politica

Dissenso dei Comunisti Italiani sulle dichiarazioni di Marino Capoccia

sabato 18 giugno 2005
Anche il Partito dei Comunisti Italiani di Orvieto esprime dissenso rispetto alle recenti dichiarazioni del Segretario dell'Unione Comunale di Orvieto Marino Capoccia. Riportiamo di seguito il loro comunicato:

"Ai Comunisti Italiani non interessa la polemica per la polemica, n se ad organizzarla la minoranza politica e ancor meno se trae origine da dichiarazioni dei rappresentanti della maggioranza.
Ci riferiamo alle dichiarazioni del segretario dei DS Marino Capoccia apprese a mezzo stampa e alle conseguenti reazioni che hanno suscitato tra le forze politiche ed istituzionali della Citt.
Noi non condividiamo, per come sono state formulate, le critiche rivolte all'operato del Sindaco e della Giunta anche se lecito per ognuno sollevare distinguo e dubbi sull'operato di chi chiamato, con atti amministrativi, a tracciare gli indirizzi del futuro della nostra citt e dei suoi cittadini.
Riteniamo per che la critica e il dissenso a mezzo stampa, per come espresse dal rappresentante principale del maggior partito della coalizione di centro-sinistra, quantomeno vadano ricondotte, se motivate e sostenibili, nelle sedi opportune.
La forza politica dei DS esprime in Consiglio Comunale ben sette consiglieri e quattro rappresentanti in Giunta con deleghe in assessorati chiave; va da s che un gruppo politico cos corposo pu orientare le scelte amministrative del Comune di Orvieto pi degli altri gruppi consiliari di maggioranza.
I Comunisti Italiani non si scandalizzano se alcune scelte amministrative possono essere orientate dal dibattito politico, purch questo avvenga nella dialettica politica-istituzionale interna ai partiti e nel confronto tra i rappresentanti politici di maggioranza.
Va dato atto che in questo scorcio di legislatura i rappresentanti politici della coalizione si sono confrontati per ben tre volte sulle principali questioni della nostra citt.
Se c' qualcosa che non condivisa o condivisibile: PARLIAMONE.
Ricordiamo che una delle affermazioni che sostengono gli orientamenti di questa Amministrazione che il programma del Sindaco deve essere considerato come un documento dinamico. Ossia che pu essere rivisto e riorganizzato in ogni momento del quinquennio amministrativo alla luce degli sviluppi possibili che di giorno in giorno possono presentarsi all'attenzione dell'Amministrazione comunale.

PdCI sezione di Orvieto

Commenta su Facebook

Accadeva il 16 novembre

Frammenti di esistenze amorose... ovvero l’insopprimibile vizio della vita

Consiglio provinciale: Il mancato numero legale sul bilancio sintomo di evidente debolezza di giunta e maggioranza. Lo dichiara Danilo Buconi

Conclusa la XXII Mostra del Tartufo di Fabro. Video intervista alla vincitrice del "Vanghetto d'Oro e al Sindaco Terzino

370mila euro all'Intercom dell'Orvietano dal Fondo regionale di protezione civile

Caccia e Pesca. Disposizioni per la riconsegna del tesserino e attività di contenimento degli storni

“EstroVersi” mattatori della BTC di Roma

Verso la valorizzazione del Santa Cristina di Porano. Presentata la stagione 2009/2010

Pregiudicato moldavo rintracciato e denunciato dall'Anticrimine del Commissariato

Naturalmente…a cena. Ristorante “I Sette Consoli” e Condotta Slow Food insieme per un convivio biologico e biodinamico. Prenotazioni entro mercoledì

17 novembre. Giornata mondiale degli studenti. Manifestazione ad Orvieto per il diritto allo studio

17 novembre, il perchè di questa data

Sciopero generale studentesco, l'appello italiano di Unione degli Studenti e Link Coordinamento Universitario

Riforma, il ddl Aprea in sintesi

Mostra del Tartufo. Oltre 8mila presenze nell'edizione 2009

Approvato in Provincia l'assestamento di Bilancio. Voto favorevole della maggioranza, no di Pdl e Udc

Approvato il PRG a Porano. Dure accuse dell'opposizione: la nuova amministrazione ha patteggiato con chi tiene sotto scacco un'intera comunità

La lettera d'impegno dei ricorrenti al PRG