politica

Pieno accordo tra Comuni e Provincia su una società unica per i servizi a rete

martedì 24 gennaio 2006
Pieno accordo tra Comuni e Provincia per la costituzione di una multiutility che dovrà gestire i servizi a rete. E’ quanto è emerso questa mattina dal vertice in Provincia nell’ufficio del Presidente della Andrea Cavicchioli, con i Sindaci di Terni, Paolo Raffaelli, Narni, Stefano Bigaroni, Orvieto, Stefano Mocio e Amelia, Fabrizio Bellini. Tra tutti i rappresentanti istituzionali è stata riscontrata totale unità d’intenti per un percorso che porterà alla costituzione di una nuova società a dimensione provinciale che dovrà gestire il settore dell’energia e delle fonti energetiche rinnovabili, dei rifiuti, del gas, delle telecomunicazioni, del calore, dell’idrico, della depurazione, dell’igiene urbana e delle politiche ambientali. E’ stato inoltre costituito e formalizzato un comitato promotore, composto dal Presidente della Provincia e dai Sindaci di Terni, Narni, Orvieto, Amelia e San Gemini, in rappresentanza dei piccoli Comuni, il quale dovrà sovrintendere all’iter coinvolgendo tutte le municipalità della provincia che dovranno assumere un ruolo attivo in tutte le varie fasi. La prossima settimana verrà insediato un comitato tecnico, costituito dai rappresentanti dei soggetti designati dai componenti del comitato promotore, che dovrà fornire la piattaforma operativa per la struttura societaria e per il piano di gestione, tenendo conto della necessità di utilizzare le esperienze societarie presenti nel territorio opportunamente rimodulate anche sulla base del “know-how” posseduto e delle specializzazioni acquisite. L’obiettivo così delineato è stato da tutti giudicato come un impegno prioritario di governo. Nel corso dell’incontro è stata ravvisata anche la necessità di dare un assetto definitivo e condiviso alla SII Scpa, la società che gestisce il servizio idrico, a partire dall’assemblea dei soci convocata per il 31 gennaio prossimo. E’ stato dunque dato mandato al Presidente della Provincia di attivare contatti con tutti i soggetti interessati, per raggiungere l’indicato obiettivo di un definitivo e condiviso assetto.

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 gennaio

Madame Bovary

Indagine della Procura, le puntualizzazioni di Enel

Giorno della Memoria, ricordare per prevenire. Iniziative della Cgil a Perugia e Terni

Conferenza su "Il mito di Giulia Farnese: amori, potere, storia…"

Robotica e agricoltura di precisione con il Progetto Pantheon

Orvieto FC, la prima squadre batte il GubbioBurano secondo in classifica

Per la Zambelli Orvieto è un momento magico, conquistata Montecchio Maggiore

Orvietana, sconfitta pesante contro il San Sisto

Finisce in carcere per una rapina in banca messa a segno due anni fa

Sicurezza, trecento controlli in due settimane sul territorio

Rti avanza richieste economiche al Comune, Tardani interroga il sindaco

Lia Tagliacozzo presenta il libro "La Shoah e il Giorno della Memoria"

L'Istituto per la Storia dell'Umbria Contemporanea per il Giorno della Memoria

In biblioteca lettura di "Sonderkommando Auschwitz" di Shlomo Venezia

Dal Castello Baronale alla Cappella Baglioni, fino al caffè a Villa Lais

Contro Azzurra Orvieto, Campobasso resiste ma non passa

Una brutta Vetrya Orvieto Basket lascia la vetta a Perugia

Violenza di genere, firmato il protocollo d'intesa per la realizzazione del sistema regionale di contrasto

"A spasso con ABC", giornata finale per i narratori del futuro

Sul palco del Rivellino, Anna Mazzamauro è "Nuda e Cruda"

Iniziative in tutta l'Umbria per San Francesco di Sales, patrono di giornalisti e comunicatori

"Col trattore in Complanare", in 140 a Ciconia per la benedizione dei mezzi agricoli

Il consiglio regionale FIE Umbria conferma alla presidenza Giulia Garofalo

Rumori di lavori in corso a Palazzo Monaldeschi, Olimpieri (IeT) interroga il Comune

Al Concordia, serata dedicata al teatro con "Il Canto del Gallo"

Comitato Scansano Sos Geotermia: "Il pericolo non va esportato in Maremma"