opinioni

La 'piazza' del giovedì e del sabato a Orvieto. Un'ideuzza semplice per rivitalizzare i commerci sulla Rupe

martedì 24 settembre 2013
di Aramo Ermini
La 'piazza' del giovedì e del sabato a Orvieto. Un'ideuzza semplice per rivitalizzare i commerci sulla Rupe

Un tempo il mercato del giovedì e sabato mattina ad Orvieto era un punto di riferimento importante per tutto il Comune. Mia mamma, che lavorava presso famiglie orvietane, nei giorni di mercato, saliva ad Orvieto prima - abitavamo allo Scalo - per poter fare il "giretto" al mercato, comperare qualcosa di utile per la casa, degli indumenti per Lei o per il babbo, della frutta, della verdura. Era la sua ricreazione nella settimana lavorativa.

Dai racconti del babbo so che, ancor prima, il Foro Boario con il marcato delle "bestie" era importante luogo di commercio, dove chi voleva vendere o comprare animali, pur di esserci, affrontava anche ore di cammino, provenendo anche da Bagnoregio. La mattina dei giorni di mercato, piazza Sant'Andrea era affollata da crocchi di uomini che si incontravano, dialogando, scambiandosi notizie, informazioni...

Lo spettacolo ora è desolante: nei giorni di mercato, la mattina presto, rari passanti e, signore e signori, soprattutto anziani che vanno a fare la spesa a quel mercato un tempo fiorente, ora ridotto a mercatino di quartiere. E' vero, i tempi sono cambiati: Ciconia, Orvieto Scalo, Sferracavallo si sono sviluppate, ci sono i supermercati laggiù, i mercati rionali. Ad Orvieto "sotto la Rupe" pulsa la vita economica, seppur povera dalle nostre parti. Me ne sono accorto una mattina: sceso a Sferracavallo alle 5.00 di mattina ho fatto colazione al bar Pontremoli, già aperto a quell'ora e lì un via vai di macchine con donne ed uomini coi panni del lavoro, un caffè o un cappuccino e via.

Ad Orvieto "sulla Rupe" bisogna invece aspettare le 7.00 di mattina prima che un bar apra e a quell'ora la città e pressochè deserta. Eppure ad Orvieto "sulla Rupe" vi è il cuore istituzionale della città, solo quello però e, neppure più dopo la "partenza del Tribunale", un museo per i turisti e gli ormai pochi residenti. Però, perchè non tentare di ridare alla Rupe il ruolo di centro pulsante della vita del Comune?  (Le scelte politiche ed urbanistiche degli ultimi decenni hanno anzi favorito scriteriatamente lo " scollegamento " tra Orvieto sulla Rupe ed Orvieto sotto la Rupe che, vivono grosso modo ora vite separate).

La mia "ideuzza " è questa: Il Comune dovrebbe concedere gratuitamente, il giovedì ed il sabato mattina, la possibilità di parcheggio nel piazzale sovrastante il parcheggio "Campo della Fiera". Se ne potrebbe giovare non solo la "Piazza"ma tutto il commercio del centro storico, essendo la difficolta di trovare parcheggio ed il suo alto costo un motivo importante, se non il principale per cui la gente non sale più sulla Rupe. Si potrebbe inoltre tentare di potenziare la "Piazza" del giovedì e del sabato, concedendo alle bancarelle nuovi spazi, a cominciare da quello di Largo Mazzini, adiacente a Piazza Vivaria, oggi inutilizzato.

Da ragazzo facevo i campeggi in estate con la parrocchia e gli scouts. Partivamo da Orvieto per Roma dove sapevamo c'erano i mercati di via Sannio e Porta Portese per comperare zaini, anfibi, camicie militari e altro, necessari per il campeggio.Da adulto, più volte mi sono recato ad Arezzo al mercato dell'antiquariato. Perchè un simile modello non potrebbe essere preso di riferimento per il mercato di Orvieto? Un mercato con offerte attrattive, dove è facile arrivare e parcheggiare, diventa fiorente. E' un'idea semplice, a costo zero e subito attuabile che se ben gestita potrebbe essere un input per rivitalizzare i commerci in tutta la Rupe e oltre.

