politica

Il dibattito in Consiglio provinciale

martedì 12 luglio 2005
Nell’illustrare le loro mozioni i Consiglieri Montagnoli e Sganappa hanno sottolineato la necessità di una riforma regionale che investa il cittadino, tenga conto delle realtà periferiche, liberi risorse per lo sviluppo e riequilibri i territori provinciali, partendo dalla riforma dell’attuale legge elettorale regionale, manifestando entrambi l’esigenza di un maggiore approfondimento delle proposte avanzate recentemente in merito al riordino istituzionale dell’Umbria.
Il Capogruppo di Forza Italia Ermanno Ventura ha espresso la necessità di un ampliamento dei confini territoriali della Provincia verso realtà omogenee come lo Spoletino e la Valnerina, giudicando negativamente l’opzione dei Circondari, “organi – ha detto – non elettivi e quindi insufficienti per garantire il principio di rappresentatività e di efficienza funzionale per il cittadino”. Lo stesso Ventura ha poi auspicato una riduzione del numero degli Enti subregionali e provinciali e una modifica dell’attuale sistema elettorale regionale. Sul problema della riforma elettorale e della rappresentanza dei territori in Consiglio regionale si è espressa anche la Consigliera di Forza Italia Gabriella Caronna, che ha sottolineato l’esigenza di una riforma che valorizzi il territorio ternano nel suo complesso. Il Consigliere dell’UDC Alfredo Santi, auspicando posizioni unitarie tra Maggioranza e Opposizione, ha ribadito la necessità di una diversa rappresentanza dei territori periferici e di una revisione dell’attuale sistema delle Comunità montane. Il Capogruppo di Alleanza Nazionale Mario Montegiove e il Consigliere di AN Pietro Valentini Marano hanno giudicato negativamente l’attuale sistema elettivo per il Consiglio regionale proponendo una modifica sul modello provinciale, mentre hanno insistito sul problema del numero degli enti chiedendone una razionalizzazione. Sul tema dell’allargamento dei confini territoriali Montegiove e Valentini Marano hanno sposato la tesi dell’ampliamento verso Spoleto e la Valnerina. Un no all’ipotesi di terza provincia è arrivato dal Capogruppo del PDCI Danilo Buconi che ha giudicato negativamente anche la possibilità dell’istituzione dei Circondari ed ha chiesto una riorganizzazione del sistema degli enti di secondo livello. Il Consigliere di Rifondazione Comunista Roberto Battistoni ha legato la riforma istituzionale allo sviluppo e alla capacità di reperire risorse da investire, mentre il Consigliere dei DS Giorgio Posti ha suggerito una ridefinizione del ruolo delle Comunità montane come strutture di coordinamento per l’esercizio delle funzioni associate tra i Comuni. Il Consigliere Leo Venturi, sempre dei DS, ha rilanciato il tema dei servizi a rete con l’opzione delle Aziende multiservizi “le quali – ha spiegato – abbattono i costi e migliorano i servizi”. Nel dibattito sono intervenuti anche i Consiglieri Marsilio Marinelli dello SDI che ha condiviso le ipotesi di ampliamento provinciale, Paolo Maggiolini, Capogruppo dell’UDC, che ha chiesto chiarezza sul futuro del Polo universitario ternano, Lorena Baglioni della Margherita che ha ribadito la necessità di una revisione della legge elettorale regionale e Domenico Rosati dei DS che ha auspicato tempi rapidi per le riforme.
L’Assessore provinciale all’Innovazione amministrativa Fabio Paparelli ha posto l’accento sul tema del trasferimento delle funzioni dalla Regione alle Province e sull’attuazione delle riforme regionali in questo senso, auspicando una razionalizzazione degli enti (“eccessivi gli attuali 240”, ha detto) e una rilettura delle proposte di istituzione dei Circondari, giudicando necessaria un riforma elettorale che vada di pari passo con quella istituzionale e della Pubblica Amministrazione. In conclusione di dibattito il Presidente della Provincia Andrea Cavicchioli ha sottolineato l’importanza dell’orientamento unanime del Consiglio provinciale “che dà forza – ha detto – alle posizioni che lo stesso ha rappresentato nelle sedi di dibattito e alle proposte avanzate alle Istituzioni interessate, sia per quanto concerne le riforme istituzionali che per il riequilibrio territoriale”. Cavicchioli ha sostenuto l’opportunità di procedere con “coerenza e razionalità” rispetto all’impianto di decentramento su cui in Umbria si è lavorato sino ad oggi, “con le doverose verifiche – ha poi affermato – e con la volontà concreta ed oggettiva di apportare una semplificazione spinta dei riferimenti amministrativi in un contesto che individui nella Regione il soggetto legiferante e programmatore e nelle Province e nei Comuni i punti di riferimento per le funzioni amministrative e di gestione sulle base delle caratteristiche dei due Enti e con un ruolo ben identificato delle Comunità montane”.

