politica

Nessun aumento per tasse e tariffe nel prossimo bilancio provinciale

mercoledì 19 ottobre 2005
La Giunta provinciale di Terni, nella predisporre gli strumenti per la programmazione del Bilancio 2006, ha deliberato di non aumentare la pressione fiscale per le entrate tributarie di propria competenza, mantenendo le stesse, per il prossimo anno, ai medesimi livelli del 2005.

Nel contesto di oggettive difficolt derivanti dalle normative introdotte dalla Legge Finanziaria e dai maggiori costi che lEnte dovr sopportare in vari settori affermano il Presidente della Provincia, Andrea Cavicchioli, e lAssessore provinciale al Bilancio, Gianni Pelini - la Giunta non attiver manovre di aumento della leva fiscale, tenendo conto, in particolare, della necessit di incentivare le attivit produttive e di non penalizzare i cittadini. Per questo motivo non viene attivata alcuna manovra sulladdizionale per i consumi di energia elettrica, rinunciando ad una possibilit che consentirebbe allEnte di introitare considerevoli risorse ma che nel contempo provocherebbe lappesantimento di una situazione gi difficoltosa. LAmministrazione provinciale conferma anche leliminazione, gi adottata, della tassa sui passi carrabili, mostrando in maniera tangibile attenzione nei confronti dei contribuenti nellattuazione di una linea di comportamento volta a tener presente le esigenze dei cittadini, sia sotto il profilo della situazione economica, che sotto quello degli appesantimenti burocratici.

Seduta del Consiglio Provinciale

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 gennaio