opinioni

Il diritto di NON scrivere

sabato 1 dicembre 2018
di Fausto Cerulli
Il diritto di NON scrivere

Avevo scritto soltanto su quotidiani locali o quotidiani on line. Poi uscì un giornale chiamato Libero. Sapevo che era un quotidiano di destra, mentre io ero e sono comunista. Allora mi venne in mente di mandare una provocazione a Feltri, direttore del quotidiano. Gli mandai una mail con cui gli chiedevo se, per dimostrare che era veramente Libero, se la sentiva di far scrivere sul suo quotidiano un comunista come me. Feltri accettò la fida: per quasi due anni scrissi articoli di sinistra su un giornale di destra. Ricordo che un lettore scrisse a Feltri: sono un appassionato lettore del suo giornale, ma ho deciso di smettere di leggerlo da quanto fate scrivere quel comunista di Cerulli.

Feltri rispose che gli dispiaceva di perdere un lettore, ma che non avrebbe mai rinunciato a far scrivere un comunista che non aveva messo il cervello all’ammasso e che sapeva scrivere. Mandai al giornale anche corsivi dal Marocco e sul Marocco, da Francoforte e sulle carceri modello di Francoforte. Articoli secchi, brucianti, scomodi per qualsiasi giornale, e Feltri pubblicava tutto. Spesso nella prima pagina appariva un mio corsivo accanto a quello di Feltri. Tra l’altro fui il primo a pubblicare qualcosa sulle cellule staminali embrionali, argomento tabù. E Feltri lo pubblicò nonostante le proteste del suo vice, che era di Comunione e Liberazione, cattolicissimo, e che poi si venne a sapere che era uomo dei servizi, più o meno deviati, con il nomignolo dolce di “Betulla”.

Rotto comunque il tabù, il giorno dopo anche altri importanti quotidiani si decisero ad affrontare il tema scabroso. Riuscii anche, con un articolo su Libero, a far prendere un infarto ad un ex ministro democristiano : scrissi su Libero che l’ex ministro era stato il mandante dell’omicidio di due miei amici, lui lesse l’articolo e zac, secco morto. Per una serie di articoli su un ufficiale dei Servizi Segreti, che si dava per scomparso e invece era stato rapito e poi ammazzato, passai anche dei guai. Mi consolò il fatto che il Procuratore Capo della Repubblica di Roma, da me interpellato
per essere aiutato a scoprire la verità, si schierò pubblicamente con la mia tesi. Interruppi la pubblicazione di questa serie di articoli soltanto quando me lo chiesero i familiari dell’ufficiale, timorosi di qualche ritorsione, potendo apparire che fossero loro a fornirmi certe informazioni.

Poi, per un banale equivoco,la mia collaborazione con Feltri si interruppe. Da allora, essendomi abituato a vedere la mia firma su un giornale, chiesi al Manifesto, molti dei redattori essendo miei amici, di farmi collaborare: tra l’altro ero stato anche legale del Manifesto, insieme ad un noto avvocato di Soccorso Rosso. Nessuna risposta: probabilmente pesava su di me “l’onta” di aver scritto su Libero, e a nulla valeva il fatto che ero solito iniziare i miei articoli ribadendo il mio essere comunista, tanto che Feltri una volta mi disse: Fausto, puoi fare a meno di scrivere che sei comunista, tanto ormai lo hanno capito tutti....

Ho chiesto anche ad altri quotidiani  di farmi collaborare, mandando anche qualche corsivo nulla male, modestia a parte. Tutto senza risposta e senza spiegazioni. Allora ho deciso di limitarmi a scrivere poesie, che una casa editrice ha pubblicato nonostante. Ma mi permetto di pensare che scioccamente molti direttori avranno letto su Google della mia collaborazione con Feltri, e non hanno neppure voluto leggere quello che avevo scritto su Libero, da comunista quale ero e quale sono ancora, testardamente.

Commenta su Facebook

Accadeva il 14 dicembre

Con "Loading Umbria" i luoghi della cultura diventano location per videogame

San Venanzo investe in servizi, infrastrutture, cultura e attrattività turistica

Giornata Garibaldina in ricordo di Roberto e Florindo Dimiziani

La Zambelli Orvieto si esalta e batte Ravenna

"Si Fa Natale" nella Chiesa di Santa Maria Assunta. Rassegna corale dedicata al M° Maria Santa Rosiello

"Ripartiamo dal basso, risolleviamo l'ex Caserma Piave"

Avvocati e commercialisti lanciano l'allarme sulle sorti del tribunale

Da Forza Italia, "ancora nuove proposte per la nostra idea di città"

Marina Massironi porta al Teatro Secci "Ma che razza di Otello?"

