opinioni

Nuvole ed acque e tu ad arco

venerdì 24 febbraio 2017
di Fausto Cerulli
Nuvole ed acque e tu ad arco

Leviamo preci per il pio Giovano
e poi stiamo nascosti, tutti e due,
sconvolti da un amore profumato
di adulterio. Una guancia sfiorata
con la guancia, quasi avessimo
paura di essere presi per amanti.
Nessun’altro, io soltanto, so
che tu sei fatta ad arco, vita
densa quando anche il troppo
alla tua vita è nulla, e dolce
ora mi è il rumore delle nuvole
diluite nelle acque future.

Commenta su Facebook