opinioni

La 'piazza' del giovedì e del sabato a Orvieto. Un'ideuzza semplice per rivitalizzare i commerci sulla Rupe

martedì 24 settembre 2013
di Aramo Ermini
La 'piazza' del giovedì e del sabato a Orvieto. Un'ideuzza semplice per rivitalizzare i commerci sulla Rupe

Un tempo il mercato del giovedì e sabato mattina ad Orvieto era un punto di riferimento importante per tutto il Comune. Mia mamma, che lavorava presso famiglie orvietane, nei giorni di mercato, saliva ad Orvieto prima - abitavamo allo Scalo - per poter fare il "giretto" al mercato, comperare qualcosa di utile per la casa, degli indumenti per Lei o per il babbo, della frutta, della verdura. Era la sua ricreazione nella settimana lavorativa.

Dai racconti del babbo so che, ancor prima, il Foro Boario con il marcato delle "bestie" era importante luogo di commercio, dove chi voleva vendere o comprare animali, pur di esserci, affrontava anche ore di cammino, provenendo anche da Bagnoregio. La mattina dei giorni di mercato, piazza Sant'Andrea era affollata da crocchi di uomini che si incontravano, dialogando, scambiandosi notizie, informazioni...

Lo spettacolo ora è desolante: nei giorni di mercato, la mattina presto, rari passanti e, signore e signori, soprattutto anziani che vanno a fare la spesa a quel mercato un tempo fiorente, ora ridotto a mercatino di quartiere. E' vero, i tempi sono cambiati: Ciconia, Orvieto Scalo, Sferracavallo si sono sviluppate, ci sono i supermercati laggiù, i mercati rionali. Ad Orvieto "sotto la Rupe" pulsa la vita economica, seppur povera dalle nostre parti. Me ne sono accorto una mattina: sceso a Sferracavallo alle 5.00 di mattina ho fatto colazione al bar Pontremoli, già aperto a quell'ora e lì un via vai di macchine con donne ed uomini coi panni del lavoro, un caffè o un cappuccino e via.

Ad Orvieto "sulla Rupe" bisogna invece aspettare le 7.00 di mattina prima che un bar apra e a quell'ora la città e pressochè deserta. Eppure ad Orvieto "sulla Rupe" vi è il cuore istituzionale della città, solo quello però e, neppure più dopo la "partenza del Tribunale", un museo per i turisti e gli ormai pochi residenti. Però, perchè non tentare di ridare alla Rupe il ruolo di centro pulsante della vita del Comune?  (Le scelte politiche ed urbanistiche degli ultimi decenni hanno anzi favorito scriteriatamente lo " scollegamento " tra Orvieto sulla Rupe ed Orvieto sotto la Rupe che, vivono grosso modo ora vite separate).

La mia "ideuzza " è questa: Il Comune dovrebbe concedere gratuitamente, il giovedì ed il sabato mattina, la possibilità di parcheggio nel piazzale sovrastante il parcheggio "Campo della Fiera". Se ne potrebbe giovare non solo la "Piazza"ma tutto il commercio del centro storico, essendo la difficolta di trovare parcheggio ed il suo alto costo un motivo importante, se non il principale per cui la gente non sale più sulla Rupe. Si potrebbe inoltre tentare di potenziare la "Piazza" del giovedì e del sabato, concedendo alle bancarelle nuovi spazi, a cominciare da quello di Largo Mazzini, adiacente a Piazza Vivaria, oggi inutilizzato.

Da ragazzo facevo i campeggi in estate con la parrocchia e gli scouts. Partivamo da Orvieto per Roma dove sapevamo c'erano i mercati di via Sannio e Porta Portese per comperare zaini, anfibi, camicie militari e altro, necessari per il campeggio.Da adulto, più volte mi sono recato ad Arezzo al mercato dell'antiquariato. Perchè un simile modello non potrebbe essere preso di riferimento per il mercato di Orvieto? Un mercato con offerte attrattive, dove è facile arrivare e parcheggiare, diventa fiorente. E' un'idea semplice, a costo zero e subito attuabile che se ben gestita potrebbe essere un input per rivitalizzare i commerci in tutta la Rupe e oltre.

