opinioni

Di odio si muore tutti

lunedì 20 ottobre 2014
di Mario Tiberi

Ma, davvero, vogliamo insistere nel perseverare a voltare le nostre spalle di fronte ad un mondo ricolmo di odio e di violenza? Davvero il livello della sensibilità, individuale e collettiva, ha raggiunto lo stadio arido dell’assuefazione? E vogliamo davvero che un tale stato psichico continui stancamente a ristagnare fino ad imputridirsi? Sono domande, le più atroci e terrificanti che dobbiamo porci.
Guardiamoci attorno, posiamo il dito indice su un qualsiasi mappamondo e giriamolo: intorno a noi avanza inesorabile un’umanità incredibilmente aggressiva la quale, in luogo di consolidate categorie di civiltà, è dedita ad imporre l’atrocità della barbarie. Si tagliano teste di donne e di uomini dall’Africa all’Asia, si costringono le vittime ad inginocchiarsi e le si sacrificano alla maniera di chi, mille e mille anni fa, così si comportava con le bestie.

Vorremmo, all’opposto, inginocchiarci per pregare, per implorare il perdono delle nostre colpe, per invocare misericordia. Il credente si sottomette alla volontà e alle magnificenze divine del suo Dio, convinto e certo che il Dio del perdono lo farà rialzare dopo averlo assolto dai suoi peccati. I nuovi barbari, al contrario, obbligano ad inginocchiarsi come estremo atto di sottomissione alle loro volontà terrene prima dell’immolazione e, mentre il coltello viene affondato nella gola dei martiri, neniano bestemmie osando proferire aggettivi come “il misericordioso, il compassionevole, il santo” riferendoli al loro dio da essi stessi bestializzato.

Sul palcoscenico lugubre di codeste barbarie, sommando malvagità a malvagità, è sempre più spesso presente la figura di un bambino e, quel bambino, diviene così il simbolo dell’oltraggio ostentatamente esibito e, contestualmente, indica che non vi è speranza di salvezza nel domani. Dove sono finite le nostre coscienze? Non ribollono e né si ribellano, non sussultano nel veder morire giorno dopo giorno esseri umani innocenti; si cullano e si rifugiano invece in un esasperato egoismo pensando, stoltamente, di trovarsi al difeso ed inespugnabile riparo da ogni e qualsiasi pericolo.

Ma non è così. Non è più così. Il seme dell’odio, infatti, si estende al mondo come un morbo contagioso e la pandemia appare inarrestabile come l’ebola, la peste del XXI° secolo.
Tentiamo di tranquillizzarci, dicendo a noi stessi: “...è questione che non ci riguarda, è roba degli africani tipica dei paesi sottosviluppati, non arriverà mai da noi...”. E invece sta arrivando anche da noi!
L’undici settembre del 2001 avrebbe dovuto definitivamente farci risvegliare e comprendere che nessuno, e ancora nessuno, è oramai più al sicuro nemmeno tra le proprie mura domestiche.

Abbiamo provato brividi intensi nel momento dello schianto degli aerei sulle torri gemelle, ma sono durati un sol battito di ciglia e, appena dopo, ci siamo illusi che rintanandoci sotto le copertine raggrinzite della nostra civiltà occidentale, quella diversa e soprattutto lontana dai terroristi, saremmo stati senz’altro coperti, protetti ed inattaccabili.

Illusi, illusi, illusi. E Dio non voglia che arrivi il giorno in cui, disgraziatamente, saremo costretti a sollevare terrorizzati quel dito indice dal mappamondo perché circondati da un commando di folli criminali con in pugno i loro coltelli seghettati e luccicanti. Quando decideremo di aprire gli occhi sull’inferno che è davanti a noi e a riportare la civiltà dell’amore dove amore non è più?

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 aprile

"Alviano, un castello da favola" tra proposte didattiche ed animazioni in costume

Quale venticinque aprile?

Oltre 250 persone alla presentazione del libro "Erminia Frezzolini. La signora della lirica"

Otto nuovi campioni regionali al Trofeo Arcobaleno Fidal

Premio Letterario Città di Lugnano, ecco i nomi che compongono la giuria

Numero Umbria Sanità, per abbattere le barriere tra il sistema sanitario e i cittadini

Arte in movimento al Colle del Duomo, visite guidate a passo di danza

Marini scrive a Ruggiano: "25 aprile da celebrare tutti uniti"

Gli ex sindaci di Todi scrivono al loro successore: "Riveda la sua posizione"

"Manciano Street Music Festival", dal 7 al 10 giugno l'edizione 2018

Problemi sulla Direttissima, pendolari dirottati sulla linea Lenta

Il messaggio dell'Amministrazione Comunale: "Viva il 25 Aprile, viva la Libertà"

Protocollo tra Comune e Unipg per studiare le proprietà cosmetiche e salutari delle argille

La Vetrya Orvieto Basket si aggiudica Gara 1 di Semifinale

La Biblioteca fiorisce di iniziative per "Il Maggio dei Libri 2018"

