opinioni

Fontana

martedì 17 ottobre 2017
di Fausto Cerulli
Fontana

Lei indossa una gonna che lascia scoperte
le gambe, e nero lo slip si intravede,
e si beve, si beve, si beve, e non pensare
l’antica saggezza, e muta fontana
inutile pozzo, fanciullo che gioca,
la poca luce, la voce fioca di sigaretta
fumata in fretta, essendo forse
non voglio fumare la vita, cartine
che non capisco, e dunque io
cammino la strada del dove non so.
Ingombro a me stesso se inciampo
nelle parole che vorrei dire.
Voi dite parole sentite in qualche
sogno, svanito nell’aria
come il fumo di una sigaretta.
Peccato non bere più.

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 gennaio