del centro storico. Grazie a questo progetto prosegue Gialletti riusciremo a portare a termine due obiettivi fondamentali per la nostra citt: (1) riportare il complesso delle caserme allinterno del tessuto urbano cittadino reintegrandolo agli altri quartieri medievali; (2) dare nuovo impulso ad una ridensificazione abitativa della rupe. Realizzeremo nel complesso delle caserme un vero e proprio Palazzo delle Istituzioni in cui confluiranno tutti gli uffici del comune, della provincia, della regione e della comunit montana. In questo modo saremo in grado di liberare molti palazzi del centro storico che potranno essere adibiti ad abitazioni. Inoltre il cittadino trover tutti gli uffici della pubblica amministrazione concentrati in un solo luogo.

Il documento prevede di destinare ad unit abitative palazzi che attualmente ospitano molti uffici pubblici (il palazzo della Provincia di via delle Pertiche, gli uffici del comune di vicolo di Maurizio, il palazzo Zitelle Sperse, lIstituto tecnico professionale ed la sede Asl in via Postierla). In questo modo - precisa il Presidente - oltre a risparmiare i soldi dellaffitto (molti edifici citatiti non sono di propriet pubblica) avremo strutture convertibili ad abitazione.

Il progetto del palazzo delle istituzioni si lega a quello per la riqualificazione del parcheggio di via Roma, antistante il complesso. Al posto dellattuale parcheggio dellex campo sportivo di via Roma verr realizzato un complesso sotterraneo su due livelli per un totale di circa 700 posti auto lattuale parcheggio pu ospitare circa 350 veicoli . In questo modo potremmo liberare piazza Cahen dai circa 100 veicoli che adesso pu contenere e farne la vera porta daccesso alla citt. Inoltre, a livello del piano stradale del nuovo parcheggio verranno realizzate aree verdi ed impianti sportivi. un progetto ambizioso che servir a rivitalizzare la nostra citt, che se fosse partito due anni fa come previsto avrebbe gi dato i suoi primi benefici. Purtroppo alcuni hanno preferito utilizzare cavilli pretestuosi per bloccare tutto, facendo grossi danni alla nostra citt.

Le linee di indirizzo si qualificano come un progetto a lungo termine: Una volta realizzato il parcheggio di via Roma conclude Gialletti potremmo finalmente attuare la IV fase del piano per la mobilit alternativa. A quel punto tra i parcheggi dellex campo della fiera e i 700 di via Roma ne avremo abbastanza per poter pensare ad un sistema che limiti laccesso veicolare al centro storico, come quelli gi impiantati a Terni o a Perugia.

Commenta su Facebook