opinioni

Di giustizia non ci si deve mai stancare di discuterne

lunedì 18 luglio 2016
di Mario Tiberi
Di giustizia non ci si deve mai stancare di discuterne

Riprendendo la questione “Giustizia sì, Giustizia no”, non posso esimermi dall’indicare e dal fornire ulteriori elementi di giudizio e valutazione sulle diseguaglianze strutturali che minano alle fondamenta le società contemporanee. Di questi tempi, concedersi una partita a “Monopoli” potrebbe suonare inopportuno: battersi per la conquista della “centrale elettrica” o incappare nel “parco della Vittoria” o finire in “prigione” può funzionare, al limite, come solo esorcismo infantile o antidoto omeopatico alle ansie e ai turbamenti del vivere quotidiano. Eppure, l’antefatto di codesto celeberrimo “gioco di società” fu ideato agli inizi del secolo scorso da una giovane quacchera, Lizzie Magie, non come apologia della predazione ma, al contrario, come una visita guidata agli innumerevoli rischi derivanti dai monopoli terrieri privati.

Non sarà un caso, quindi, che proprio sulle cadenze del gioco del Monopoli, cioè sulla “forbice” monetaria che si apre via via tra i giocatori, l’economista e sociologo Daniel Rigney nel saggio “Sempre più ricchi, sempre più poveri” individui un esempio da manuale del cosiddetto “effetto San Matteo”: vale a dire di quella forza travolgente e implacabile che rende appunto, come recita l’adagio, i “ricchi sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri”, generando così da un vantaggio iniziale un ulteriore vantaggio che si dilata in linea esponenziale e invece, da un omologo svantaggio, una stagnazione o addirittura una regressione.

Il predetto “effetto” è stato teorizzato nel 1968 dallo studioso di sociologia Robert Merton il quale, ispirandosi alla parabola evangelica dei cinque talenti d’argento, ne ha tratto la necessità di elevare le qualità morali degli scienziati impegnati in ogni campo dello scibile umano, avendo a riferimento la morale contenuta nell’insegnamento “A chiunque ha sarà dato e sarà nell’abbondanza; ma a chi non ha sarà tolto anche quello che ha”. Per meglio comprendere, basti sapere che in sociologia della scienza è stato più volte osservato come, a parità di condizioni iniziali, gli scienziati che raggiungono dei successi nei primi anni della loro carriera hanno, in seguito e per la fama acquisita, molte più probabilità di affermazione delle proprie teorie rispetto e a prescindere dalle abilità e dai meriti personali di altri scienziati pur validissimi, ma rimasti nell’anonimato.

Il fenomeno descritto non è da limitarsi al solo comparto della scienza: lo si può ben applicare, quale dinamica profonda e respiro intimo, al generarsi delle disparità in ogni altro ambito a cominciare dalla politica, dalla istruzione e formazione, dalle arti e mestieri fino a giungere, a sintesi di tutto, alla galassia dell’economia. Si producono così, alla lunga, siderali distanze cognitive e diviziose all’interno delle quali l’avventura della vita rischia di essere un crudele gioco a “somma zero”, a cagione dello sfruttamento dell’uomo sull’uomo, e dove, più apparentemente che realmente, a tutti è data la ingannevole possibilità di guadagnare seppur in maniera diseguale.

Ancor di più, lo stesso schema di divaricazione agisce in molte altre sfere: nello sport quando l’imperativo è vincere e non partecipare; nel confronto di genere allorché il presunto vantaggio degli uomini sulle donne è barriera di libera competizione, fino a produrre quello che in gergo prende il nome di “effetto Matilda”; nella discriminazione razziale, cioè in quel circolo vizioso che pone i pregiudizi dei bianchi sui neri come fonte di alimentazione di progressivi deterioramenti della pacifica convivenza umana, valendo ciò anche nelle relazioni tra culture e religioni diverse come pure nei rapporti tra soggetti di differente orientamento sessuale.

