opinioni

Bilancio comunale affondato dai revisori dei conti. E' stato un vero massacro!

mercoledì 20 novembre 2013
di Massimo Gnagnarini - Unire i Puntini Orvieto

Sono anni che diciamo quanto e come siano incasinati i conti del comune, ma stavolta hanno creato davvero un supercasino.
Confesso che ieri sera, quando mi è capitata in mano la Relazione dei revisori dei conti appena firmata, dopo una lunga e drammatica seduta durata tutto il giorno, mi sono sentito un vero dilettante rispetto alla ampiezza e puntualità con le quali sono state messe in chiaro, senza sconti, un'intera collezione di magagne, di omissioni e di trucchi alla luce dei quali i revisori hanno così concluso :
" In relazione alle motivazioni specificate nel presente parere... l'Organo di revisione esprime , parere non favorevole sulla proposta di bilancio di previsione 2013 e sui documenti allegati." C'è voluto, dunque, un Collegio di professionisti per la prima volta estratto a sorte come vuole la legge per certificare il mancato risanamento finanziario del Comune di Orvieto.
Vi si può leggere ancora:
Inattendibili, sono state giudicate, le previsioni delle entrate su (Tarsu, Tosap, Contravvenzioni,Parcheggi, Recupero evasione ICI) e non congrue le previsioni di spesa su (Fondo svalutazione crediti, Accantonamenti causa BNL);
Stop al ripiano del disavanzo con i proventi della vendita della Palazzina comando, il Collegio ritiene chiara la norma che lo impedisce dal 1/1/2013 e aggiunge anche la considerazione che è stata negli anni più volte reiterata la proposta di copertura del disavanzo con l'alienazione del medesimo bene immobile. Per tali motivi il Collegio esprime parere non favorevole anche sulla delibera per il riequilibrio del bilancio 2013.

E adesso che succede ?

Bisogna prenderne atto e considerare la realtà dei fatti come punto di ripartenza per tutte le persone di buona volontà alle quali la città sta veramente a cuore. Bisogna cogliere l'occasione per tornare a parole di verità, per studiare le soluzioni, per comunicare alla gente una visione futura e di speranza.
Spero che non si voglia, invece, ancora procedere nelle nebbie, nelle bugie e negli artifizi dell'ultima ora che questa amministrazione potrebbe ancora alimentare e tentare, nonché negli gli imbarazzi di un'opposizione divisa e per tanto tempo rimasta senza bussola .
Lunedì 25 novembre 2013 il consiglio comunale di Orvieto potrà fare una sola scelta tra le due possibili:

a) quella disgraziata di continuare a raccontare la storia dei bilanci risanati che negli anni hanno portato alla rovina la città e , noncuranti delle leggi e dei pareri negativi degli organi di controllo, votare un bilancio non bilancio, un bilancio grottesco senza pareggio di bilancio, un bilancio dove il deficit pregresso scompare e viene trasformato in nuovo indebitamento in violazione di ogni principio fissato dall'Articolo 119 della Costituzione per poi riapparire in sede di riequilibrio con un provvedimento di copertura illegittimo, un bilancio che mette, indebitamente, le mani in tasca ai cittadini aumentando del 19% le bollette dei rifiuti urbani così che il Comune finisce per incassare più soldi di quanto ne spenda effettivamente per tale servizio.
Dubito, però, che una maggioranza di consiglieri comunali sia disposta a votare un simile bilancio così com'è privo del parere favorevole dei revisori. Sono troppi e assai pesanti i rischi economici che ciascuno di questi si assumerebbe in prima persona. Cosa accadrebbe , per esempio, se la BNL vincesse la causa contro il Comune. A fronte di soli 100.000 euro incongruamente accantonati si creerebbe un buco fin qui quantificabile ben oltre un milione di euro che, seppur a mio modesto e opinabilissimo avviso, potrebbe configurarsi come un danno erariale che i consiglieri potrebbero esser chiamati a rifondere personalmente senza neanche potersi avvalere dell'assicurazione la quale, in questo caso, non pagherebbe di certo in quanto la buona fede resterebbe esclusa per via del parere negativo espresso dai revisori.
b) oppure questo consiglio comunale può fare una scelta di svolta , di novità , l'utile presa d'atto dello stato di default in cui si trova l'ente, da affrontare con atti straordinari attraverso il varo di un Piano di Risanamento Pluriennale così come serve e come la legge sul cosiddetto pre-dissesto consente. Non sarebbe, questo atto, la sconfitta o la vittoria politica di nessuno, ma solo una ripartenza per tutti fondata sul rispetto della legittimità e del buon senso.

In definitiva e in ultima analisi c'è da chiedersi come questa utile e opportuna scelta del pre-dissesto possa concorrere a liberare i cittadini da questa situazione di incertezza e a guardare al futuro della nostra comunità locale con maggiore serenità e più concretezza.

