opinioni

La lettera "A" non è soltanto la prima dell'alfabeto

domenica 24 gennaio 2016
di Mario Tiberi
La lettera "A" non è soltanto la prima dell'alfabeto

Al fine di offrire alla schiera di lettrici e lettori una migliore comprensione di chi realmente io sia, mi concedo la licenza di divulgare ancora più ampiamente uno scritto già pubblicato nella rivista "Le Grandi Firme della Tuscia", a cura del Circolo Culturale Orvietano "Letteralbar". Se vorrete leggerlo, non mi resta che ringraziarVi per la cortese attenzione.


A come prima lettera dell’alfabeto; A come albero; A come aiuto.
Curzio Bonaparte stava meditando sulla vocale per eccellenza, quando decise di mettere per iscritto l’andirivieni furibondo dei suoi pensieri e, così, scrisse. “Senza le “A” non si può comunicare nulla, senza le “A” non si può scrivere nemmeno una novella. La prima lettera di un qualsiasi scritto ha già in sé un significato, un piccolo o grande destino a seconda che la si stampi in minuscolo o maiuscolo. Nei libri antichi, la prima lettera veniva impressa a forma di colorati arabeschi, oppure di fiori ornamentali e, persino, di variopinti piumati uccelli. Quasi un albero è la prima lettera e i suoi rami si trasformano nelle pagine di un libro, di un giornale, di una narrazione.

A come aiuto; forse mi porterà buona sorte perché ne ho bisogno. Perché mi sembra di aver esaurito ogni goccia di speranza dentro, avendola bevuta giorno dopo giorno. Mi sento come bruciato e il sole non è mai stato tanto rapace come in questo periodo qui. Il paesucolo dove abito, striminzito e maledetto, e dove si consuma la mia vita quasi fosse un moccolo sporco di fumo, da tempo mi va stretto e non mi ci riconosco più. Mi pare di consumare inutilmente la mia vita come stando nell’angolo buio di una chiesina sconsacrata e abbandonata dagli uomini e dal cui altare, ricoperto di ragnatele, promana un odore acre di sangue ingiustamente versato.

Posso ancora solo sognare di alzare i tacchi e volare via, al pari di un alitante uccello gonfio di nequizie diafane, quasi invisibili, come invisibile è ogni essere umano giusto costretto a dover subire le malvagità altrui. Strano uccello, questo. Fatto solo di parole. Migliaia di parole messe in fila su fogli di carta igienica rubati, di notte, nella latrina lercia di un manicomio e che, con progressiva disperazione, ti rendi conto che a nulla sono servite se non, spesso, a suscitare l’ilare sorrisino sarcastico di un mondo triste e vaneggiante. Non importa come, né quando, ma voglio volare via dal grigiore di questa prigione soffocante prima che sia troppo tardi e, purché, io sia ancora vivo; io che non so più chi sono e non so più perché abbia atteso tanto.

Non mi sono impazzito all’improvviso. Abbiate pietà. E con la vostra pietà alimentate la mia residua speranza: che qualcuno mi riconosca per quello che sono e corra in mio aiuto. A come prima lettera dell’alfabeto; A come albero; A come aiuto...... e ho scritto tutto”.

P.S.: Il paesucolo di cui nel brano può essere uno, nessuno o centomila. Nella specie è riferito all’Italia delle ingiustizie diffuse e delle dilatate diseguaglianze, all’Italia dei pavidi “conigli” e delle “pecore” servili, all’Italia degli scandali delle banche e della pubblica amministrazione sottaciuti e tenuti nascosti dalla stampa di regime, sia quella parlata che quella scritta; all’Italia, insomma, così com’è connotata dall’acrobatico autoritarismo renziano.

