opinioni

Casa antica

venerdì 23 marzo 2018
di Fausto Cerulli
Casa antica

Conosciuta per caso in una casa antica,
lei che scrive parlando di tutti per parlare
di sé, lago nero e profondo i suoi
scurissimi occhi, parole anche troppo
sincere, disinvolta e sicura, a tratti
modesta quando dice i suoi amori
passati e la passione che adesso la avvolge,
tepore tranquillo, e sorride ascoltando
i segreti miei amori passati che a lei sola
rivelo, amica adesso e come da sempre.
Non capita spesso di voler bene, senza
doppi pensieri, e il fascino di una donna
affascina solo di tenerezza, a lei
sconosciuta. Lei, sorriso splendente
e pensoso. Lei che si sorride dentro.

Commenta su Facebook