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 settembre

Sfilata di moda lungo Corso della Repubblica per Duedimè Concept Store

Amici della Terra: "Finalmente riconosciute le nostre ragioni"

Paolo Ricci, il gioiellino di Orvieto dagli Allievi Elite del Montefiascone al Savio

Cena del Serancia a Torre San Severo. Palazzo Simoncelli si veste di bianco rosso

No al terzo calanco, "Sentenza che cambierà la storia dei rifiuti in Umbria"

Al PalaPapini Zambelli Orvieto fa le prove generali col Baronissi

Festa dell'Arte all'Università della Tuscia, per sentire e vedere

Cane malato e abbandonato. L'appello: "Fate qualcosa per aiutarlo"

Con Maria a Roma, da Papa Francesco a bordo del treno storico

Incendio alla Piscina, in corso i lavori di pulitura. Si riapre ad ottobre

Pulizia del centro, troppo rumore e disagi. Germani: "Verifiche in corso"

Inquinamento acustico in Strada del Piano, soluzioni in alto mare

Varchi in Via Soliana e Via Malabranca, partiti i lavori

Contributo all'Associazione Lea Pacini, botta e risposta in Consiglio

"Ticket sanitari, il problema esiste". Il 5 ottobre incontro tra Conferenza dei sindaci e Usl Umbria 2

Prelevati soldi dal fondo di riserva: spesi in cultura, servizi e sport

Ratificata dal Consiglio la variazione di bilancio per la manutenzione della Scuola Barzini

Niente Stati Generali del Turismo. "Non c'è alcuna intenzione di ascoltare"

Verso il "Patto per la Sicurezza" del territorio, va avanti la burocrazia per la video-sorveglianza

Liste d'attesa sulle prestazioni sanitarie. Sì unanime del consiglio all'ordine del giorno

Tappa nell'Orvietano per il "Press Tour Umbria" sulla Via Romea Germanica

In mostra alla Casa del Vento due capolavori del Rinascimento

"Come mia madre", una mostra per celebrare il mese mondiale dell'Alzheimer

La Sezione Comunale Avis di Giove festeggia vent'anni di attività

Galgano (CI): "Bene lo stop al terzo calanco, ha vinto la comunità"

Sicurezza urbana, la Regione Umbria vara il piano di programmazione

Settore estrattivo, interrogazione di Nevi (FI) sugli intendimenti della giunta regionale

Adesione "Puliamo il Mondo 2017". Grassotti: "Un'occasione importante"

Ippocastani secchi in Viale IV Novembre, disposta l'ordinanza per l'abbattimento

L'esperienza di gestione di lupi e cinghiali del Parco dei Sibillini approda in Portogallo

Laureati, in Umbria 1.320 assunzioni nel trimestre. Ecco dove

"Sharper 2017". Duecento volontari per la Notte Europea dei Ricercatori

Premi alle associazioni in cammino lungo la Via Francigena

Sanità, Cittadinanzattiva e TdM incontrano i cittadini al Circolo di Ciconia

Interventi sulle condotte idriche, possibili interruzioni del servizio

Addio alla Scuola per Adulti: la denuncia "Il Comune rinuncia senza reagire"

Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, Marco Fratini entra nel consiglio di indirizzo

Frate Alessandro Brustenghi, la voce di Assisi dona voce all'organo del Duomo

Le Giornate Europee del Patrimonio 2016 portano "Sotto e Sopra la Città"

Con "ChocoMoments Orvieto", scatta l'ora dei golosi. Tre giorni da leccarsi i baffi

L'Unitre inaugura il 26esino anno accademico. Recital al Palazzo Comunale

Michele Fattorini in Sicilia: "L'errore ci può stare, proveremo a rifarci"

Istruzioni per l'uso del compleanno

La Zambelli Orvieto torna in campo a Firenze

Poggio Gramignano, Chiesa della Collegiata e musei aperti per le Giornate Europee Patrimonio

"Orvieto sempre più distante da Roma". Sacripanti chiede conto della soppressione dei treni

Come un tremore

Province, entro fine mese tutto il personale avrà la sua destinazione

"AMAtriciana della solidarietà" in Piazza Roma

Memorial Alessio Corradini, il programma della giornata

"Architettura e Natura", chiusa la quarta edizione. Positivo, il bilancio [Video]

Seconda edizione per la Giornata della promozione dello sport e delle attività ricreative

Corso sulla cura dell'ictus e integrazione interna all'Usl 2

Ricordando Margherita

"Orvieto diVino". I vini della Rupe al simposio internazionale in Ambasciata d'Italia presso la S.Sede

Ultimo saluto all'uomo schiacciato dal crollo del solaio della propria abitazione

Promozione e marketing turistico, incontro in Comune per gli operatori del settore

Ventennale di OCC. Nel fine settimana, stand Fisar e incontro "Oltre il cancro...10 anni dopo”

Festa della Madonna della Mercede. Il programma completo, l'ordinanza della viabilità

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni