politica

Brugnoli difeso dalla maggioranza

mercoledì 21 aprile 2004

I Democratici di sinistra di Porano ed il gruppo di Insieme per Porano  si schierano a fianco del sindaco Enrico Brugnoli nei confronti del quale, sabato scorso, era stata presentata una denuncia per abuso d'ufficio da parte di Gisleno Breccia. La maggioranza accusa Breccia di aver mentito ed afferma di non avere il minimo dubbio in merito alla correttezza seguita dal sindaco Brugnoli. Quest'ultimo indagato per aver fatto approvare in Consiglio comunale una variante al piano regolatore che avrebbe consentito di poter ampliare i volumi edificabili di alcuni terreni ed anche dei suoi.

Lo stesso sindaco aveva infatti precedentemente presentato una richiesta per fare dei lavori che era stata successivamente ritirata, ma che era invece rimasta agli atti del Comune. "Non accettiamo da Gisleno Breccia e dalla sua minoranza lezioni di buona politica, di legalit e di moralit" afferma una nota di Insieme per Porano che invita il candidato sindaco Stanislao Fella a distinguersi rispetto ai metodi seguiti da Breccia. Anche i Ds sono allineati sulla stessa posizione e lanciano alcuni sospetti: "I cittadini lo sanno che, molto tempo fa a Porano c'era un orto che valeva mille e che, qualche giorno dopo, valeva settanta volte tanto? Cari cittadini, fate pressione su Gisleno Breccia affinch presenti un'interrogazione per conoscere quale era il nome del proprietario. Oppure chiedetelo a lui. Siamo sicuri che se lo dovrebbe ricordare".

Nel difendere Brugnoli, infine, il consigliere di maggioranza e giornalista Giorgio Santelli ha anche attaccato duramente i colleghi della stampa accusandoli di faziosit politica per non aver mai pubblicato una lettera di precisazioni in merito alla vicenda che in realt non era stata mai inviata e che invece pervenuta solo ieri via fax.

Commenta su Facebook