Questa notizia è correlata a:

Riforme istituzionali e riequilibrio territoriale in Provincia. Valorizzare gli enti elettivi, ridurre gli enti di secondo grado

Commenta su Facebook

Accadeva il 14 novembre

"Speciale Marchesini" su Raitre a cura di Pino Strabioli. Al Mancinelli, "Orvieto per Anna"

"Salci nel ricordo dei suoi abitanti". Il borgo fantasma rivive in un libro

Scherma, Lorenzo Rocchigiani quinto alla prima Prova nazionale Gpg di Ravenna

Premio "Vanghetto d'Oro 2017" a Roberta Morise. In archivio, la 30esima Mostra del Tartufo

Musei di Maremma a portata di click con la nuova App per smartphone e tablet

La Maestà, un Santuario nel cuore dei ficullesi

I classici di Luigi Capuana e Jack London protagonisti da CicloStile

Orvieto Città del Corpus Domini plaude e auspica l'impegno del Comune

Orvieto ricorda l'architetto Torquato Terracina

Maratona dell'Olio, presentata l'ottava edizione. Le aziende dell'Orvietano coinvolte

"Per un pugno di stelle". Occhi sulla Via Lattea all'Osservatorio Astronomico Monte Rufeno

"Ricostruire dopo il sisma". Iniziativa congiunta di Cgil, Cisl e Uil

Via Alberici chiusa al transito delle auto, ma solo per tre ore

Solennità della dedicazione della Cattedrale. Gli appuntamenti

Energia elettrica interrotta per lavori nel centro storico, ecco dove

A1, chiusura notturna all'uscita di Fabro per lavori di pavimentazione

Dedicato a Jan Macko il "Piccolo Concerto di Santa Cecilia 2017"

Il rettore dell'Unitus eletto presidente del Comitato regionale universitario del Lazio

La Farmacia Comunale aderisce: "La prevenzione è un'opportunità"

"DiaDay" per la prevenzione del diabete. Screening gratuito in farmacia

"L'Umbria a New York è stata una straordinaria occasione di promozione"

Tari, il sindaco Caci: "Nel nostro Comune non ci sono errori nel calcolo della tariffa"

Teatro "Lea Padovani", crescono gli abbonati. In arrivo Nicola Piovani

All'Auditorium Taborra rivivono "Gli anni '70: luci e ombre"

Anteprima per "Il mio festival" dedicato alla letteratura per ragazzi

Settimana Unesco alla scoperta delle meraviglie dell'Alfina

"Occhi allo Specchio". Descrizioni dal vero Orvieto-Montecchio - 20

Orvieto tra le "Meraviglie Sotterranee" segnalate dal Touring Club Italiano

"Tutte le ragioni per votare Sì". Incontro con Maurizio Oliviero

Delegazione ad Amatrice per consegnare un bonifico di 10 mila euro

"Gratuita e a caro prezzo: la violenza". Al Moody, lo spettacolo multimediale dei Lettori Portatili

Una Vetrya Orvieto Basket nervosa cede il passo al Bastia

Social Fab Lab organizza anche quest'anno "EreticoFuturo"

"1617-2017 Ippolito Scalza. Verso il Centenario". Conferenza al Museo Emilio Greco

Sisma, riaperte le scuole a Norcia. "Segno di speranza per la città e la Valnerina"

All'Unitus, via agli incontri su sostenibilità e business digitale

Elenco regionale delle buone pratiche in ambito culturale, Tuscia presente con 14 realtà

Piano regionale vaccinazioni, prevenzione e responsabilità verso la comunità

Sisma, runione con Anas su situazione viabilità. Entro pochi giorni riapre la Tre Valli

Campagna di promozione dell'affido familiare. Incontro pubblico in biblioteca

Parco Urbano del Paglia, chiude il sottopasso per ultimare i lavori di difesa idraulica

Azzurra Ceprini Orvieto doma Castelnuovo Scrivia

Mancinelli gremito per Forcellino. TeMa soddisfatta: "Un successo le Lezioni di Storia Speciale"

La 41esima "Fiera dell'Olio Extra-Vergine d'Oliva" trasforma Montecchio in villaggio medievale

