opinioni

Buio blu

giovedì 11 aprile 2019
di Fausto Cerulli
Buio blu

Paesaggio di qualche amore, tu lo sai,
non ricambiato se non con un sorriso
appena accennato, Flavia, quando
la sera non voleva mai affogare nella
notte, per me che la notte attendevo
per il rito del dimenticare, e tu
da una finestra affacciata spargevi
fiori come da un’altra riva e lui
facevi lieta, tu come fa donna
che danza e muove i passi tra
le nuvole. Paesaggio ardito, sai,
delle tue gambe intraviste sotto
la gonna blu nel buio, e di quel
blu saziavi la poesia, ed ora, Flavia,
non è più tempo, ora che i miei
capelli cedono alla canizie, ed io
riepilogo la mia vita, la chiudo
in un futuro già vissuto, e scrivo
e scrivo e vivo e vivo...

Commenta su Facebook