opinioni

Salvatori della patria

venerdì 14 settembre 2012
di Nello Riscaldati

"Quello di voler salvare l'Italia ad ogni costo è stato sempre il vizio degli italiani di ogni tempo. Bisognerebbe concepire dei cartelli da affiggere nei luoghi pubblici con su scritto: "Vietato fumare e salvare l'Italia". (Candido 15-12-1945).

Sempre sullo stesso numero era riportata una riflessione del marchese di Granada, ambasciatore di Spagna che assicurava come l'Italia fosse "il più bel paese del mondo, nel quale ognuno s'arricchisce con il mestiere che sa fare di meno!

A parte il sale e il sapore della battuta l'affermazione non sembra, come si dice in tribunale, manifestamente infondata, anzi si ha l'impressione che dalla manìa di salvare l'italia "in toto" ne stiano derivando quelle più circoscritte, ma non meno impegnative e parimenti coltivate, di voler salvare la propria Regione, la propria Provincia, il proprio Comune e, via via, giù giù fino alla propria Frazione, Bivio o Vocabolo mentre qualcuno più coraggioso si propone addirittura di salvare la propria etnia e le proprie radici.

Tutto più che legittimo, anzi, direi nobile. Infatti se da una parte c'è il Tiranno, il Prepotente, l' Incompetente, il Mariolo, è giusto che dall'altra si proponga un Liberatore, un Giusto, un Preparato e un Onesto, insomma un Galantuomo disposto a combatterlo e, una volta cacciatolo e prèsone il posto, dimostrare ai governati come si pratica davvero il Buongoverno. Ma attenzione. Non c'è peggior handicap per l' uomo politico che aspira a salvare qualcosa, fosse anche il suo Comune, di quello di essere valutato e stimato solo perché è un galantuomo, magari colto e che sa disputare su Hegel, Lucrezio o Averroè o che conosce a memoria la "lex Menenia Sextia", ma conosciuto solo come un galantuomo.

Per un galantuomo la carriera politica ha difficoltà anche ad iniziare. Di solito il politico è titolato con molti appellativi, insomma è molte cose, e spesso contrastanti, messe insieme. Quello ideale dovrebbe essere un galantuomo astuto. Non è facile.

Comunque la figura del "salvatore", che è il "nuovo", che è il "qualcuno che prima non c'era", è necessaria se non altro perché dà forma alle speranze dei governati. Così come lo è per chi crede di essere titolare di un' anima parimenti è necessaria quando la vita quotidiana viene turbato dalle angherie del Palazzo. Si tratta in sintesi di contrapporre un galantuomo astuto a un prepotente o incapace che sia, magari più astuto di lui, e sperare nella vittoria del primo.

Ma dato che in questo tipo di questioni da soli poco lontano si va si rende spesso necessaria la formazione di coalizioni su coalizioni.E fin qui nulla di strano. Difatti la storia, piccola o grande che sia, è piena zeppa di Leghe, di Unioni, di Intese, di Patti e di Coalizioni. Per sconfiggere Napoleone ce ne vollero sette. Il Nazismo fu eliminato da una miriade di liberatori, tutti però alleati e tutti aventi nel mirino lo stesso obiettivo.

Ma in politica le cose vanno in modo diverso. Si formano cioè delle coalizioni e si distinguono perché alcune si ritengono investite della missione di rovesciare il Tiranno mentre altre si ergono a strenua difesa del medesimo. Oltre ai coalizzati vi sono poi i salvatori solitari, quelli che cqpeggiano le cosiddette "Liste per,...qualcuno o per qualcosa" e che si proclamano alternativi a tutto il resto. Insomma i salvatori sono più di uno e ciascuno grida all'altro: " La Novità sono io".

Concludo queste divagazioni di fine estate, stese così tanto per combattere l'ultima calura, con un appunto banale quanto volete ma attuale. E' cosa nota come per molti la politica sia diventata la professione della vita, ma l'aspetto curioso è che al contrario degli altri professionisti i quali per aprire uno studio debbono prima risolvere quiz, affrontare test selettivi, prove attitudinali, frequentare università e scuole di specializzazione, superare esami, discutere tesi, conseguire abilitazioni e praticare tirocini, e poi affittare lo studio, attrezzarlo e munirlo di segretario o segretaria il politico professionista si giustifica affermando e ribadendo che per lui la politica è stata sempre una grande passione, che gli è costata tanta gavetta e che ha dovuto seguire la sua strada, quasi fosse una "chiamata" pur sentendosi gravato da pesanti responsabilità, perché è il popolo che l'ha voluto e continua a volerlo e in democrazia non si può andare contro la volontà del popolo!

E questo contribuisce, almeno in parte, a spiegare la modesta qualità del mercato e l'età medio alta del parco candidati.

Comunque noi (cioè io e quei quattro che ancora mi seguono e mi approvano), noi abbiamo fiducia che un salvatore arrivi, anzi siamo certi che ne arriverà più di uno: qualcuno sarà brillante e farà capolino tra la selva degli anni, qualche altro si muoverà a fatica perché troppo intralciato già da se stesso, infine una donna che alcuni giudicheranno come la novità che il momento richiede, altri, e giustamente, per quello che sembra valere e per quello che se ne sa al momento che si propone.