Il correttivo a tali distorsioni non può che ricercarsi in una palingenetica visione societaria entro la quale tutte le forme di ineguaglianza patologica, quella fisiologica è inevitabile, debbono essere contrastate con ogni mezzo come fossero gravi malattie o cataclismi: con un Welfare a misura d’uomo, con le tutele sindacali, con le tassazioni sulla ricchezza prima che sul reddito in un processo che implichi, insieme alla rinuncia ad ogni surrettizio retaggio di statalismo utopico, anche quella a fantasmi ideologici con cui potentati spesso parassitari pretenderebbero di rappresentare come logici, naturali e moralmente giusti i propri smisurati privilegi.
Consapevole della propensione più egoistico-predatoria che altruistico-solidale della specie umana, mi sento però di poter affermare che, se di livellamento si debba operare, almeno che sia un livellamento tendente verso l’alto pur sembrando, considerati i tempi che corrono, come voler proferire una bestemmia ma, se si desidera davvero crescere, a tale obiettivo bisogna aspirare.

Certo, sul piano strettamente materiale detto livellamento ha da confrontarsi con strettoie insidiose, quali il rapporto tra una futura crescita e risorse finanziarie in esaurimento, ma su quello intellettuale, quantomeno, non potranno esserci alibi di sorta: alzare ovunque il livello cognitivo attraverso l’istruzione e la ricerca onde ottenere un risultato, questo sì, a “somma positiva” e non perché tutti siano dei geni, ma perché nessuno sia schiavo. Verso tale prospettiva non potrebbe che essere d’accordo anche l’Evangelista e, prima di Lui, il Suo Maestro Carismatico: del resto, se è dettato dalla Divina Sapienza l’Evangelo di Matteo, altrettanto lo è quello di Luca quando trascrive “A chiunque è stato dato molto, molto sarà chiesto; a chi è stato affidato molto, sarà richiesto molto di più”.

P.S.  La politica, senza un solido retroterra etico e culturale, è vuota e infruttifera. E’ ciò che mi sforzo di far comprendere alle Amiche e agli Amici del MoVimento Cinque Stelle, sparsi un po’ in tutta Italia. E non solo a loro!

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 marzo

"Giornate FAI di Primavera". Nel segno di Ippolito Scalza, la 25esima edizione

Tornano a splendere i dipinti delle chiese di S.Giovanni Battista e S.Caterina d'Alessandria

A Ficulle, visita alla Chiesa di Santa Maria Nuova ed eventi collaterali

"Festa dell'Iscrizione" in musica per l'Associazione Ex Alunni del Liceo Classico "Gualterio"

Per la Zambelli Orvieto, c'è l’appuntamento interno col Cesena

Nando Mismetti eletto presidente Upi Umbria dall'assemblea generale

"Camminare per conoscerci", il Comune presenta il calendario delle iniziative Trekking e Nordic Walking 2017

Provincia, mobilitazione no tagli: "Solo 500 euro per ogni scuola, sicurezza a rischio"

Informazioni sulle chiusure della circolazione per la gara podistica

73esimo anniversario dell'Eccidio di Camorena, il programma delle celebrazioni

Parlamento Europeo a Norcia. Marini: "Gesto concreto vicinanza a popolazioni colpite”

"Terra di Confine 2013", ed è subito magia. Domenica di degustazione alla Tenuta Vitalonga

"Cara Radio...sfiorami la mano". Al Mancinelli la coproduzione di Filarmonica, Scuola di Musica e TeMa

"Insieme a te non ci sto più". Al Teatro Spazio Fabbrica, il quintetto di Marco Morandi

Foto di una madre

Te la dò io, l'Euro

Tra Arpa e Confindustria Umbria si rinnova il dialogo sulle tematiche ambientali

Post-sisma, misure urgenti per l'intero comparto turistico

Orvieto incontra Jack Sintini. "La forza e il coraggio dello sport nelle avversità della vita"

Orvietana al Muzi, con il Cannara è il momento della verità

Moria di pesci in concomitanza con la piena. "Salviamo il lago di Corbara"

Rifacimento della segnaletica stradale, via alla seconda fase

"Per...Altro". Convegno AUCC e rappresentazione teatrale al Santa Cristina

Gli allievi dell'Alberghiero visitano Falesco e Museo delle Scienze Agroalimentari

Musical a Porta d'Orvieto, arriva "Las Aventuras de Luna"

Giuseppina Mellace presenta il libro "Delitti e stragi dell'Italia fascista dal 1922 al 1945"

Il Liceo Artistico va a scuola di benessere. Fra orti sinergici, laboratori integrati e Zen

Intorno alla Rupe cresce l'economia della Grande muraglia, in molti vogliono vendere ai cinesi

Bambini sotto shock per l’attentato. Come aiutarli?