"Natività Contemporanee" all'Antiquarium di Tenaglie. Ecco come partecipare

"Orvieto Città Aperta (14 giugno 1944. Un giorno da ricordare)"

L'assessore regionale Bartolini al focus sul referendum promosso dal Circolo Pd

Carlo Fidani: "Racconto un angolo nel quale l'umanità si è piacevolmente chiusa"

"Dopo la sentenza della Corte dei Conti, si apra la fase degli investimenti"

E45-E55 Orte-Mestre diventerà una "smart road", Anas investe 30 milioni di euro

"Bullismo, disagio adolescenziale". Convegno al Palazzo del Popolo con Lions e IIsacp

Guido Barlozzetti fa da testimonial all'orto medievale

Scatta l’indagine per fare chiarezza sull’apertura lampo della ex Coop

Minoranza all'attacco: "Un atto di una gravità assoluta"

Dopo l'alluvione: "Fiumi di parole e pochissimi fatti"

Orvieto Basket under 19 vittoriosa a Spoleto

Orvieto Basket under 15 nulla può contro Perugia

Un po' di Azzurra all'incontro organizzato dal Panathlon Club di Orvieto

"Aceto balsamico e dintorni" al Museo del vino e delle scienze agroalimentari

La Zambelli Orvieto è pronta a rialzare la testa a Rieti

Alviano, Provincia ripristina argine Oasi naturalistica dopo danni alluvione: garantite sicurezza e visite turisti

Progetto "Ambasciatore della Tuscia" al via il workshop con i partner di Berlino

Associazioni sportive e Comune al lavoro per il primo premio Fair Play Città di Orvieto

In archivio l'edizione orvietana di NozzeNews. Organizzatori soddisfatti, appuntamento a Viterbo

Galanello (Pd): "Si blocchi definitivamente il progetto delle pale eoliche"

I sindaci di San Venanzo e Parrano: "Occorre vigilare su questa vicenda"

In arrivo "Phoenix", la rinascita in musica dei "Cherries on a swing set"

I pendolari incontrano la Regione Lazio. Ripristinata la fermata straordinaria a Orte

Appaltati lavori post-alluvione per 735 mila euro

Susanna Tamaro firma a favore dell'Altopiano dell'Alfina

Poesia di Natale 2014

Cerimonia di chiusura per il Giubileo. Il vescovo Tuzia: "Orvieto, custode del Mistero"

Trentini (Cisl): "In assenza di risposte pronti ad occupare la sala consiliare"

VIDEO ORVIETOTV - Don Danilo Innocenzi illustra cerimoniale e significato

Alluvione giorno due. Occhi tristi e volti battaglieri, ma ce la faremo. Come sempre

Risultati summit dell'Unità di Crisi di martedì 13 novembre

Massimo Bruzzi: "per provare a continuare a vivere abbiamo bisogno solo di Voi: i nostri clienti"

Frana il versante Sud di Parrano. Preoccupazione del sindaco Tarparelli

Via Monte Cimino

L'alluvione penalizza gli Orvietani due volte: anche Marina di Montalto in ginocchio

L'Orvieto migliore. Gli "angeli del fango", oggi niente scuola stivaloni di gomma e giù di pala e scopa

Ci ha lasciato Giancarlo Giacomini, un grande uomo del basket orvietano

Confartigianato sull'alluvione nell'Orvietano: "Auspichiamo azioni tempestive e un segnale concreto da parte delle Istituzioni"

Un ricordo di Carla. Un bell'esempio di coraggio e positività.

Dopo l'alluvione, via alla verifica dei danni. La presidente Marini a Orvieto per un quadro delle criticità

I consiglieri provinciali Santelli, Longaroni e Garillo chiedono lo stato di calamità per l'Orvietano

Il dopo alluvione. Far ripartire le imprese, l'Amministrazione comunale incontra imprenditori, artigiani, agricoltori

A Porano il meeting annuale dei centri di aggregazione giovanile dei Comuni della zona sociale n.12 dell'Orvietano

L'alluvione guasta la festa alla 25° Mostra del Tartufo di Fabro

Il dopo alluvione. Italia Nostra lancia un forum di discussione su nuove regole per la gestione del territorio affinché tutto questo non si ripeta

Fabrizio Cortoni: "Ed ecco che succede l'incredibile: tutti a darti una mano, senza che tu debba chiamare"

Il dopo alluvione. La Cna al fianco degli imprenditori: "ripristinare prima possibile le attività produttive orvietane"