opinioni

Come intendere una politica alternativa

lunedì 9 novembre 2015
di Mario Tiberi
Come intendere una politica alternativa

Prendendo spunto da alcuni commenti inerenti all’editoriale a mia firma della scorsa settimana, mi corre l’obbligo di precisare quali, in prospettiva, potranno essere le linee direttrici e ideali di un diverso modo di intendere la funzione del governo pubblico basato sull’onestà e sulla competenza amministrativa. Qui di seguito le risultanze delle mie riflessioni in proposito.

Popoli e singoli individui aspirano da sempre alla propria liberazione: la ricerca del “bene comune”, connessa alla crescita civile e economica, è il segno del loro desiderio di superare i molteplici ostacoli che impediscono di fruire di una “vita più umana”. Di ciò, ogni onesta intelligenza ne è perfettamente consapevole.

E’ opportuno aggiungere che l’aspirazione alla liberazione da ogni forma di schiavitù, relativa sia al singolo che alla società nel suo complesso, è qualcosa di “nobile e utile”. E, infatti, a questo mira propriamente lo sviluppo delle civiltà, o meglio lo sviluppo e la liberazione insieme, tenuto conto dell’intima connessione esistente tra queste due realtà.

Uno sviluppo soltanto economico non è in grado di liberare l’uomo; anzi, al contrario, finisce con l’asservirlo ancora di più. Uno sviluppo, cioè, che non comprenda le dimensioni culturali e spirituali di una società e che non riconosca l’esistenza di tali dimensioni e non orienti ad esse i propri traguardi e priorità, ancor meno contribuisce alla vera liberazione. L’essere umano è totalmente libero solo quando è se stesso, nella pienezza dei suoi diritti e doveri e, così, vale pure per la società nella sua interezza.

L’ostacolo principale da superare per una vera e reale liberazione è l’abbattimento delle ingiustizie e delle diffuse disuguaglianze e, ciò, per il mezzo di una conversione volta al servizio verso gli altri. Solo in tal modo i processi di crescita possono concretarsi in esercizio di solidarietà sociale, ossia di amore e di dedizione al “prossimo”, con speciale attenzione ai più poveri.

Nel quadro delle tristi esperienze degli anni recenti e del panorama prevalentemente negativo del momento presente, la politica deve riaffermare con forza la possibilità del superamento degli intralci che si frappongono al dispiegarsi di una rimodellata giustizia uguale per tutti.
Nonostante segnali all’opposto, non sono però e comunque giustificabili né la disperazione, né la rassegnazione e né la passività.

Anche se con amarezza, è giusto affermare che, come si può cadere in tentazione per egoismo o per brama di guadagno esagerato e di potere, così anche si può mancare, di fronte alle urgenti necessità di moltitudini di popolo immerse nella miseria, per incapacità e riluttanza a decidere in equità e dunque, in fondo, per codardia. Siamo tutti chiamati, anzi obbligati, ad affrontare la tremenda sfida volta al ribaltamento di una politica, quella attuale, che non tiene in alcun conto l’essere umano come persona e come titolare di diritti naturali derivanti dalla sua stessa condizione umana.

Sono in gioco, difatti, la integrità e la dignità dell’essere “Uomo”, la cui difesa e promozione ci sono state affidate dalla nostra essenza di “creature”, e di cui debbono farsi paladini, con rigore e responsabilità, gli uomini e le donne in ogni congiuntura della storia. Lo scenario odierno, “ictu oculi”, non è affatto rispondente a detti valori e, quindi, per la loro riaffermazione altra via non vi è se non quella dell’onestà degli intelletti e delle volontà.

