opinioni

Chi vincerà le elezioni regionali in Umbria

lunedì 25 maggio 2015
di Paolo Borrello
Chi vincerà le elezioni regionali in Umbria

Formulare delle previsioni circa i risultati delle prossime elezioni regionali in Umbria, che si terranno il 31 maggio, non è certo facile. Ci proverò comunque, peraltro non affidandomi ai sondaggi resi noti fino ad ora, che peraltro sono stati contraddistinti da risultati anche molto diversi. Vincerà l’astensionismo? Senza dubbio il numero degli umbri che non andranno a votare aumenterà. E’ bene ricordare che nelle elezioni regionali del 2010 non votarono il 35% dei aventi diritti al voto.

Nel 2014, nelle elezioni europee, in Umbria, le ultime elezioni che si sono svolte anche nella nostra regione, l’astensione diminuì. Infatti la percentuale degli astenuti raggiunse il 30%. Io credo che la percentuale degli astenuti crescerà e ritengo che tale percentuale si attesterà intorno al 40% degli elettori. Non penso che questa percentuale potrà essere di molto superiore al 40%.

Diversamente dal 2010, il prossimo 31 maggio i candidati alla presidenza della giunta regionale saranno 8, ma solo verso 3 di loro si indirizzerà un numero di voti consistente: Catiuscia Marini, candidata del centrosinistra, presidente della giunta regionale uscente, Claudio Ricci, candidato del centrodestra, sindaco di Assisi, e Andrea Liberati, in rappresentanza del movimento 5 stelle, ex assistente di un consigliere regionale di centrodestra e poi volontario nella prima campagna elettorale di Obama.

Partendo da quest’ultimo, considerando che il movimento 5 stelle alle elezioni europee del 2014 raggiunse, in Umbria, quasi il 20% dei voti e considerando però che, generalmente, nelle elezioni regionali, i candidati di questo movimento hanno riscosso un minore consenso rispetto alle elezioni politiche e a quelle europee, Liberati potrà ottenere poco più del 15%, se lo raggiungerà, al massimo il 17%.

E gli altri due candidati più forti e cioè la Marini e Ricci? Io penso che, nonostante tutto, nonostante quanto avvenuto nelle elezioni comunali di Perugia dove vinse il candidato del centrodestra, però al ballottaggio, ballottaggio che però non è previsto dalla legge elettorale regionale vigente, approvata recentemente dal consiglio regionale uscente, vincerà Catiuscia Marini.

La Marini non raggiungerà di certo la percentuale di 5 anni or sono, il 57% (5 anni fa la candidata del centrodestra – Fiammetta Modena – ebbe il 38% dei voti e Paola Binetti il 5%). Io ritengo che la Marini potrà ottenere il 45%, forse qualche punto in meno, dei voti e Ricci il 37%, forse qualche punto in meno. Dipenderà molto dalla percentuale di voti che otterrà Liberati.

Del resto occorre tenere conto che il Pd, in Umbria alle europee del 2014 ottenne quasi il 50% dei voti. Affinchè la Marini raggiunga una percentuale inferiore a quella da me ipotizzata, sarebbe necessario un tracollo del Pd, di 10 punti percentuali o più, che non è realistico prevedere. Del resto si deve considerare che non è possibile il cosiddetto voto disgiunto.

E’ vero che il centrodestra si presenta unito, anche con la partecipazione dell’Ncd, ma è anche vero che nelle elezioni europee raccolse, in Umbria, solo il 26% dei voti. Agli altri candidati andranno le briciole.

Alcuni sostengono che se la percentuale degli astenuti sarà molto più consistente di quanto io ho ipotizzato i risultati potranno esserne fortemente influenzati. Lo credevo anche io. Ma, dopo una breve riflessione, ho concluso che, anche se gli astenuti saranno molti di più di quanto ho ipotizzato, i risultati ottenuti dalla Marini e da Ricci, non cambieranno sostanzialmente, quanto meno in misura tale da far vincere Ricci.

Infatti un forte aumento delle astensioni potrebbe dipendere sia dai delusi dal Pd per le politiche portate avanti dal governo Renzi ma anche dagli elettori del centrodestra, confusi per lo sfaldamento di Forza Italia. Chiaramente ci sarà una terza componente fra gli astenuti, coloro che sono completamente disaffezionati nei confronti della politica.

Come premessa alle valutazioni da me espresse, va considerata l’osservazione secondo la quale le elezioni regionali, in generale, e non solo in Umbria, dipendono molto dagli orientamenti politici che si esprimono nei confronti dell’azione dei partiti a livello nazionale. Le questioni locali, seppur importanti, sono senza dubbio meno importanti rispetto alle elezioni comunali.

Considerare vincente la Marini non significa, per quanto mi riguarda, ritenere che Catiuscia Marini fosse la candidatura migliore che il centrosinistra potesse proporre agli umbri e che il centrosinistra abbia governato nel miglior modo possibile, negli ultimi 5 anni.