Orvieto accoglie i partecipanti de "La Carrareccia Liberata"

Piazza del Popolo, Piazza Vivaria e Piazza Corsica, ecco cosa cambia

Anche ad Orvieto arriva la Carta d'Identità Elettronica

Messa in sicurezza del muro, divieto di sosta in Via Cesare Nebbia

Presentato "Metamorfosi 2. Riciclo Creativo", un sogno di carta che si fa solidale

Ballata alla maniera di Faber

Zambelli Orvieto, una debuttante che comincia a fare paura

Caccia in Umbria, ecco la proposta di Calendario Venatorio 2018/2019 preadottata

"Italia Nostra invita la Soprintendenza umbra a formulare un parere che salvaguardi Orvieto"

Seconda edizione per "Orvieto a tutta birra". In Piazza del Popolo, la Festa della Birra Artigianale

Torna "Il Cantamaggio" a Ciconia, ecco come cambia la viabilità

Modifiche alla viabilità, il mercato trasloca in Piazza Cahen

Colpo di scena in Consiglio Comunale. Loriana Stella dimissionaria

Patto di amicizia fra Orvieto e Pesaro nel segno di Padre Gianfranco Maria Chiti

"Tentazioni", personale di pittura di Ioan Pascu al Centro Studi "Città di Orvieto"

Sei nuovi ingegneri "junior" dal Corso di laurea in Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni di Orvieto

"Voci del Sacro". Sabato 24 aprile a Guardea la "Passio secondum Joannem"

In difesa del Tribunale di Orvieto: interrogazione Belcapo in Consiglio. Barberani: "L'aria che tira non è incoraggiante"

Interrogazione Gialletti sulla disciplina transitoria riguardante gli allietamenti: "Tutti devono attenersi a delle regole". Il Sindaco: "a molti sfugge la distinzione tra allietamento ed intrattenimento"

"La scultura lignea in Italia, in Umbria e nella Diocesi". Sabato 24 aprile seminario a cura della associazione "Pietre Vive"

Episodi di vandalismo, a matrice politica e non, compiuti nel territorio comunale. Rosmini: "deplorevoli e frutto di stupidità"

Ancora su Commercio e Turismo. Chi discrimina chi?

Anas, i diserbanti utilizzati sulle strade di competenza non sono dannosi né per l'uomo né per l'ambiente

Effetto Stella: entra in Consiglio Cecilia Stopponi

Vicenda Grinta Srl. Tutto rimandato a fine maggio, l'azienda ha tempo un mese per trovare soluzioni concrete

"Dalla traccia alla prova. Il contributo dei RIS all'attività della Polizia Giudiziaria e della Magistratura": Fabro incontra i suoi illustri cittadini

L'Italia che non finisce di stupire. Assurda la proposta Fieg sulla tassa Internet per finanziare l'editoria

Guido Scorza: "L’idea è inaccettabile e giuridicamente illegittima. Nel Paese dei dinosauri paga sempre l'innovazione"

Il Gala perde e attende l'ultimo impegno. In arrivo il 1° Torneo Gala5

I legali degli indagati all'opera per il dissequestro: "in regola i permessi per costruire"

Lo stalking diventa reato autonomo. Non tutto è perfetto ma si esce finalmente dal silenzio

Viabilità, sicurezza e servizi all'area residenziale ed industriale di Bardano, respinta in Consiglio la mozione del Gruppo Misto

Corso di laurea in Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni di Orvieto: laureati altri otto ingegneri "junior"

Istituite forme di previdenza e assistenza complementare per il personale della Polizia Municipale

Il Comune di Orvieto aderisce alla Carta Europea per l'uguaglianza e le parità fra donne e uomini nella vita locale

Paolo Trippini scelto per concorrere al premio "Miglior Chef del Centro Italia"

Vauro e la Rai, tra nuovi partigiani e vecchi regimi

Le cave si stanno mangiando il bel Paese. Un contributo alla Settimana della Cultura

1600 euro i fondi raccolti dai Giovani Democratici per l'Abruzzo

25 aprile: "E' una ricorrenza di tutti, festeggiamola insieme". Molte le iniziative a Orvieto e nel Comprensorio

A Castelviscardo incontro tra Fausto Ermini e Massimo Tiracorrendo

A San Venanzo intitolazione della Biblioteca Comunale a Stefano Millesimi. Mostra personale di pittura dell'artista

Passeggiata ecologica a San Venanzo

La Sapienza intitola a Sante De Sanctis l'aula magna delle facoltà di Psicologia

A Montegabbione incontro su "La battaglia dimenticata". Pomeriggio sportivo con la cronoscalata Faiolo-Montegabbione

Ad Orvieto in mostra le opere di Paolo Antonini

"Un Canto per la Vita". Al Palazzo dei Congressi la Corale Polifonica della Cattedrale di Orvieto

25-26 aprile sull'altopiano dell'Alfina manifestazione di aeromodellismo

Partito da Orvieto il VII Giro Podistico dell'Umbria sotto il maltempo