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 ottobre

"Frantoi Aperti" compie vent'anni. Eventi a macchia d'olio nei borghi dell'Umbria

"Autunno. Archeologia, Arte, Architettura", quattro incontri alla Rocca dei Papi

La Zambelli Orvieto si ferma sul più bello e cede il passo a Caserta

Liste d'attesa...di morire

Orvieto FC, secondo anno di iscrizione a tutti i campionati della Figc

Gloria in Excelsis Deo

A Sferracavallo Dom Quix realizza un'opera murale dedicata ad Aldo Netti

"Festa dell'Aria". Parrano BioDiversa riflette su qualità dell'aria e cambiamenti climatici

Erasmus+, tra gli studenti che partecipano anche quelli dell'Agrario di Fabro

"Il Governo eroghi risorse necessarie alla gestione dei servizi da parte della Provincia"

Pampepato, via al percorso per il riconoscimento della certificazione Igp

"World Francigena Ultramarathon", domenica l'arrivo dei partecipanti

Volatili

Nuova sede di Cittaslow International, incontro con il presidente Stefano Pisani

La Fondazione "Peres center for peace" premia la presidente della Regione Catiuscia Marini

Zambelli Orvieto scontenta ma pronta a lavorare per migliorare

Sì della giunta al Piano per il passaggio a tariffa puntuale sui rifiuti

Amerina, convenzione tra Comune e Provincia per concessione di aree di pertinenza stradale

Sì al progetto per opere di urbanizzazione in vocabolo Fosso Fanello

Giornate della Castagna, nel secondo weekend arriva il Palio degli Asini

Rinnovato il Consiglio Provinciale dell'Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Perugia

"Ospedale da campo. Memorie di un medico cattolico dalla guerra di Libia a Caporetto"

Il punto di Guido Barlozzetti: "Una brutta notizia"

Riscaldamento in Via Scalza, Olimpieri (IeT): "In assenza di interventi Ater, provveda il Comune"

"La Libreria dei Sette di Orvieto compie 95 anni...e adesso rischia la chiusura. Parliamone!"

Autunno ricco di proposte alla Biblioteca Comunale

Il Boni pronto a volare. Aperta la campagna abbonamenti, via alla nuova stagione teatrale

Sogni incrociati

Bollette pazze, Olimpieri (IeT) chiede conto con un'interpellanza dell'accaduto

L'Istituto Agrario di Fabro vola in Sicilia per conoscere la cooperativa "Lavoro e non solo"

Le impressioni di capitan Serena Ubertini dopo l'esordio vincente della Zambelli Orvieto

Uffici postali. Gori: "Bene tavoli confronto regionale, impegno comune evitare riduzioni servizio"

Ceramica, Paola Biancalana e Andrea Miscetti sul podio del concorso "Il segno del tempo"

Forza Italia: "Acquapendente invasa dai topi, c'è troppa immondizia in giro"

In marcia con la Polisportiva verso la chiesa della Madonna di Loreto

Le tre slide mancanti di Palazzo Chigi

"Senza Monete" compie tre anni. Festa all'Emporio del Riuso e dello Scambio

Per "Lezioni di Storia" al Teatro Mancinelli arriva Alberto Mario Banti

Mano tesa tra la Scuola di Musica "Casasole" e la Filarmonica "Mancinelli"

Sicurezza all'ex caserma Piave con "Crash Scene. Indicazioni Salva Vita"

Dopo otto anni torna il "Bollettino sulla situazione economica e sociale dell'Area Orvietana"

Case popolari, c'è il bando. Per la presentazione delle domande c'è tempo fino al 29 novembre

FotograMia

Giubileo, in corso le iniziative per le Settimane della Misericordia

Torna l'Operazione Mato Grosso. Giovani al lavoro a sostegno dell'America Latina

"Aspettando Halloween". Festa alla sala parrocchiale della Segheria

"Non c'è sicurezza senza prevenzione". Sul tavolo, le criticità del territorio umbro

Ritrovato l'uomo smarrito nei boschi. Terzo caso in quindici giorni

Orvietana, faccia a faccia con i due fratelli Fillippo e Giuliano Avola

Al frantoio Cecci di Monterubiaglio torna "Pane e Olio". Le degustazioni si fanno solidali

Ilaria Alpi si è suicidata?

"Arte sui muri. Street art e urban art". Giornata di studi all'Università della Tuscia