Io, 5 anni fa, quando facevo parte, a livello regionale, della cosiddetta area Marino, definita così perché aveva sostenuto la candidatura a segretario nazionale del Pd di Ignazio Marino, sostenni che doveva essere individuata un’altra candidatura rispetto a quella della Marini (peraltro la maggioranza dell’area Marino la appoggiò anche coloro che adesso avevano ipotizzato una candidatura alternativa alla stessa Marini).

E questo mio giudizio sulla Marini rimane anche ora. Sarebbe stata necessaria una candidatura diversa, che si potesse davvero fare interprete di una politica regionale fortemente innovativa, come necessario. Io, in questa nota, mi sono limitato a formulare delle previsioni, considerando che i candidati ormai sono quelli che sono e che tra questi occorre scegliere.

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 gennaio

Differenziata, la media si attesta al 78,12 per cento. Filiberti: "Non ci fermiamo qui"

Si è casta quando non si ha una solida formazione etica, politica e culturale

Danilo Giulietti relaziona su "Luce e colore". Conferenza ISAO a Palazzo Coelli

"Ricordiamoci di ricordare". Spettacolo al Palazzo Baronale

Pronta la nuova convenzione per l'adesione alla Centrale unica di committenza

Giorno della Memoria, due giorni di eventi per ricordare la Shoah

Nuovo Comitato Uisp Orvieto Mediotevere, Federica Bartolini presidente

Di un Eden

Bandiera Canadese

Allora non esisteva l'Erasmus

La Vetrya Orvieto Basket viene travolta dal Bastia

Lucetta Scaraffia ospite del ritiro mensile del clero della Diocesi di Orvieto-Todi

Una sconfitta, una vittoria e un pareggio per l'Orvieto FC. In settimana esordio per gli Allievi

"Dall'Amiata alla Valle del Tevere: ancora geotermia industriale o un altro sviluppo è possibile?"

Al Mancinelli Ashira Ensemble propone "Un volo leggero...Per rispondere con la vita"

Omaggio alla Catalogna. Musica, letture e mostra per il Giorno della Memoria

Esperti a convegno al Palazzo dei Congressi su "Nuove prospettive in Neonatologia"

L'Unitre Orvieto presenta il secondo quadrimestre di attività

Nasce l'associazione "Orvieto Runners". Tra gli obiettivi, la promozione del Trail Running

Letture e film a scuola per non dimenticare

Design, Verdi, Pissaro e Santa Rosa. La settimana allo Spazio Pensilina

Province, con tagli previsti a rischio blocco servizi al cittadino. Il dossier Upi presentato in Commissione Parlamentare

Terremoto, Rifondazione si appella al Consiglio Regionale: "Riappropriamoci di un intervento autonomo come nel 1997"

Fine settimana da dimenticare per la Cestistica Azzurra Orvieto

Consegnato a Cascia il secondo modulo abitativo provvisorio

"Fermate il pagamento della Tosap: poca comunicazione, cittadini in difficoltà"

Sul ruolo delle associazioni in generale e sulla Val Di Paglia Bene Comune in Particolare. Meglio chiarire

Terzo calanco? Redde rationem nel PD

Dal 12 febbraio a Orvieto il nuovo Corso di qualificazione professionale per sommelier

Imu agricola: il Tar del Lazio non conferma la sospensiva

Servizio idrico: il recupero del deposito cauzionale crea problemi agli utenti. Luciani interroga il sindaco

Ciconia - Umiltà, impegno e lavoro: la strada del successo secondo Francesco Romanini

Truffa dell'incidente alla figlia, anziana ci rimette 600 euro. Indagini a tutto campo

Opere previste dal Consorzio Val di Chiana per la mitigazione del rischio di esondazione del fiume Paglia, argomento su cui riflettere

Cordoglio per la scomparsa dell'agente di Polizia, Lorella Manglaviti

Imu agricola: il Consiglio dei Ministri cambia le altimetrie

Nel "Giorno della Memoria", Augusto Cristofori riceverà la medaglia d'onore della Repubblica

Polizia Provinciale: oltre 7 mila controlli in un anno, ma ora c'è il rischio che tutto svanisca

Orvieto Basket. L'under 19 torna alla vittoria nella trasferta contro Ponte Vecchio

Da Miami all'Azzurra Orvieto, Joanna Harden è pronta a scendere in campo

Altro derby umbro per Zambelli Orvieto che ospita il Trevi

"Il ricordo del gesto eroico di Aldo e Francesca Faina" e proiezione di "Corri ragazzo corri"

L'Istituto d'istruzione superiore scientifico e tecnico presenta il "Progetto formativo d'istituto"

Avvio partenopeo per "Risate & Risotti", poi a Orvieto per San Valentino

Azzurra Ceprini Orvieto – Reyer Venezia, palla a due iniziale al PalaPorano

Letture, flauto e violoncello al Museo delle Terrecotte