politica

Il Movimento per la ripubbli
cizzazione dell'acqua incontra il sindaco Mocio

giovedì 20 ottobre 2005
Come aveva stabilito nella scaletta di azioni da perseguire, il “Movimento Politico delle Associazioni e dei Cittadini per la ripubblicizzazione dell’acqua” ha chiesto e ottenuto un incontro con il sindaco Stefano Mocio.
Il Sindaco di Orvieto ha ricevuto alcuni rappresentanti del Movimento nella mattina di martedì 18 ottobre.
Nel corso dell’incontro il Comitato ha illustrato le motivazioni che hanno indotto alla sua costituzione e al farsi carico della protesta dei cittadini, non solo nei confronti del caro acqua, ma anche di alcuni aspetti discutibili del funzionamento del servizio idrico. In particolare è stato posto l’accento sul fatto che un servizio di primaria importanza abbia raggiunto, dopo la privatizzazione, costi preoccupanti e, contemporaneamente, un peggioramento nei servizi e un calo di efficienza.

Il sindaco Mocio ha preso atto della volontà del Comitato, non strumentale, di lavorare solo nell’interesse generale, e ha ribadito di non essere disponibile a partecipare a discussioni che abbiano finalità politiche di parte.
Il Sindaco ha ritenuto produttivo l’incontro, riconoscendo al Comitato l’utilità delle proposte avanzate, tese a superare quella che sta diventando una vera e propria emergenza, e ha dichiarato la sua disponibilità a farsene portavoce presso la Conferenza dei Sindaci del Comprensorio Orvietano.
Il Comitato, forte delle oltre duemila firme raccolte tra i cittadini, si prefigge l’ulteriore obiettivo di inoltrare le proposte alla Presidenza della Provincia e della Regione.

Come è ormai noto, il Movimento Politico delle Associazioni e dei Cittadini per la ripubblicizzazione dell’acqua è formato da Associazione Aprile per la Sinistra, Associazione per il rinnovamento della Sinistra, Altra Città, Associazione il Ginepro, Collettivo il Manifesto, Federconsumatori Terni-Orvieto, Confesercenti, PdCI, PRC e, recentemente, dal Coordinamento della sinistra DS.
Le proposte specifiche uscite dalle varie riunioni, inviate a suo tempo con una nota agli organi di stampa locali, a Rai 3 TGR Umbria, ai Sindaci del Circondario dell’Orvietano, al Presidente della Conferenza dei Sindaci dell’orvietano Stefano Mocio, al Presidente della Provincia di Terni Andrea Cavicchioli e alla Presidente della Giunta Regionale dell’Umbria Maria Rita Lorenzetti, sono le seguenti:
1) Una sola A.T.O. a livello Regionale
2) Una gestione diretta pubblica attraverso la completa rivisitazione dell’attuale struttura gestionale
3) Il Blocco delle tariffe per tutto il 2006 e la fine della logica delle anticipazioni sul consumo
4) Una diversa assegnazione del consumo del quantitativo giornaliero: ossia 100 litri giornalieri per ogni cittadino, di cui i primi 40 litri a titolo totalmente gratuito a carico della fiscalità generale e i restanti 60 litri a tariffa sociale.
Il Movimento rivendica infine l’attuazione della legge Galli nella parte relativa alla costituzione del Comitato di Vigilanza sull’uso delle risorse idriche e che, sempre come previsto dalla legge Galli, il Consumatore sia tutelato affinché venga assicurata la qualità del servizio al minimo costo.
E’ su questa piattaforma che si è chiesta ai cittadini l’adesione che ha portato a raccogliere le attuali oltre 2000 firme.

Nella foto, un momento della raccolta delle firme alla Torre del Moro.

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 novembre

Tanta Umbria, ancora poco Orvietano nell'Atlante dei Cammini d'Italia

Mostrare per esserci, il progetto di cartellonistica per rifondare sulla bellezza Salci

Chiusa la fase congressuale del Pd, Scopetti confermato segretario

Pendolari sul piede di guerra: "Il futuro dei treni a Orvieto e il silenzio degli amministratori"

Tari, tariffe corrette e conformi alla normativa. Creta: "Non ci sono stati errori"

L'Orvietana punta il Castel Del Piano per riscattarsi dalla sconfitta

A Magione si corre l'Individual Race Attack, tanti orvietani al via

La Filarmonica festeggia Santa Cecilia. Concerto al Teatro Concordia

Parlare di violenza sulle donne per cambiare prospettiva. In Biblioteca, tre appuntamenti

Visita Pastorale del vescovo Benedetto Tuzia. Il decreto di indizione

Alla Rocca dei Papi, conferenza sul genio di Michelangelo

"Orvieto in Philosophia". Per la città della sapienza, Festival di Filosofia in Dialogo e Decade Kantian

Confetti rossi per Alessandra Polleggioni, prima laureata in Informatica Umanistica dell'Orvietano

Scuole, Variati (Upi): "Del totale dei fondi generali solo il 14 per cento destinato alle Superiori"

Ladri in azione in pieno giorno. Paura sull’Alfina

L'Università dell'Arizona presenta il progetto del Museo Archeologico "Poggio Gramignano"

In tanti agli Stati generali della Scuola. Bartolini: "Temi vitali per il futuro dei nostri giovani"

Anas, investimenti per quasi 200 milioni di euro per servizi di progettazione definitiva e fattibilità tecnico-economica

Monte Peglia e Provincia Autonoma di Bolzano, esperienze a confronto per il riconoscimento Mab Unesco

"La Natività ad Orvieto". Decima edizione per il concorso dei presepi, come partecipare

Al Museo di Palazzo Davanzati a Firenze, si presenta il volume di Lucio Riccetti

Giornata di studio su gestione pazienti con Bpco, integrazione Ospedale-Territorio

Al Museo Emilio Greco si presenta il volume "Cristo e il potere. Teologia, antropologia e politica"

Liberati (M5S): "Alta velocità? Poco chiare le risorse, Umbria tagliata fuori dalle opportunità"

Sostanze tossiche, rischio sismico. Consegnata la diffida ai sindaci

"100 Mete d'Italia", riconoscimenti a Monteleone d'Orvieto e Civita di Bagnoregio

"Il Tabarro" di Puccini risuona al Museo della Navigazione nelle Acque Interne

La Quercia

"Non fate come me". A Caffeina Incontri, l'esordio letterario di Massimiliano Bruno