politica

Nel batti e ribatti tra Cortoni e Gambetta, Conticelli mette i puntini (politici) sulle i

mercoledì 19 ottobre 2005
di Laura Ricci
Botta e risposta, negli ultimi giorni, fra Fabrizio Cortoni (Altra Città) e Massimo Gambetta (DS). I contrasti, già emersi nell’ultimo Consiglio Comunale rispetto a una risoluzione sulla viabilità presentata dal capogruppo DS prima ai gruppi consiliari, che l’hanno sottoscritta, e poi approvata, sia pure con alcune precisazioni e variazioni, dal Consiglio, si sono accentuati per alcune dichiarazioni di stampa rilasciate da Cortoni.
Al centro della risoluzione – e della querelle – l’annosa questione della viabilità allo Scalo e a Sferracavallo. La risoluzione, che invita il Sindaco e la Giunta a cercare soluzioni per alleggerire il traffico a Orvieto Scalo e Sferracavallo in attesa della realizzazione della Complanare, non è piaciuta a Cortoni, che contrariamente al suo capogruppo Conticelli non l’ha votata ed è uscito dall’aula. Successivamente, Cortoni ha dichiarato, su sollecitazioni di stampa, di sentirsi preso in giro da una risoluzione “inutile ed ipocrita”, che batterebbe su provvedimenti minimi per evitare la Complanare.
D’altra parte, proprio in questo senso – ossia per ribadire la comunque necessaria e imprescindibile realizzazione della Complanare – sono state apportate, in Consiglio, alcune precisazioni nella risoluzione approvata.

Inevitabile, dopo le dichiarazioni rese alla stampa da Cortoni - la reazione del capogruppo DS Massimo Gambetta, che con un comunicato stampa ha rintuzzato le accuse di Cortoni, evidenziando anzi il proprio senso etico e la volontà di venire subito incontro, insieme ai gruppi consiliari che l’hanno sottoscritta – tutti – alle necessità non procrastinabili dei cittadini di questi quartieri.
“ Invito il consigliere Cortoni – afferma tra l’altro Gambetta - a visitare con il sottoscritto, nelle ore di punta, con la risoluzione Gambetta in tasca il quadrivio di Sferracavallo, Orvieto Scalo e la S.S. Amerina. Quindi, per concludere, se essere attaccati personalmente significa stare dalla parte dei cittadini, ripeterei la cosa anche domani e per i prossimi giorni a venire. In questa vicenda la cosa brutta che rimane è l’atteggiamento di un consigliere che non ha esitato a sconfessare il suo gruppo e il suo capogruppo, pur di finire sui giornali con una dichiarazione infarcita di cecità politica e, forse, al servizio di qualcuno”.

Nella querelle non poteva non intervenire, a questo punto, il capogruppo di Altra Città, Maurizio Conticelli, che giudica errato, sia nel metodo che nel merito, e soprattutto nella tempistica, l’intervento del collega Cortoni.
“Proprio nel momento in cui si sta celebrando l’enorme successo di Romano Prodi – afferma Conticelli - e indirettamente del prepotente ritorno del progetto ulivista, di cui numerosi esponenti di ALTRA CITTA’ sono da sempre stati i paladini, viene sferrato un attacco su decisioni del Consiglio Comunale che meriterebbero una opposta considerazione, rischiando inoltre di attivare polemiche anche sul piano personale”.
Conticelli continua affermando che il documento sottoscritto da tutti i rappresentanti dei Gruppi Consiliari – la risoluzione Gambetta oggetto delle critiche di Cortoni – costituisce, pur nella sua semplicità, un vero e proprio riconoscimento alle critiche e alle proposte avanzate da Altra Città sia nella passata che nell’attuale amministrazione.
“La lettura politica del documento approvato ad unanimità dei presenti è pertanto esattamente opposta a quella del mio collega – dichiara ancora Conticelli - proprio perché individua indirizzi di governo coincidenti con il nostro programma elettorale; ciò è ancor più significativo se si considera che da tempo stiamo registrando interessanti convergenze programmatiche, ora sulla mancata “svendita” del Piccolomini, ora su vicende urbanistiche (vedi cava di Benano), ora sulle difficoltà del bilancio comunale (nel passato fummo accusati di “terrorismo psicologico” per le nostre reiterate critiche), ora su vicende di associazioni (vedi Te.Ma.) e partecipate”.
“Il nostro ruolo, caro Fabrizio – conclude il capogruppo di Altra Città - non può essere solo quello di semplici Consiglieri, ma deve essere anche quello di soggetti politici che, essendosi battuti per il rinnovamento della Politica e avendo pagato personalmente la loro battaglia ideale, oggi non possono rimanere esclusi dagli scenari innovativi aperti dal rinvigorimento del progetto ulivista”.

