opinioni

La natura, nostra casa comune

venerdì 11 agosto 2017
di Titta Breccia
La natura, nostra casa comune

La Strada dell'Abbadia, la n. 111, invasa da cumuli di plastica caduti dai mezzi della raccolta differenziata, resisi visibili dopo il taglio dell'erba lungo i suoi cigli, è una discarica a cielo aperto. Nessuno vigila perché questo non accada, il menefreghismo elevato all’ennesima potenza impera dappertutto, nel silenzio più assordante di chi dovrebbe vigilare e di noi cittadini utenti che aspettiamo sempre che qualcun altro agisca per noi.

Tutto ci scivola sopra, il vero senso civico non ci appartiene più, siamo anestetizzati da una sorta di "tanto nessuno farà niente"! Gli ambientalisti nel passato si facevano sentire, oggi poco o niente. E' possibile che non c'è nulla da fare? Facciamo la differenziata con serietà, ci crediamo, ci è stato detto che il farla ci consentirà di vivere in un ambiente pulito, e poi...lungo le strade percorse dai mezzi dei rifiuti troviamo lo scempio, la vergogna.

Chi può, per favore, intervenga. Ho visitato paesi puliti sia al loro interno che al loro esterno, perché qui è così difficile? E i turisti, quei pochi o tanti che percorrono le nostre strade che idea si fanno delle nostre zone? Il nostro territorio ha bisogno di loro.

Pensare poi che paghiamo i tributi TARI molto salati, soprattutto qui a Porano che eccelle, rispetto ad altri paesi, nella produzione di poca indifferenziata! Quest’anno il tributo anziché diminuire è aumentato, in controtendenza rispetto agli altri Comuni del Comprensorio, sembrerebbe perché ci sono troppi che evadono la tassa, quindi ad essere corretti e non evasori ci si rimette. Quanto è difficile aver cura dell’ambiente quando interessa a pochi! E dire che tutto si ritorcerà contro di noi, ancora non l’abbiamo capito!

Immagine di repertorio

Pubblicato da Enrico Conticchio il 12 agosto 2017 alle ore 12:12
Gentile signora, tempo fa ho notato diversi sacchi dell'immondizia lungo la strada vicinale che porta a casa mia. Sono andato dalla polizia municipale a denunciare il fatto, e la polizia ha subito avvisato la COSP che ha provveduto immediatamente alla rimozione.
Vedere certi scempi indigna profondamente me quanto lei, ma non basta sfogarsi sul web: le istituzioni ci sono, sta anche a noi cittadini, a volte, aiutarle a funzionare. Denunci!
PS: La COSP ha istituito una guardia ambientale che ha lo scopo proprio di prevenire e perseguire questi che sono veri e propri reati ambientali.
Pubblicato da Titta Breccia. il 13 agosto 2017 alle ore 10:41
La ringrazio, Signor Conticchio, per essersi soffermato a leggere il mio scritto e la informo che già un anno fa scrissi una e-Mail alla COSP sottolineando il problema dei suoi mezzi carichi da cui volano carte e plastica andando a riempire le strade percorse. Mi fu risposto, dopo diverso tempo, che stavano allestendo camion coperti, dovevo solo pazientare. La strada da me citata, oggi, lungo i cigli è piena di plastica e carta, prima questi rifiuti erano coperti dall'erba, se andiamo a scandagliare potremmo trovare anche ciò che noi abbiamo differenziato. Non parlavo, quindi, di sacchi di spazzatura lasciata in posti non idonei, forse l'immagine di repertorio è fuorviante! Un cordiale saluto.
Pubblicato da Diego il 13 agosto 2017 alle ore 10:48
Non sempre i lavoratori della COSP sono cosi' efficienti.... spesso lasciano i bidoni aperti, spostati rispetto al loro luogo destinato....
L'amministrazione Germani parla di un risultato ottimale nella raccolta differenziale....Io quando vado a portare il mio organico, constato nel bidone di organico di tutto: plastica, bottiglie, lattine, sacchi da cui si intravede immondizia generale e non smistata...
Temo per la 'tariffa puntuale' che dovrebbe essere già applicata a fine anno...
Pubblicato da Paolo il 14 agosto 2017 alle ore 11:13
poco tempo fa ho rincorso uno dei mezzi della raccolta che stava seminando carta e cartoni per il paese.
Alle 7 di mattina l'autista stava al telefono e si deve essere sentito infastidito dalla mia segnalazione perché non sembrava grato del fatto che io avessi evidenziato una sua disattenzione.
Comunque raccolta a parte, le strade sono sporche perché la gente butta i rifiuti dai finestrini. Questa è la realtà.
Dalle buste intere (che poi se contenenti rifiuti organici vengono aperte dagli animali selvatici con ulteriore spargimento), alle onnipresenti bottiglie di plastica.
Per risolvere questo problema ci vogliono solo le telecamere mobili a pizzicare e multare sonoramente questi incivili zozzoni. Il problema si risolve ma si vuole?
Pubblicato da il 15 agosto 2017 alle ore 10:16
Stesso problema si verifica lungo la strada che porta a Viceno,sia la carta è plastica volano dai mezzi Cosp,ma ci sono anche le persone che si fermano nelle 3/4 piccole aree di sosta che portano a Viceno,per gettare all'interno del bosco immondizia di ogni genere. L'intervento delle telecamere è sicuramente valido( nel comune di Bagnoregio ha dato già i suoi frutti), ma nel comprensorio orvetano esiste questa volontà da parte delle istituzioni?.... bisogna multare i cittadini che sporcano!