Il salvatore che sarà riuscito a piantare la sua bandiera ad esempio sul balcone del Palazzo del Comune avrà diverse cose da salvare subito. Dal dipendente comunale che vuole che qualcuno gli salvi il posto di lavoro nonostante la spending review, al cittadino che vuole salvare ad ogni costo il suo posto macchina sotto casa, al giovani che vogliono salvare il proprio diritto a vivere di notte, a sentire la musica, a bere e a fare la pipì dove capita anche perché essendo Orvieto una città turistica giustamente non dispone di servizi igienici pubblici, dovrà infine salvare il sonno dei cittadini che hanno lavorato tutto il giorno e di quelli che sono malati o avanti negli anni e ai quali il dormire fa meglio di una medicina

Insomma di cose da salvare ce ne saranno e di salvataggi il salvatore ne avrà da fare. Speriamo almeno che sappia nuotare e bene,...!

Pubblicato da il mastro il 14 settembre 2012 alle ore 19:51
semplicemente meraviglioso. Ad avercene di teste così!

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 settembre

Democrazia e libertà in pericolo a causa delle ingiustizie

Il Trofeo Agricola Zambelli torna nelle mani di Orvieto

Il mio paese

Complimenti dal Canada per Francesco Barberini. A breve, nuovo video sul Monte Rufeno

Attendo la voce di lei

Un giorno, una rosa

La pace

Orvieto Fc. Dopo l'esordio in campionato, ecco le prossime iniziative stagionali

Olimpieri: "Sindaco Germani, diserta l'incontro con una corrente Pd su sanità e sociale"

Campitello - Orvietana gara al cardiopalma, pari e tanti gol

La sfida di Viterbo: ''Le Olimpiadi? Le organizziamo noi''

Franco Pilato presenta il libro "Una rosa...rinascerà"

Dalla Regione oltre 153 mila a sostegno della genitorialità

Porte aperte a Palazzo Coelli. La Fondazione Cro rinnova al pubblico l'Invito a Palazzo

Azzurra Ceprini Orvieto. Amichevole sottotono per le biancorosse

Monteleone accoglie immigrati. Pd: "Avviamo un coordinamento comune con le altre amministrazioni"

Week-end di sangue sulle strade. Consap: "Si rifletta sulla soppressione dei presidi della polstrada"

I turisti scelgono il Monte Peglia. La soddisfazione del sindaco Marinelli

Confetti rossi per Jessica Federico. All'Unitus il primo detective è di Orvieto

Maledetti toscani

Senso unico alternato su tre provinciali dell'Orvietano. Lavori anche lungo la Bagnorese

Pronto riscatto per la Vetrya Orvieto Basket

Geotermia, Brega torna sul territorio per dialogare con i cittadini

Come scegliere il percorso universitario? Tre consigli per i neodiplomati interessati al Diritto

Giornata di studi su "Il Duomo e l'Opera del Duomo di Orvieto all'inizio del Duemila"

Decima seduta del 2016 per il consiglio comunale. In 23 punti l'ordine del giorno

La Zambelli Orvieto arricchisce la sua bacheca e prepara altre verifiche

Luca Tomassini entra nel Comitato Leonardo: "Il gruppo Vetrya, promotore della qualità italiana nel mondo"

Legge 40, Eutanasia, Ricerca. A Orvieto il decimo congresso dell'associazione Luca Coscioni

'Orvieto con gusto' si veste d'autunno. Al via da sabato l'edizione n. 14

Nasce "Comune di Orvieto nel WeekEnd". Protesta creativa e disservizi della P.A.

Venerdì al Palazzo dei Sette la presentazione del Comitato Rivoluzione Cuperlicana

Concerto di pianoforte per l'inaugurazione del X Congresso dell'Associazione Luca Coscioni

Giornate del Patrimonio, Invasioni digitali e...la Compagnia delle lavandaie della Tuscia

Via Romea Germanica, grazie a tutti

Approvato il bilancio di previsione del Comune di San Venanzo

Pasti non consumati nelle mense a favore del canile municipale di Orvieto. Con interrogazioni bipartisan il caso arriva in Parlamento

Fissate le date per l'apertura della caccia al cinghiale. Si inizia il 3 ottobre

Al via il quarto torneo Telematica Italia. Due giorni di grande basket al PalaPorano

CSCO: intervista a Tim de Noble, Professor and Dean Kansas State University. Una collaborazione che potrebbe estendersi

L'ordinanza per la viabilità

Lettera al dirigente Gaudino 2

Giornata Europea del Patrimonio, a San Venanzo visite guidate al Museo e al Parco Vulcanologico

Tiberi (Fdi) presenta un'interrogazione sulla SP 54

Sabato giornata di mobilitazione cittadina per dire no alla soppressione del tribunale

I giovani e la cittaslow che vorrei. Domenica, la presentazione dei risultati dell'esperienza di scambio Orvieto-Levanger

Trecento cavalli all'ombra del Duomo per il 42esimo equiraduno nazionale della Fitetrec-Ante

L'ordinanza per la viabilità

Nuove nomine in Curia. E' monsignor Antonio Cardarelli il vicario generale della diocesi di Orvieto-Todi

Meteo

martedì 26 settembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 18.2ºC 66% buona direzione vento
15:00 20.3ºC 47% buona direzione vento
21:00 14.0ºC 84% buona direzione vento
mercoledì 27 settembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 18.3ºC 65% buona direzione vento
15:00 22.1ºC 46% buona direzione vento
21:00 14.9ºC 84% buona direzione vento
giovedì 28 settembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 19.0ºC 65% buona direzione vento
15:00 21.4ºC 44% buona direzione vento
21:00 13.7ºC 79% buona direzione vento
venerdì 29 settembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 18.3ºC 62% buona direzione vento
15:00 21.4ºC 48% buona direzione vento
21:00 13.9ºC 78% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni