politica

Uniti per l'Ulivo primo partito di Orvieto, ma calano di oltre il 5,2%. In crescita la sinistra radicale e tutta la Casa delle Libertŕ.

lunedì 14 giugno 2004
I prodiani ha ottenuto 4849 voti (36,8%). Forza Italia 2433 (pari al 18,1 %), Alleanza Nazionale 1847 /13,7%), Rifondazione Comunista ha 1191 voti (8,86%), i Comunisti Italiani 662 (pari all'8.86%). Il risultato si riferisce a tutte e  trenta le sezioni elettorali del Comune. Il dato complessivo č disponibile nella sezione elettorale del sito. La lettura dei dati pubblicati in tale sezione consente di fare un confronto con gli analoghi risultati conseguiti dai partiti alle elezioni europee del 99 ricavando cosě una tendenza politica generale. Ecco allora la lettura politica dei dati. Uniti per L'Ulivo č il primo partito di Orvieto, ma i voti ottenuti dai partiti che lo compongono sono inferiori del 5,4% rispetto a quelli del 99 che erano: i Ds, il partito popolare, la lista Prodi e lo Sdi. Nel 99 erano presenti anche i Repubblicani la cui percentuale non č stato possibile scorporare. Molto consistente anche la flessione dei Radicali che lasciano sul campo un meno cinque per cento rispetto al buon risultato del 99 che segnň la perfomance di Emma Bonino. A sinistra cresce anche Rifondazione Comunista che conquista un piů 2,7% ed i Comunisti italiani che crescono dell'1,5%. I partiti della Casa delle Libertŕ crescono uniformemente anche se il dato piů rilevante č quello di Forza Italia che ha conquistato l'1,8% rispetto alle europee del 99. Alleanza Nazionale cresce dello 0,6 e l'Udc conferma il dato nazionale con un piů 0,3%.

Contestazione nel seggio del Tamburino per un cartello improprio.

Proiezioni nelle Comunali: Mocio sarebbe eletto al primo turno con il 53%. L'incognita Margherita e socialista. Giardini al 31,8%.

Completi tutti i risultati delle Europee nei comuni del comprensorio

Cauto ottimismo in Forza Italia, riserbo a sinistra. I commenti di Loriana Stella, Massimo Morcella e Turreni.

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 marzo