politica

Con un comunicato Pelini e Buconi chiedono meno enti e minori indennitŕ di carica

martedì 12 luglio 2005
La discussione compiuta ieri dal Consiglio provinciale di Terni in merito al riequilibrio territoriale tra Perugia e Terni č sicuramente positiva, a detta dei due PDCI Danilo Buconi, capogruppo, e Gianni Pelini, Assessore al Bilancio, ma non certo esaustiva dei problemi di assetto istituzionale della Regione Umbria.
“Manca, di fatto, un elemento di discussione – dichiarano i due in un comunicato congiunto - che invece deve essere centrale in una riforma organica del sistema endoregionale umbro: la necessitŕ, di fronte ad una crisi economica regionale e nazionale e ad una pesante recessione in atto, devastanti per le famiglie, di tagliare drasticamente la spesa pubblica destinata alle indennitŕ e agli stipendi di presidenti, assessori, consiglieri di amministrazione e direttori generali”.
Come intervenire? – si chiedono, eufemisticamente, i due rappresentanti in Provincia.
La proposta č quella semplice e drastica di ridurre il numero degli enti di secondo livello: “consorzi di bonifica, comunitŕ montane, Asl, Ato, Sii, aziende di trasporto e agenzie varie – elencano Buconi e Pelini - riducendo, altresě, le indennitŕ percepite dagli amministratori degli stessi, anche al fine di abbassare le tariffe dei servizi a domanda individuale”. E continuano ipotizzando che diverse competenze ad essi attribuite possano essere esercitate, senza costi aggiuntivi e utilizzando lo stesso personale assegnato, da Comuni e Province.
” Serve una svolta – concludono Pelini e Buconi - e il centrosinistra umbro č chiamato a sostenere la sfida: meno enti e spese inutili per garantire maggiori risparmi economici e migliori investimenti mirati al raggiungimento di una maggiore efficienza e di un migliore soddisfacimento delle esigenze dei lavoratori, delle famiglie, di tutti i cittadini e gli operatori economici e sociali dell’Umbria”.

Questa notizia è correlata a:

Riforme istituzionali e riequilibrio territoriale in Provincia. Valorizzare gli enti elettivi, ridurre gli enti di secondo grado

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 febbraio

Giulio Scarpati all'Unitre. Con Valeria Solarino al Mancinelli per "Una giornata particolare"

Cede una porzione di muro, tecnici della Provincia al lavoro sulla SP 31

Ultima settimana di scuola aperta all'Istituto Artistico, Classico e Professionale

Al Palazzo del Gusto, corso di qualificazione professionale per sommelier Ais

Final Four Under 18 Eccellenza, la finale sarà Ellera-Todi

Anteas e Gruppo Famiglie Parrocchia S.Anna promuovono l'incontro "Invecchiare bene"

Lancia una bottiglia contro il muro del commissariato, denunciato un 37enne

Anche il Comune di San Venanzo aderisce a "M'illumino di meno"

Visite guidate a "San Giovenale. La chiesa e il quartiere nell'Orvieto medioevale"

Provincia, la Rsu chiede certezza su servizi, personale e bilancio

Emanuele Carelli presenta la raccolta di poesie "Celeste come i cieli"

Ridistribuite le deleghe, fino a nuove determinazioni

Il Tar conferma l'aumento della litigiosità tra cittadino e pubblica amministrazione

Campo da calcio di Ciconia "in abbandono", la Uisp fornisce chiarimenti

Proposta di legge sull'ambiente, prosegue in tutta l'Umbria la raccolta firme

A "Cinema intorno al mondo", è la volta di "Lagos. Notes of a city"

Vinti: "Le dimissioni scoperchiano la pentola del conflitto interno al Pd"

Tecnici Enel al lavoro, traffico interrotto in Via Magalotti

Umbria e Orvieto protagoniste a Praga. Intensa l'attività per rafforzare relazioni e progetti

Comune spento per "M'illumino di meno". Gli interventi per razionalizzare i consumi energetici

Presentato in Regione il volume "Umbria, paesaggi in divenire 1954/2014"