politica

E’ operativo il Piano regionale contro gli incendi boschivi

giovedì 21 luglio 2005
Sono circa duemila le persone che in Umbria sono al lavoro per la campagna 2005 contro gli incendi boschivi, nell’ambito della sperimentata collaborazione tra Regione, Comunitŕ Montane, Vigili del Fuoco, Corpo Forestale dello Stato e volontariato. E’ infatti pienamente operativo (dal 1 luglio) il “Piano regionale di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi 2005”, approvato il 29 giugno scorso dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore regionale all’agricoltura, Carlo Liviantoni.
Nel Piano sono dettagliate tutte le azioni che vengono previste per fronteggiare un problema che rappresenta una grossa minaccia per il cospicuo patrimonio forestale umbro. Con piů di 300 mila ettari di bosco, infatti, la superficie forestale rappresenta oltre un terzo dell’intera superficie regionale e il 35,6 per cento del territorio, un indice molto alto se rapportato con quello italiano che č pari al 21,6 per cento. Lo scorso anno i dati degli eventi verificatisi in Umbria (65 gli incendi per una superficie boscata incendiata pari a 72 ettari), sono ritenuti confortanti dal Servizio regionale Programmazione forestale, sia rispetto alla serie storica regionale sia nel confronto con le altre regioni.
Anche per questo anno sarŕ attivata la Sala operativa unificata permanente (Soup) nella quale saranno presenti operatori di tutti i soggetti istituzionali coinvolti (Regione Umbria, Comunitŕ Montane, Corpo Forestale dello Stato e Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco). IL “Soup” č una struttura ormai collaudata e l’esperienza dello scorso anno si č dimostrata efficace e tempestiva, limitando al massimo il tempo d’intervento sul fuoco. Anche nel 2005 gli oltre mille aderenti alle associazioni di volontariato concorreranno attivamente all’avvistamento degli incendi e al pattugliamento dei boschi e nella campagna 2005, per la prima volta, alcune squadre di volontari opportunamente addestrate concorreranno all’azione di contrasto attivo degli incendi.
Il Piano prevede Azioni specifiche di prevenzione che saranno poste in essere nei confronti di “aree ambientali particolarmente sensibili”: parchi nazionali e regionali, siti d’interesse Comunitario, zone di protezione speciale, siti d’interesse regionale, zone di elevata diversitŕ floristico-vegetazionale e le aree che fanno parte del Sistema territoriale d’interesse naturalistico ambientale (Stina).

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità