opinioni

Il giorno della civetta

mercoledì 17 febbraio 2016
di Fausto Cerulli
Il giorno della civetta

Orvieto è una città medio alta, e molto strana. Leggo che i commercianti chiudono, fuggono dalla Rupe come fosse scoppiata la peste, sbattono le porte in faccia a se stessi. Poi scendo ad Orvieto dal mio borgo ventoso e trovo mille negozi nuovi, vetrine piene di mutande che ci stanno anche bene visto che qualcuno mandato da Napolitano ci ha ridotto in mutande. E fin qui nulla di strano, anche se uno poi pensa che gli orvietani della Rupe vivono di vestiti peggio che le tarme.

Ma adesso voglio provare a fare il serio, della serie tra il serio e il faceto. Mi accadde di scrivere di presenze camorristiche ad Orvieto quando dettero fuoco alla pizzeria di un napoletano, un pizzarolo che non voleva pagare il pizzo e che per pararsi le terga (si noti l’eleganza del termine) disse che si era trattato di autombustione, come dire fatevi le pizze vostre. Prima mi era accaduto di parlare di presenze ndranghetistiche in occasione dell’assassinio dei coniugi Gaddi, quelli della valle dei laghi. E tutte le procure a darmi del visionario, poi su un quotidiano nazionale indicai con accenni chiarissimi il mandante dell’omicidio e guarda caso gli prese un infarto mortale proprio il giorno in cui uscì il mio articolo, della serie che la giustizia divina funziona meglio di quella terrena.

I miei quarantacinque lettori, se il numero non è calato, vorranno scusarmi il preambolo paragiudiziario. E vengo al sodo, senza essere al soldo di nessuno. I commercianti orvietani chiudono e fuggono, vendono a prezzi straccati le licenze, con licenza parlando. Al loro posto spuntano come funghi nuovi esercizi, vengono rilasciate licenze per mangiare, per comprare il pane fresco, per leccare gelati. E, guarda caso, tutti i nuovi arrivati arrivano dalla stessa regione. E forse per la stessa ragione. Dio mi guardi dal parlare di mafia, la mafia non esiste, la lupara serve a cacciare lupi, come giusto. E Dio mi guardi e scampi di parlare di riciclaggio, che è come la mafia, non esiste. Non voglio dire male di nessuno, ma a pensar male qualche volta ci si azzecca. Non voglio fare l’economista nelle tasche degli altri, ma mi chiedo come mai, in questa desolazione a corrente non alternata si trova gente disposta a spendere per aprire attività in questa città di commercianti fuggiaschi.

Ovviamente il Comune ha il il diritto, anzi la licenza, di rilasciare licenze a chi gli pare, purché non siano licenze di uccidere. Io non posso e non voglio parlare di mafia se non vedo le coppole, e le coppole non si lasciano vedere in giro, magari qualche cappello in feltro. Sempre per pararmi le terga, e per pararle al direttore, mi limito a gettare un sassolino nell’acqua e a levarmi un sassolino dalla scarpa. Orvieto è diventata come la Fiat degli anni Cinquanta, succhia gente dal sud per succhiarle il lavoro a basso costo e la sicula dignità con la differenza che qui nessuno succhia sangue, si succhiano gli affari.

Da parte mia non posso non applaudire a questa rivincita del bistrattato Sud. Che prospera dove gli altri sprosperano. Il Sud, che credevamo povero, sta scialando ricchezze in quel di Orvieto. Una linfa per una città in palese decadenza, una iniezione di quasi ripartenza. Io qui lo dico e qui lo nego: prima di rilasciare certe licenze, magari si potrebbe richiedere un certificato anti mafia. Ma resterebbe una domanda: chi certifica i certificatori? Passo e chiudo e mi tolgo la coppola in segno di rispetto e di dispetto.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 marzo

Zambelli Orvieto sempre più apprezzata, lo dice Martina Sabbatini

Attentati a Bruxelles, bandiere a mezz'asta e un invito a reagire con determinazione

La mostra-mercato di prodotti agroalimentari e artigianali di Città della Pieve compie vent'anni

Materiale per la biblioteca dalla raccolta degli oli esausti di origine vegetale

Il Coordinamento dei ristoratori orvietani dice no a Orvieto pattumiera dell'Umbria

L'Archivio di Stato lascia Piazza Duomo e trasloca nell'ex tribunale

Audizione con i vertici di Cosp per analizzare i primi risultati della differenziata

Bocciata la mozione sulla discarica, in aula scoppia il caos

Dal dibattito tutti contro l'inefficienza della raccolta differenziata nel ternano