Commenta su Facebook

Accadeva il 16 febbraio

Escursione nel Parco Fluviale del Tevere, tra il Campione e la Canepaccia

"Orvieto is our home". Non dobbiamo deluderli…

In tanti all'Unitre per l'incontro con la Guardia di Finanza

In arrivo l'Isola Ecologica comunale, dalla Regione 200.000 euro

"Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo" al Teatro Comunale

Sei totem per la sicurezza e la "cardio-protezione" del paese

Unione Intercomunale del Trasimeno, "il territorio c'è"

Orvieto e Allerona in onda su "Sereno Variabile", fra tradizioni e bellezze

Frecciarossa Perugia-Milano: 3.200 prenotazioni. Chianella: "Numeri straordinari"

Riparto fondo sanitario nazionale, all'Umbria oltre 1,6 milioni di euro

"Un sorriso per Raffaella. I clown di corsia arrivano a Orvieto!"

Quattordici "occhi" sul territorio. Potenziato il sistema di video-sorveglianza

Intitolate ad Eugenio Fumi, piazza e area di ricerca e sviluppo in Vetrya 2

Via agli incontri per la Cabina di regia per la programmazione della rete scolastica

Orvietana in pausa. Il Campionato riprende il 25 febbraio

Differenziata, novità in vista. Per i commercianti c'è tanto da migliorare

Carta Tutto Treno, "la strada è quella del reddito individuale"

Wine Show, da Orvieto a Todi. "Prendere impegni era un salto nel buio"

Chiusura dell'Archivio di Stato, la palla ora passa al Ministero

Rti avanza richieste economiche al Comune, la questione approda in Consiglio

Contratto di fiume Paglia, sì del consiglio al secondo report intermedio

Destinazioni d'uso per Villa Valentini e Casale Trentavizi. Strade al demanio, sì del Consiglio

Centro storico in affanno, ma il Consiglio boccia la mozione e non torna indietro

Sì del Consiglio alla mozione che dice no a impianti geotermici

"Vincere la sfida del lavoro significa sostenere la cultura agricola della Tuscia"

"Il Modello Civita deve servire da traino a tutto il resto della Tuscia"

Comitato pendolari Orte: "Siamo alla frutta"

Borgo Hescana, ancora nessuna videosorveglianza. Olimpieri (IeT): "Solite promesse non mantenute"

Tra Oasi e Castello di Alviano, un "Tandem" di bellezze in concorso fotografico

Roberto Ciufoli da solo si moltiplica. Sul palco del Mancinelli arrivano i suoi "Tipi"

Discarica "Le Crete", le minoranze chiedono la convocazione della Commissione speciale di studio

"Le Grandi Firme della Tuscia". In distribuzione il quinto numero dell'aperiodico di Letteralbar

Orvieto Fc al PalaPapini contro il Montebello. Nobuyuki Hayashi traccia il punto

Un volo troppo lungo

Blitz della polizia contro la banda dei tir, trovato un mezzo rubato alla ditta Ciotti

Vetrya incrementa i ricavi del 54%

Furto nelle campagne orvietane, ladri in fuga con trattore e salumi

Partenariato tra Allerona e Castel Viscardo per la promozione di prodotti agro alimentari filiera corta

La differenziata sale al 75%, Castel Viscardo nella top ten dei Comuni più virtuosi

Emergenza terremoto, via al dialogo per salvare il patrimonio dell'Umbria

Dal 21 febbraio, Urp e Anagrafe di Orvieto Scalo aperti solo di martedì

Piazza della Pace, via ai lavori di riqualificazione delle strutture

"It's time. Questo è il momento!!!". Orvieto Fotografia-Convention FIOF fa tredici

"Scolar-mente". Al Csco incontro su "Matematica e metodo scientifico"

Province, Lattanzi: "Il Governo fermi i tagli e dia risorse agli enti, ricorso al Tar contro provvedimenti non costituzionali"

Variati (Upi): "Manca un miliardo e 300 milioni, aspettiamo il Governo fino a fine febbraio, poi esposti in procura"

Bando speciale servizio civile, 208 volontari richiesti per progetti di assistenza alla popolazione colpita dal sisma

Uisp Scherma, il Trofeo Pegaso fa centro. Tutti i premiati

Tesori nascosti tornano alla luce, riscoperto l'Ambulacro sotterraneo

Acque e seno