opinioni

Ballata in No minore per un amico morto

lunedì 15 aprile 2019
di Fausto Cerulli
Ballata in No minore per un amico morto

Allora come adesso
adesso come allora
lo stesso passo,
ancora il volto pieno
di domande.
 
La stessa eleganza
nascosta in una voluta
mancanza di quel gusto
che dicevi borghese.
 
Tu forse sei partito, tu
lo facevi sempre, quando
non dovevi partire,
amico avventuroso.
 
Compagno di bevute
al naviglio pavese,
maestro tu di poker
e di parole astute.
 
Adesso ti ricordo, sai,
quando eravamo ladri
di fiori in qualche vaso
scelto magari a caso.
 
E da te qualche vinile
strideva Luigi Tenco
per quella amica lesbica
molto comunista,
 
adesso come allora
allora come adesso
lo stesso passo stanco
verso la rivoluzione.

Commenta su Facebook