Sì alla risoluzione geotermia, sull'Alfina si può sperare in un futuro senza speculazioni

Il messaggio del vescovo Tuzia in occasione della Pasqua: "Vigilate e pregate"

Gnagnarini replica alla minoranza: "Picconati tasse e deficit comunale"

"La Pasqua tra sacro e profano". Concerto con gli allievi del maestro Davide Rocca

Nuovo orario e una ricorrenza particolare per il Museo Etrusco "Claudio Faina"

Discarica, De Sio (FdI-An) attacca l'esecutivo: "La Regione ha la memoria corta"

Materazzo Vs Tatta, la sfida tra Comunista e Democristiano. Arbitra Conticelli

Protesta in Regione contro l'ampliamento della discarica: le immagini

Lo strano caso dei lavori sul torrente Carcaione. Italia Nostra: "Nessuna partecipazione"

A proposito di ambiente, le priorità dei Giovani democratici: "Cosa serve all'Orvietano"

Hosteria di Villalba, uno sviluppo "Coeso" per la valorizzazione delle aree montane

Fiorini e Mancini (Lega Nord): "Il Pd trasforma Orvieto in pattumiera dell'Umbria"

Dopo il documento, i venti sindaci dell'Area Interna icontreranno la Marini

Corso di lingua italiana per stranieri e laboratorio di disegno per studenti

Nel pomeriggio di Pasqua alla Chiesa dei Servi torna la messa in latino

Processioni e rievocazioni storiche della Passione in tutto l'Orvietano

In corso la campagna di tesseramento 2016 dell'associazione "Lea Pacini"

Fascino e suggestione a Palazzo Orca, con i "Quadri Viventi" del Terziere Borgo Dentro

La rievocazione della Passione nei borghi della Tuscia viterbese

"Orvieto per tutti" svela il logo. Ad aprile la presentazione ufficiale

Successo per la mostra "Omaggio a Francesco" e il libro "Dialoghi nell'Immenso"

"The art of the brick". I mattoncini Lego vanno in mostra e diventano opera

"Blowing Art. Se a Orvieto ci fosse il mare…". In mostra, le visioni di Carlo Rognoni

Rifondazione Comunista propone un percorso comune a sinistra del PD

In tilt da tre giorni le linee telefoniche di Ospedaletto. Protestano gli abitanti isolati anche dalla neve

38 mila euro di contributi per lo spettacolo dalla Provincia. Lo annuncia l'assessore alla cultura Sganappa

Conviviale d'eccezione del Rotary Orvieto: ospite d'onore la dott.ssa Rita Valecchi con un'interessante relazione sul futuro dell'Ospedale di Orvieto

La relazione della dott.ssa Valecchi: 'Ospedale di Orvieto: Innovazione e progettualità'

La Filarmonica Mancinelli inaugura a Montefiascone 'Primavera in Etruria'. Solista al pianoforte il maestro Riccardo Cambri

Accessibile al pubblico il Fondo bibliotecario Renato Bonelli. Domenica 25 marzo l'inaugurazione

Mondovino: quando il tempo premia l'Orvieto. A Roma Palazzone in verticale: 15 anni di Campo del Guardiano

Non si placano gli animi sulla delibera della Corte dei conti. AN e Altra Città chiedono un Consiglio Comunale in seduta segreta per discutere il comportamento del Presidente

Una giornata di studi dedicata alle novità della legge Finanziaria. Seminario di studi della Presidenza del Consiglio di Orvieto e della Fondazione PROMO P.A.

Scontro a sinistra sulla ripubblicizzazione dell'acqua. Un polemico intervento del consigliere Imbastoni: 'Battaglia per l’acqua pubblica: basta con i verniciatori'

La lettera del Comitato Promotore Regionale Umbro per la ripubblicizzazione dell'acqua agli eletti dell'Umbria

'Un dibattito serrato ma franco' tiene impegnata la direzione DS al completo fino alle due di notte

Meteo

giovedì 23 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 13.7ºC 79% buona direzione vento
15:00 17.6ºC 59% buona direzione vento
21:00 9.4ºC 95% buona direzione vento
venerdì 24 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 15.3ºC 71% buona direzione vento
15:00 19.9ºC 45% buona direzione vento
21:00 11.1ºC 80% buona direzione vento
sabato 25 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 17.6ºC 59% buona direzione vento
15:00 19.4ºC 43% buona direzione vento
21:00 10.9ºC 91% buona direzione vento
domenica 26 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 12.2ºC 68% buona direzione vento
15:00 14.9ºC 41% buona direzione vento
21:00 6.9ºC 81% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni