opinioni

Il giardino delle ortensie

giovedì 23 marzo 2017
di Fausto Cerulli
Il giardino delle ortensie

Maliziosa, tu cerchi occasioni amorose
nel bosco della mia carne, arpeggi
i miei fianchi, ti spogli la veste
candida, e nuda soccorri anime
perse. Qualche Dio protegge
la tua libidine e la rende
casta, forse vergine, certo
impenetrata. In sorte
mi è stata data voglia
aspra di te, nel giardino
delle ortensie. E se glicine
mi morde il cuore, abbi
pietà di me, donna tu
delle mille malizie e
deliziose.

 

Commenta su Facebook