Tradizione, musica e teatro per accendere "La Magia del Natale"

In tutti gli uffici postali della provincia, scatta il "Mese della Prevenzione"

Celebrato il "Natale del Soldato" alla Caserma "Nino Bixio"

Dedicato ai piccoli borghi umbri più belli il Calendario 2018 di Villa Umbra

"Fai centro nella storia", così i più piccoli portano in scena il Medioevo

"Sonorità Antiche. Concerto di fine anno con gli Etruschi" a Palazzo della Corgna

Monica Paparelli, nuova consigliera di parità della Regione Umbria

Consulta per il sociale, Tomassoli: "Non servono i titoli, basta onestà e buona volontà"

"Natale in Musica" con la Camerata Polifonica Viterbese "Zeno Scipioni"

Contrasto al gioco d'azzardo, l'Osservatorio nazionale promuove l'Umbria

Natale in fabbrica, nelle scuole e alla mensa di San Valentino

Gianni Minà all'inaugurazione dell'anno accademico dell'Istituto Universitario Progetto Uomo

"Alla scoperta di Viterbo immersi nel mondo fatato di Babbo Natale"

"Natale sicuro". La Guardia di Finanza sequestra oltre 11.000 prodotti

"OrvietoJazzPortrait", la mostra che ripercorre 25 anni di Umbria Jazz Winter

Nuova donazione dell'associazione onlus Le note di Fra'

Arriva la videosorveglianza. Iniziata l'installazione delle videocamere ai piedi della Rupe

Nuovo inquilino nel "condominio culturale" di Palazzo dei Sette. Si inaugura la sede Cittaslow International

Terza edizione per "Voci d'Inverno". Concerto di fine anno per "Omphalos Voices"

"SOS Rosarno". L'appuntamento per ripartire dalle arance bio-solidali

Si presenta il libro "Da Cellere a Capalbio. Fatti e misfatti del brigante Domenico Tiburzi"

"...un Canto vien dal Ciel...". Dodicesima edizione per la rassegna di corali polifoniche

Carta Tutto Treno. Federconsumatori: "La Regione è latitante"

"Un efficace servizio a tutela dei cittadini". Orvietano più sicuro grazie ad Alert System

Susanna Tamaro si fa ambasciatrice per Orvieto. "Svegliati, bella addormentata"

Cerimonia di consegna delle lauree 110 e lode all'Università della Tuscia

Monte Landro, dopo gli scavi continuano gli studi sui reperti

Francigena, Appia Antica, Romea Germanica. Tra pellegrini e moderni viandanti

Sognare colombe e lei

L'Istituto "Dalla Chiesa" presenta il progetto "Custodire la terra, coltivare l'umanità"

Sisma, presentato il calendario 2017 di Norcia. "Stimolo a lavorare ogni giorno per la rapida ricostruzione"

Massimo Ghini in scena al Teatro Mancinelli con "Un'ora di tranquillità"

Vetrya Orvieto Basket a Foligno per il recupero della terza giornata

Opposizione all'attacco: "La crisi politica di maggioranza deve arrivare in consiglio comunale"

In distribuzione "L'Orvietan". Quanta storia ritrovata dentro quella bottiglia

La libero Giulia Rocchi tiene alta la guardia alla Zambelli Orvieto

"Il volontariato degli anziani nei Comuni umbri, un patrimonio da difendere"

Roberto Colonnelli presenta il libro di poesie "Ogni stella ha il suo perché"

Sì della giunta al progetto per riqualificare la Strada di Pievelunga

Ai nastri di partenza la terza edizione di "Bookiamo lo schermo"

L'invito del sindaco Ciardo: "Venite a farvi un selfie natalizio sotto il Castello di Bartolomeo"

Jonathan Doria Pamphili dona al Comune una foto dell'antico affresco del Castello

Tra danza e musica, al Boni arrivano "Cappuccetto Rosso" e i Solisti dell'Umbria

"Natività Contemporanee" all'Antiquarium di Tenaglie

Note di Natale apre il calendario di "Natale in Musica"

Nella Chiesa di S.Maria Assunta, 11esima edizione della rassegna "Un canto vien dal Ciel"

Presentato il progetto "I sentieri del Perugino nelle terre del Marchese"

Paolo Maurizio Talanti rappresenta l'Istituto nazionale di urbanistica al summit delle città antiche cinesi