opinioni

Quel rosso sangue

domenica 20 agosto 2017
di Fausto Cerulli
Quel rosso sangue

Tu amavi vestire di rosso, la gonna a pieghe, sai
che ti ho conosciuta così quella sera in quel bar
con le luci soffuse, la musica di Coltrane che piaceva
a noi due e fu allora che ti chiesi di bere
qualcosa per dimenticare che ci saremmo amati, sai
che conoscevamo il futuro e volemmo essere amanti
quella sera per sempre. Ora ami vestire di nulla, specchio
a te stessa, e amanti sera per sera. Da allora
odio le donne vestite di un rosso che sembra sangue,
e bevo per suicidarmi in un mare di vino che scorre
tra vene ormai disastrate. Ma allora ti ho amata
davvero.

Commenta su Facebook