Urla, polemiche e promesse: dibattito e voto in Regione su Le Crete

A Collevalenza la 34esima rappresentazione della Via Crucis

Pasqua a Lugnano in Teverina, tutti gli appuntamenti

Politica dei rifiuti o degli assensi?

Azienda Usl Umbria 2, nessuna riduzione o sospensione dei servizi durante le festività pasquali

Controlli rafforzati per il ponte di Pasqua. Arresti, denunce e allontanamenti

Anche la sezione primavera "L'Altalena" all'Ovo Pinto di Civitella del Lago

Psr Umbria 2014-2020: oltre 48milioni di euro per sviluppo locale

Maxi-concorso regione, prova preselettiva tra i 31.909 candidati

Mettere un freno all'accattonaggio, la Lega Nord chiede maggiori controlli

Partito il ciclo di conferenze su Bartolomeo di Alviano

Elisabetta Antonini e Marcella Carboni al Tuscia in Jazz con il loro progetto Nuance

72 anni fa l'eccidio dei Sette Martiri di Camorena, Orvieto li ricorda così

Anas: 4,5 milioni di euro in tre anni per la manutenzione ordinaria delle strade statali dell'Umbria

"Appendere...ad Arte". Mostra nell'ex chiesa di San Giacomo Maggiore

Servizio interforze per contrastare micro-criminalità, commercio abusivo e accattonaggio molesto

Anche la Cia è contraria all'ampliamento della discarica: "La Regione riveda le sue posizioni"

Pizze di Pasqua, i premiati della 14esima edizione. Degustazioni e solidarietà

Eccidio di Camorena, le iniziative del Centro di documentazione popolare

Geotermia e biomasse, il consiglio comunale dice no

Ripartire dall'olivicoltura per promuovere il territorio

Puc 3. Sì della giunta ai bandi per interventi di edilizia residenziale e attività produttive

"Netland". Alla sala polivalente, c'è l'assemblea informativa sul Puc 3

Al Teatro dei Rustici la Compagnia "Un Sacco DiVersi" presenta "Come d'autunno"

I pendolari di Orte pronti a manifestare contro la soppressione dell'Ic 598

I Porti della Teverina. Al Teatro dei Calanchi di Lubriano "I nuovi lineamenti delle mafie"

Dopo Fabio Bistoncini, il Cenacolo del Csco propone un incontro sull'educazione finanziaria

Lo Sportello d'Ascolto Integrato lancia una campagna di sensibilizzazione contro lo stalking

Energia elettrica interrotta. Restyling delle cabine Enel in località Padella e Poggente

Biomasse. Terzino replica al comitato e annuncia un incontro con i sindaci dell'alto Orvietano

"Con i cittadini per Castel Giorgio": "Lo chiedevamo da più di due anni"

"Prima di tutto Castel Giorgio": "Salvaguardia del territorio e mancanza di condivisione delle scelte amministrative"

Orvieto dice sì al Centro di ricerca e formazione per la salute e l'alimentazione

Lavezzini Parma vs Azzurra Ceprini Orvieto: 64 a 55. Mercoledì a Cagliari e sabato si chiude a Porano contro Umbertide.

Chi è chi. Antonio Amatulli, tecnico esperto ma soprattutto amico vero di Azzurra

Quando il destino si diverte ad intrecciare un'esistenza con un territorio

Al San Giovanni presentazione del Progetto Farsiccia e Consumer Test

L'Orvieto Basket fa 2 su 2, battuto anche Rieti

Sei patenti ritirate dai carabinieri per abuso di alcool e droga

Torna l'iniziativa "L'insalata della nonna" dedicato alle erbe spontanee mangerecce

Eolico sul Peglia. La Provincia replica a De Sio: "Nessuna norma elusa"

Catena di solidarietà dei dipendenti Enel per donare il sangue

Con la rassegna "Amarcord" la Montegabbione del passato rivive nei filmati amatoriali

Preadottato il nuovo calendario venatorio. Si parte il 2 settembre

"Primavera e poesia" al Caffè del Teatro con i Lettori Portatili

Al Mancinelli per "Visioni di futuro" Pannelli e Tagliabue portano in scena "A slow air"

Itw Lkw accanto a Legambiente e Kyoto Club per discutere di geotermia come sviluppo

Falsa inaugurazione? Luciani (Identità e Territorio) interroga la giunta sulla nuova sala operatoria

Il business dell'oro rubato fruttava 4 milioni l'anno. Manette anche nell'Orvietano