opinioni

La samaritana

martedì 26 novembre 2019
di Fausto Cerulli
La samaritana

Non fu la tarda ora, quella delle ombre lunghe,
a darmi sospiro di un respiro tranquillo, e
la torpida pace in cui si giace l’anima
tormentata dal corpo quando la notte
arriva lei, la strana donna dalle finte
ciglia, dal rossetto eccessivo, lei,
la puttana che viene dal deserto, lei
samaritana nel donare un lembo, una
parvenza della sua carne prosciugata
dai molti amori, i mai troppi, e sorride
come fonte nell’oasi, lei peccato vivente,
corona e spina.

Commenta su Facebook