opinioni

Dedicata delicata

lunedì 22 maggio 2017
di Fausto Cerulli
Dedicata delicata

Una fanciulla, una mattina di sole
un suo sorriso, le spalle nude
quasi a mostrare un seno
che immagino sodo come
i caprioli del Salmo.
La seguo con lo sguardo
del desiderio casto.
si gira e mi sorride.
Forse sarà una giornata
giusta. Voglio pensare
al glicine arrampicato
alla muraglia fragile
del mio tempo che passa.
Voglio pensare che
sarò ancora vivo
quando lei sarà donna
matura come un frutto
da mordere, e sentirne
il profumo che seduce
senza malizia.

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 ottobre