politica

I fassiniani conquistano la guida dei Ds

martedì 7 dicembre 2004
L'anomalia orvietana non esiste più. La leadership che la sinistra interna dei Democratici di sinistra aveva esercitato sul partito, unica realtà dell'Umbria ed una delle rare in Italia, si è sciolta come neve al sole in occasione dei congressi delle singole sezioni che anticipano il congresso comunale al quale, a questo punto, i fassiniani guardano per scalzare il segretario Giuseppe Ricci. Questi i risultati.

Nel Comune di Orvieto Fassino ha ottenuto il 62% dei voti contro il 45,7% del 2001, Mussi il 30%, Salvi il 7,3% e la mozione Bandoli il 0,5%. Le tre mozioni di sinistra, insieme, nel 2001 avevano ottenuto ad Orvieto il 54%. Nel Comprensorio la mozione del segretario nazionale ha ottenuto il 58% (2001 43%). Mussi è arrivato al 35%, Salvi al 6% e la Bandoli allo 0,5%. Nel 2001, insieme, avevano ottenuto il 57%. Nove Comuni su 13 vanno a Fassino. A sinistra rimane Allerona, Castel Viscardo, Ficulle (Mussi) e Castel Giorgio (Salvi).

Ad essere sconfitta è la dirigenza del partito che fa capo all'ex sindaco Stefano Cimicchi il cui potere personale aveva trainato la corrente che faceva capo a Giovanni Berlinguer (Il Correntone) facendole conquistare la maggioranza. Adesso a far pendere il piatto della bilancia dalla parte opposta c'è invece il "potere" espresso dai fassiniani che ricoprono posizioni chiave nelle amministrazioni pubbliche e nel settore parapubblico: Loriana Stella vice presidente della Provincia, Valentino Filippetti presidente della Comunità montana, Fausto Prosperini presidente del Gal e Marino Capoccia riconfermato alla guida dell'Ato, l'ambito territoriale della provincia.

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 dicembre

Auguri in versi di Buone Feste dall'Unitre Orvieto

La sabbia, amore mio

I cigni

Noi ci svegliammo piangendo

Tra democrazia e demagogia

Zambelli Orvieto sensazionale, batte Ravenna ed è prima

L'Orvietana vince col Clitunno e mantiene il passo

Lucio Dragoni è il nuovo allenatore giallorosso. "Uomo di calcio e Maestro di calcio"

Con le corde, dentro il Pozzo della Cava, per il nuovo presepe-evento: "I Quaranta Giorni"

Sisma, firmata la convenzione Regione-Comuni. Si avvia l'Ufficio speciale per la ricostruzione

Ammissione ai collegi del mondo unito, riaperto il bando selezioneper gli studenti dei Comuni colpiti dal sisma

Castello di Alviano aperto per le feste. Visite al maniero e ai musei che ospita

Uisp Orvieto Medio Tevere, elogio ai giovani ambasciatori dello sport orvietano

L'Avis dona fondi per acquistare uno scuolabus per i bambini di Preci

A Perugia incontro pubblico su fare libri e lettori

Cespuglio di more

Verso le elezioni, due candidati per la presidenza. Tre liste per il consiglio provinciale

Ascensori di Via Ripa Medici in manutenzione, navetta sostitutiva fino a venerdì

I Borghi più belli dell'Umbria discutono di temi e progetti di sviluppo turistico

Lo Sportello del Consumatore, riflessioni su presente e futuro del servizio

La TeMa si aggiudica il bando Psr per sviluppo e commercializzazione del turismo

"Capodanno in Famiglia" al Santuario dell'Amore Misericordioso

L'Università della Tuscia è il primo Ateneo statale del Lazio e il settimo del Centro Italia per la qualità della ricerca