politica

Priorità assoluta: bloccare il parcheggio

lunedì 12 gennaio 2004

L'ala ambientalista dell'opposizione con il sostegno del centrodestra ha la chiara intenzione di mettere in campo ogni possibile risorsa pur di impedire la realizzazione del grande parcheggio sotterraneo che l'amministrazione comunale intende  costruire  a via Roma per un costo complessivo di circa sette milioni e mezzo di euro. Il consigliere comunale della Margherita Maurizio Conticelli ha reso nota la propria volontà di presentare un secondo ricorso al Tar contro il progetto elaborato dalla giunta comunale in seguito alla prima bocciatura da parte dello stesso Tribunale amministrativo dell'Umbria che aveva già respinto il piano.

"Le modifiche apportate dall'amministrazione comunale di Orvieto in realtà non tengono affatto conto delle prescrizioni che aveva posto il Tar secondo cui era invece necessario un nuovo progetto per ridisegnare tutta la zona in questione compresa l'area di piazza Cahen - spiega Conticelli - per questo motivo il Comune è inadempiente esattamente come la prima volta". Sulla stessa lunghezza d'onda l'esponente di An Stanislao Fella che aggiunge "Buttare dalla finestra quindici miliardi di vecchie lire per un parcheggio del tutto inutile e del quale si dovrebbe fare a meno, perlomeno in attesa di una sistemazione definitiva dell'ex caserma, è assurdo. Se serve un parcheggio - e secondo noi non serve affatto - allora si utilizzi il piazza della caserma che è enorme e, soprattutto, gratis". La stessa An ha anticipato di voler sostenere l'azione giudiziaria di Maurizio Conticelli di fronte alla magistratura amministrativa.



Secondo Conticelli se l'amministrazione comunale desse il via libera i lavori in queste condizioni, rischierebbe di farsi far causa dall'azienda che si aggiudicasse l'appalto considerando l'elevato rischio che il Tar blocchi di nuovo tutto a causa della presunte carenze del nuovo progetto.

Commenta su Facebook