Un indubbio segnale di distensione, che lascia prevedere future e possibili convergenze amministrative e politiche. Ma vedremo... abbiamo detto che non amiamo le previsioni avventate... 

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 dicembre

Anatomia di un addio

Fine settimana da incorniciare per l'Orvieto FC. Palmerini: "Stiamo crescendo"

"Tanto per dire", seconda edizione. Al Liceo Classico "Tacito" torna il corso di dizione

Jazz e strumenti antichi al Museo Archeologico Nazionale in occasione di Ujw

Celebrata la Giornata Garibaldina, in memoria della battaglia di Mentana

Inaugurata la prima area di sgambatura per cani, previste altre due

Denunciata dalla Polizia una giovane pluripregiudicata

Partita la procedura di rilascio del passaporto elettronico

Rischio ghiaccio per i contatori, i consigli per proteggerli ed evitare spese

Umbria.GO raddoppia e si presenta nella versione dedicata ai pendolari regionali

Campagna Ocm Vino 2017/2018, incrementate le risorse a sostegno delle imprese

"Intrecci", inaugurata la scuola di alta formazione della famiglia Cotarella

"Concerto di Natale" nella Sala Unità d'Italia del Palazzo Comunale

"Geotermia a bassa e media entalpia, rischi e conseguenze"

"È nato un Re povero". Rappresentazione nei Giardini di Villa Faina

Presentata l'edizione 2018 della "Guida ai sapori e ai piaceri della regione Umbria" di Repubblica

Vetrya riceve il Premio Imprese per l'Innovazione di Confindustria e il Premio dei Premi dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri

Eletto il nuovo Coordinamento delle Cittaslow Italiane. Barbara Paron al vertice

Il tenente Giuseppe Viviano è il nuovo comandante della Compagnia Carabinieri

"Madonna con Bambino appare a San Filippo Neri", il dipinto su tela torna a splendere

Storia e segreti di Palazzo Franciosoni nel volume "Anatomia di un palazzo"

E dico ancora di Bianca

"La Tregua di Natale. Lettere dal Fronte". Lettura ad alta voce in Biblioteca

Nuovo video di Francesco Barberini in Campania con la LIPU

Infiltrazione d'acqua a scuola, le precisazioni del Comune

La Coar torna dalla Sardegna come capolista e Pellegrini fa 100.

Libertas Orvieto: sconfitta con onore a Selci

FS - Abbonati al ritardo. Un invito a sottoscrivere la petizione online di Cittadinanzattiva

Lungo e scintillante week end per la rassegna "Sacro Sòno". Eventi a Baschi, Penna e Guardea

Concerto di Natale e premiazione del Concorso Giovani Musicisti Orvietani. Si rinnova l'appuntamento della Presidenza del Consiglio

Concerti natalizi della Banda musicale Città di Orvieto. Il 26 dicembre nella Chiesa di Sferracavallo

Presentazione a Perugia del Volume del Catalogo regionale dedicato all'Antiquarium di Baschi

Bandi della Comunità Montana per la concessione di strutture demaniali ristrutturate: un'azione mirata allo sviluppo sostenibile del territorio

Domenica 21 dicembre 7° Cross "Città di San Gemini"

Buconi: primarie vere con candidati delle sinistre che fronteggino quelli del PD

Treni e disservizi. L'assessore Mascio chiede una riunione urgente a Trenitalia

"Questione morale". La Sinistra Unitaria Orvietana ripropone l'intervista di Scalfari a Enrico Berlinguer, Repubblica luglio 1981

Volley Team Banca Euromobiliare Orvieto. Sabato al PalaCiconia le orvietane chiudono lÂ’anno contro il Marsciano

È nellÂ’interesse dellÂ’Italia marginalizzare lÂ’agricoltura? Note sul decreto-legge 171/2008 “Rilancio competitivo del settore agroalimentare”

Respinto il ricorso contro il risarcimento a Stefano Melone. Mocio: siamo stati sempre vicini alla lotta della famiglia