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 novembre

Il disco dei Cherries alza il sipario sulla nuova stagione del Teatro Santa Cristina

Il Vetrya Corporate Campus si amplia. Nuove aree e servizi aperti alla comunità

"Stop discarica". Assemblea pubblica al Centro Anziani di Ciconia

Il Comitato Civico per il Diritto alla Salute-Art.32 chiede un'adeguata risposta sanitaria

La rosa, le spine

Motore in avaria, aereo rientra in aeroporto: paura per famiglia orvietana

Ramona Aricò ci crede ed incoraggia la Zambelli Orvieto

"Gli Etruschi parlano". Presentato a Paestum il progetto in realtà aumentata

Non applicazione della quota variabile della Tari alle pertinenze

"Le città del futuro", anche Vitorchiano a Montecitorio

A "Cuochi d'Italia", Valentina Santanicchio si aggiudica la vittoria sul Veneto

Danza e teatro, al Boni "Tempesta" e "La Giara. Un meraviglioso regalo"

A Villa Umbra, gli stati generali su scuola e sistema di istruzione e formazione professionale

Accattonaggio molesto, CasaPound avvia una raccolta di firme

Accesso ai bandi europei, si rafforza la collaborazione tra scuola ed Anci Umbria

"Legalità, mi piace". Oltre 300 studenti delle superiori partecipano all'evento di Confcommercio

False "Catene di Sant'Antonio" di WhatsApp. L'appello di Polizia Postale e Sportello dei Diritti

Il questore di Terni in visita al Comune di San Venanzo

Il Comune stanzia 116.000 euro per asfaltature e installa pannelli luminosi con limiti a 50 km/h

Lotta al tumore al pancreas, il Comune s'illumina di viola

Via ai lavori di pavimentazione sulla strada statale 205 "Amerina"

Civita di Bagnoregio e Gubbio, due casi di studio per Orvieto

Weekend intenso per l'Orvieto FC. Esordio in campionato per i Giovanissimi

Giornata dei Diritti dell'Infanzia, l'artista Salvatore Ravo realizza un murale per la Festa dell'Albero

Nuova ondata di furti, impegno congiunto tra istituzioni e carabinieri

Alessandro Carlini presenta "Partigiano in camicia nera. La storia vera di Uber Pulga"

Due giorni di appuntamenti per la sesta edizione per "Olio diVino"

La "Festa dell'Olio" di Montecchio compie 42 anni

A 12 anni dalla scomparsa, Orvieto ricorda Padre Chiti. Il programma delle celebrazioni

Dal Bianconi al Rivellino, piovono spettacoli nella Tuscia dei teatri

Le ragioni del No. Incontri a Orvieto, Acquapendente e Castel Giorgio

La Fondazione per il Csco è di nuovo accreditata quale agenzia formativa presso la Regione

Al Teatro dei Calanchi è di scena "Abdullino va alla guerra"

Bandiera verde a "Il Secondo Altopiano", qualità e impegno quotidiano per l'agricoltura naturale

Alessandro Benvenuti torna al Boni da protagonista con lo spettacolo "Chi è di scena"

Approvata la convenzione per istituire l'Ufficio speciale ricostruzione post sisma 2016

La Scuola dell'Infanzia di Pantalla dedica un'aula alla "maestra Barbara"

Le eccellenze dell'Umbria in vetrina alla Borsa internazionale del turismo enogastronomico

Iniziati i lavori alla scuola di Giove, 205 studenti trasferiti a Guardea e Penna in Teverina

Psr 2014-2020, operativi i cinque Gal dell'Umbria, a disposizione 32 milioni di euro per sviluppo locale

XXXIV Trofeo delle Regioni, convocati otto nuotatori della Uisp Orvieto Medio Tevere

Geotermia, chiesto un incontro al Mise. Nevi: "L'Umbria non ha bisogno di rinvii"

Geotermia, il centrosinistra si spacca. Fiorini: "Giunta e seguaci hanno già deciso"

Scuola, approvato il Piano provinciale offerta formativa e programmazione 2017-2018

Undicesima seduta del 2016 per il consiglio comunale. In 23 punti l'ordine del giorno

A Ficulle torna "Olio diVino". Due giorni di degustazioni, musica e convegni

Gestione dei rifiuti, Rotella (Porano Bene Comune) interroga l'amministrazione

Geotermia al Bagnolo. Ambientalisti cauti: "C'è poco da esultare"

Cambio al vertice della Cro. Comitato risparmiatori: "Disponibili al confronto"