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 novembre

Il disco dei Cherries alza il sipario sulla nuova stagione del Teatro Santa Cristina

Il Vetrya Corporate Campus si amplia. Nuove aree e servizi aperti alla comunità

"Stop discarica". Assemblea pubblica al Centro Anziani di Ciconia

Il Comitato Civico per il Diritto alla Salute-Art.32 chiede un'adeguata risposta sanitaria

La rosa, le spine

Motore in avaria, aereo rientra in aeroporto: paura per famiglia orvietana

Ramona Aricò ci crede ed incoraggia la Zambelli Orvieto

"Gli Etruschi parlano". Presentato a Paestum il progetto in realtà aumentata

Non applicazione della quota variabile della Tari alle pertinenze

"Le città del futuro", anche Vitorchiano a Montecitorio

A "Cuochi d'Italia", Valentina Santanicchio si aggiudica la vittoria sul Veneto

Danza e teatro, al Boni "Tempesta" e "La Giara. Un meraviglioso regalo"

A Villa Umbra, gli stati generali su scuola e sistema di istruzione e formazione professionale

Accattonaggio molesto, CasaPound avvia una raccolta di firme

Accesso ai bandi europei, si rafforza la collaborazione tra scuola ed Anci Umbria

"Legalità, mi piace". Oltre 300 studenti delle superiori partecipano all'evento di Confcommercio

False "Catene di Sant'Antonio" di WhatsApp. L'appello di Polizia Postale e Sportello dei Diritti

Il questore di Terni in visita al Comune di San Venanzo

Il Comune stanzia 116.000 euro per asfaltature e installa pannelli luminosi con limiti a 50 km/h

Lotta al tumore al pancreas, il Comune s'illumina di viola

Via ai lavori di pavimentazione sulla strada statale 205 "Amerina"

Civita di Bagnoregio e Gubbio, due casi di studio per Orvieto

Weekend intenso per l'Orvieto FC. Esordio in campionato per i Giovanissimi

Giornata dei Diritti dell'Infanzia, l'artista Salvatore Ravo realizza un murale per la Festa dell'Albero

Nuova ondata di furti, impegno congiunto tra istituzioni e carabinieri

Alessandro Carlini presenta "Partigiano in camicia nera. La storia vera di Uber Pulga"

Due giorni di appuntamenti per la sesta edizione per "Olio diVino"

La "Festa dell'Olio" di Montecchio compie 42 anni

A 12 anni dalla scomparsa, Orvieto ricorda Padre Chiti. Il programma delle celebrazioni

Dal Bianconi al Rivellino, piovono spettacoli nella Tuscia dei teatri

Le ragioni del No. Incontri a Orvieto, Acquapendente e Castel Giorgio

La Fondazione per il Csco è di nuovo accreditata quale agenzia formativa presso la Regione

Al Teatro dei Calanchi è di scena "Abdullino va alla guerra"

Bandiera verde a "Il Secondo Altopiano", qualità e impegno quotidiano per l'agricoltura naturale

Alessandro Benvenuti torna al Boni da protagonista con lo spettacolo "Chi è di scena"

Approvata la convenzione per istituire l'Ufficio speciale ricostruzione post sisma 2016

La Scuola dell'Infanzia di Pantalla dedica un'aula alla "maestra Barbara"

Le eccellenze dell'Umbria in vetrina alla Borsa internazionale del turismo enogastronomico

Iniziati i lavori alla scuola di Giove, 205 studenti trasferiti a Guardea e Penna in Teverina

Psr 2014-2020, operativi i cinque Gal dell'Umbria, a disposizione 32 milioni di euro per sviluppo locale

XXXIV Trofeo delle Regioni, convocati otto nuotatori della Uisp Orvieto Medio Tevere

Geotermia, chiesto un incontro al Mise. Nevi: "L'Umbria non ha bisogno di rinvii"

Geotermia, il centrosinistra si spacca. Fiorini: "Giunta e seguaci hanno già deciso"

Scuola, approvato il Piano provinciale offerta formativa e programmazione 2017-2018

Undicesima seduta del 2016 per il consiglio comunale. In 23 punti l'ordine del giorno

A Ficulle torna "Olio diVino". Due giorni di degustazioni, musica e convegni

Gestione dei rifiuti, Rotella (Porano Bene Comune) interroga l'amministrazione

Geotermia al Bagnolo. Ambientalisti cauti: "C'è poco da esultare"

Cambio al vertice della Cro. Comitato risparmiatori: "Disponibili al confronto"