politica

Passaggio della fiaccola olimpica. Anche a Orvieto contestato lo sponsor Coca Cola

sabato 10 dicembre 2005
Anche Orvieto ha vissuto questa mattina, al passaggio della fiaccola olimpica, qualche momento di contestazione contro la Coca Cola, sponsor ufficiale delle olimpiadi invernali di Torino 2006. La protesta spontanea stata organizzata per dare un segnale, come in tutta Europa lungo il percorso della fiaccola, contro la scelta di far sponsorizzare una manifestazione importante come le Olimpiadi da una multinazionale accusata di crimini di lesa umanit,.
Ad Orvieto affermano i manifestanti - citt simbolo dello slow food, era necessario dare un segnale.

La campagna internazionale di boicottaggio della Coca Cola iniziata ufficialmente il 22 Luglio 2003, promossa dal Sindacato Colombiano Sinaltrainal (Sindacato Lavoratori Industrie Alimentari che organizza i lavoratori delle imprese imbottigliatrici della Coca Cola Colombiana e quelli della Nestl).
Coca Cola Company accusata di "Crimini di lesa umanit" quale mandante delle politiche repressive nei confronti del sindacato e dei lavoratori dipendenti delle imprese imbottigliatrici.
Esecutori di questi crimini i gruppi paramilitari che agiscono negli stabilimenti delle imprese imbottigliatrici della Coca Cola, con la copertura delle Forze Armate e della Polizia dello Stato Colombiano.

In particolare il Sindacato Sinaltrainal ha subito negli ultimi 10 anni:
lassassinio di 20 dirigenti operai di cui 3 nel corso di trattative sindacali;
lallontanamento forzato di 48 dirigenti sindacali;
lallontanamento di pi del 50% degli associati al sindacato; minacce di attentati, montature giudiziarie, sequestri e ritorsioni nei confronti dei lavoratori che hanno aderito alle lotte sindacali.

Un anno fa il Sindacato Sinaltrainal ha depositato presso il Tribunale di Atlanta-USA la richiesta per l'incriminazione di Coca Cola per violazione dei diritti umani.
In data 31 Marzo 2003 il giudice della Corte Federale di Atlanta ha deciso che il procedimento penale per violazione dei diritti umani - commessi da Forze paramilitari a nome delle Imprese Imbottigliatrici della Coca Cola Colombiana - pu andare avanti. La corte ha infatti deciso che la documentazione presentata dal sindacato SINALTRAINAL sufficiente per procedere penalmente. Analogamente la Corte ha deciso di mandare avanti il procedimento penale presentato sulla base di un'altra legge statunitense che tutela le vittime della Tortura.

Anche in altri paesi - Guatemala, Filippine, Pakistan, India, Israele, Venezuela - la Coca Cola accusata di utilizzare, direttamente o attraverso le sue filiali, l'assassinio, la violenza, la corruzione, la violazione delle leggi sul lavoro per raggiungere i suoi fini economici.
Coca Cola Company stata denunciata per discriminazione razziale, per attentare contro la salute pubblica, per danni ambientali, per contaminazione genetica e per inquinamento dell'acqua.

Per chi volesse approfondire questi i siti di riferimento:
http://www.tmcrew.org/killamulti/cocacola
http://www.sinaltrainal.org
http://www.terrelibere.it/nuncamas.htm
http://criminologia.advcom.it/colombia_innocenti.htm

Commenta su Facebook

Accadeva il 25 marzo

Semaforo mobile blocca il traffico sul Ponte dell'adunata

Comprensorio e Intercomunale del Pd pronti per le Regionali, ampio consenso su Galanello

Coppia di Ficulle vittima della truffa della casa di legno, i carabinieri denunciano due messinesi

La Conferenza permanente delle Donne Democratiche di Orvieto elegge portavoce Alice Leonardi

Il clero della diocesi di Orvieto-Todi in ritiro spirituale a Spagliagrano

Zambelli Orvieto: sarà una Coppa Italia di grande attrattiva

Un logo per Civita di Bagnoregio. Via al concorso di idee per realizzarlo

Polemica rientrata, la sala piccoli interventi dell'ospedale è operativa

Le iniziative a cura del Centro di Documentazione Popolare di Orvieto

Il Lions Club vicino al Gruppo Fai di Orvieto per le Giornate di Primavera

Rupe di Sugano. Entro fine estate, via agli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico

Nuova data per la tappa di Orvieto del tour "In strada con sicurezza"

Sacripanti (FdI-An): "Affidare quanto prima il Centro Congressi a soggetti esterni competenti"

Royale Confrerie Prestige des Sacres. Serata di beneficenza per sostenere la lotta contro il cancro

Sul palco di "Amateatro" è la volta di "Come d'Autunno"

La Farsiccia di Archeofood pronta a conquistare il San Giovanni di Orvieto

A Camorena le celebrazioni in ricordo del sacrificio dei Sette Martiri orvietani

"SNS Meeting" al Palazzo dei Congressi. Attività svolta e programmi di gestione e di sviluppo

Verso la candidatura del merletto italiano come patrimonio immateriale dell'Unesco

Cerimonia delle Candele e due nuovi ingressi per la Fidapa di Orvieto

Centrale a biomasse. Ancora un contributo per capire meglio

Perché aderire all’associazione Libera. Anche in Umbria occorre impegnarsi contro le mafie

Buoni frutti dall'impegno politico di Emily Umbria: molte le socie elette. Nell'immediato un'iniziativa politica il 7 aprile e la piena attuazione sul lavoro dei diritti per le pari opportunità

Settimana della Cultura: '...che il buon Dio ci faccia ritornare a casa sani e salvi e vincitori'. Lettere e cartoline di soldati della I guerra mondiale. All'Archivio di stato di Orvieto fino al 30 aprile

Settimana della Cultura: 25-31 marzo 2008. Domenica 30 Marzo visite guidate presso i tre Antiquarium Comunali di Baschi, Lugnano in Teverina e Tenaglie

Un voto a sinistra per una scelta di parte. Mercoledì 26 marzo incontro-dibattito con il candidato al Senato Giuseppe Ricci: ore 21 a Palazzo dei Sette

La valorizzazione della Tuscia passa per il Casello autostradale Nord. Soddisfazione di Assocommercio per il comune impegno dei Comitati dell'aeroporto di Viterbo e del Casello Nord

La Nuova Biblioteca Luigi Fumi si arricchisce della donazione Giuseppe Gadda Conti

Il Dottor Terrezza confermato direttore sanitario alla Divina Provvidenza di Ficulle. 600 firme a suo sostegno

Protestano i lavoratori dell'autogrill di Fabro chiuso per inagibilità. Summit in Prefettura per trovare una celere soluzione

Confagricoltura Orvieto chiede coinvolgimento e trasparenza sulla centrale a biomassa

Giovedì 27 marzo a Orvieto incontro alle 21 con Giampiero Bocci e Carlo Emanuele Trappolino. Altri incontri a Viceno, Castelgiorgio, Porano