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 ottobre

Mogol si racconta ad Alessandra Carnevali: "Il mio mestiere è vivere la vita"

Ripartono le attività del Lions Club Orvieto. Anno lionistico 2016/17 dedicato ai giovani

All'Unitre torna "Solo solo canzonette?". La quarta puntata del format è dedicata agli anni '80

Incontro sul Soccorso Alpino e Speleologico Umbria "Sasu" promosso dal CAI

I ladri colpiscono ancora. Nel mirino bar e tabaccherie ai piedi della Rupe

Il Comitato per il No di Parrano diventa sempre più grande

Il patto scellerato

Viabilità, lavori per 250mila euro sulle strade regionali 79 e 61

L'associazione Ippocampo presenta i corsi di teatro per bambini, ragazzi e adulti

Editoria, preadottata la nuova legge regionale. Via alla partecipazione

Nuova seduta per il consiglio provinciale. L'ordine del giorno dei lavori

Tutto pronto per "Zafferiamo". Colori, aromi e sapori invadono Città della Pieve

Umbria Jazz Winter #24, dal 20 ottobre via alle prevendite. Tutto il Programma

Nuove attività all'Unitre. Il plauso del sindaco Gianluca Filiberti

Stella al Merito Sociale al giornalista orvietano Stefano Corradino

Informazione locale, Asu: "Bene la preadozione del Ddl regionale"

"Orvieto sotto le stelle", quaranta auto storiche per la terza edizione

Nuovo incontro ISAO: Agostino Paravicini Bagliani e "Il Bestiario del Papa"

Testate giornalistiche digitali locali, Anso protagonista a Dig.it

Sciopero FS, Trenitalia regionale: "Frecce e servizi locali regolari"

Teatro Null, si riparte. Laboratorio di Teatro al Palazzo della Cultura

Legambiente fa le pulci alla differenziata dell'Umbria. "E i Comuni che fanno?"

Il volo nascosto

Il Grand Tour di Dodecapoli arriva a Vigevano. Ambra Laurenzi e Laura Ricci alla Cavallerizza del Castello Ducale per la rassegna letteraria “Italia Italiae”

Continua la raccolta tappi. I risultati dei primi due anni della benefica iniziativa

Bagni, frazione dimenticata. Grido d'allarme dei Comunisti Italiani: "non c'è più nemmeno il cartello di località!"

Lei lo lascia, lui la insegue, lei chiama il 112. In manette trentottenne di Ficulle per stalking

Approvato il progetto preliminare per i lavori di completamento della Biblioteca "Luigi Fumi"

Energia da fonti rinnovabili, la Giunta individua alcune aree giudicate non idonee alla installazione di impianti

Linux Day #6. Approfondimenti su didattica e sicurezza informatica al Centro Studi

Il Gal Trasimeno-Orvietano finanzia 14 progetti "Cultura che nutre" nelle direzioni didattiche del territorio

Più potere alle donne. A Orvieto forum nazionale delle amministratrici del Partito Democratico

1° Forum nazionale delle Amministratrici democratiche - Programma

Turreni in merito alla falsa lettera attribuita al presidente Frizza: "Sfido il PD a denunciare la mia presunta incompatibilità"

Le produzioni di ArTè. Gli appuntamenti di Ottobre nei vari teatri

Confermare la cassa integrazione alle lavoratrici della Grinta. La CGIL torna sulla vicenda del tessile orvietano

I parlamentari umbri del PD chiedono un rapido intervento del Ministro della Giustizia: "fatti non parole per le carceri umbre"

"Sogni di Autori Vari". Parte il progetto finanziato dalla Fondazione CRO dedicato a ragazzi e ragazze con diversa abilità

"Sogni di autori vari" - Il progetto e le modalità di accesso ai corsi

Una diffusa esigenza di cambiamento

Presentato ad Allerona il progetto Parchi Attivi

Bilancio: Il riequilibrio del poco o niente

Ma secondo il PdL siamo a un passo dal risanamento

Meteo

mercoledì 18 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento

--

--

--

--

--

--

15:00 22.0ºC 34% buona direzione vento
21:00 11.5ºC 78% buona direzione vento
giovedì 19 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 16.7ºC 58% buona direzione vento
15:00 21.3ºC 35% buona direzione vento
21:00 10.8ºC 77% buona direzione vento
venerdì 20 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 17.5ºC 53% buona direzione vento
15:00 21.5ºC 32% buona direzione vento
21:00 11.1ºC 69% buona direzione vento
sabato 21 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 17.4ºC 49% buona direzione vento
15:00 21.9ºC 42% buona direzione vento
21:00 12.9ºC 86% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni